Un’uscita confermata quando i campioni di Champions League del Liverpool si tagliano lo stipendio per la prossima destinazione

Secondo quanto riferito, l’attaccante del Liverpool Divock Origi ha concordato un accordo per unirsi ai giganti italiani dell’AC Milan quando diventerà un free agent in estate.

Il 26enne è all’ultimo anno di contratto con i Reds e lascerà Anfield quando il polverone si sarà depositato nella stagione 2021-2022. Da tempo è legato ai rossoneri nonostante l’esperto italiano Federico Zancan I giganti di San Siro hanno esortato a stare alla larga. I rapporti all’inizio di questo mese dicevano che la squadra di Serie A era pronta a offrire al nazionale belga un contratto quadriennale.

Ma poi sembrava che il Newcastle United fosse entrato in scena, guardando per niente la retrocessione dell’ex giocatore del Lille. Ma, Sport Mediaset Riferiscono che i colloqui tra i rappresentanti del giocatore e il Milan sono ormai chiusi.

Sembra che firmerà un contratto triennale con il club. Il rapporto aggiunge che guadagnerà 3,5 milioni di euro a stagione, una riduzione del suo stipendio di 4 milioni di euro con i Merseysiders.

L’accordo includerà anche un’opzione per il quarto anno se tutte le parti saranno d’accordo. Origi spera di entrare a far parte di una squadra che si fa chiamare Campioni d’Italia e il Milan è attualmente in testa alla classifica.

Gli uomini di Stefano Pioli hanno due punti di vantaggio sui rivali del City Inter, ma i nerazzurri hanno una partita in mano.

Origi guadagna lo status di cult al Liverpool

C’era molto rumore intorno a Origi quando è caduto per la prima volta Liverpool. L’asso di Ostenda aveva solo 19 anni quando ha messo la penna sulla carta con i Northwest Giants nel luglio 2014.

READ  Formula 1: il formato Sprint potrebbe diventare un approccio standard al weekend del Gran Premio

È stato ceduto in prestito al Lille per la stagione successiva prima di iniziare la sua carriera nei Reds nel 2015-2016. Il talentuoso attaccante ha avuto difficoltà a giocare all’inizio, ma ha collezionato 34 presenze in Premier League nel 2016-2017.

Tuttavia, successivamente è rimasto indietro nella classifica della critica e ha trascorso la stagione 2017-18 in prestito con il Wolfsburg. Ancora una volta sotto Jurgen Klopp, Origi non è stato un giocatore regolare della prima squadra, ma sarà sempre ricordato per le sue imprese quando il Liverpool ha vinto la Champions League 2019.

Ha segnato due gol per guidare la squadra della Premier League inglese a superare il suo deficit di tre gol nell’andata, per rovesciare il Barcellona in semifinale. Poi il belga ha segnato la rete quando il Liverpool ha battuto il Tottenham Hotspur 2-0 in finale.

Si può dire con certezza che Origi non ha soddisfatto le aspettative. Ma era a disposizione per contribuire ad alcuni momenti storici della storia del club.

Leggi di più: Robert Lewandowski ignora i colloqui del Liverpool per “accordare termini” con i giganti dell’Euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.