Una coppia scozzese è stata perseguitata e picchiata in un terribile attacco anti-gay in Italia

Una coppia scozzese è stata traumatizzata e soffre quotidianamente di attacchi di panico dopo aver subito un attacco anti-gay mentre era in Italia.

Domenica Russell, 29 anni, era a Venezia, in Italia, con la compagna Martina Brisamotti, 28 anni, quando è avvenuto l’incidente il 13 febbraio.

La coppia ha incontrato la sua ragazza e il suo ragazzo in un bar locale di via Garibaldi quando la notte ha preso il sopravvento.

Sunday, che è di Glasgow, ha dichiarato: “Con il passare della notte il ragazzo del nostro ragazzo ha iniziato a sentirsi omofobo nei nostri confronti e aggressivo nei confronti della sua ragazza.

“I ragazzi del bar alla fine gli hanno detto di andarsene”.

Domenica ha riportato una frattura ‘grave’

Poco dopo, una domenica, Martina e la loro amica hanno notato l’uomo nascosto in un vicolo dall’altra parte della strada.

Così la coppia ha deciso, insieme alla fidanzata dell’uomo, di provare a scappare nel loro appartamento, a soli cinque minuti di distanza.

Ma presto si sono resi conto che il delinquente li stava inseguendo.

Sono riusciti a raggiungere quella che pensavano fosse sicurezza, ma pochi istanti dopo l’uomo ha preso a calci la porta prima di lanciare un brutale attacco.

Sunday, che lavora come chef e usa i pronomi loro/loro, ha detto: “Siamo appena entrati nella porta quando la porta si è aperta”.

Domenica avranno un intervento chirurgico alle mani

Quello che è successo domenica successiva ha lasciato e il loro partner in preda al panico e al panico.

READ  Cultured City Guide: ora è il momento di scoprire le gemme nascoste del sud Italia

Le domeniche venivano trascinate fuori e in strada dove l’uomo li spinge a terra prima che piova sui loro volti mentre appende le loro mani dalle ginocchia per impedire loro di proteggersi.

Dissero: La mia faccia era per terra e lui mi picchiava e mi schiaffeggiava.

“Era omofobo e mi ha detto che mi avrebbe ucciso e preso a calci in faccia. Era così spaventoso”.

La compagna di domenica, Martina, è riuscita a tirarle fuori l’uomo quando è arrivata sul posto la polizia paramilitare italiana, la polizia paramilitare locale.

Domenica ha riportato una “grave” frattura metatarsale alla mano destra dopo l’aggressione.

Dissero: “Non potevo muovere il mio corpo dopo l’attacco, Martina doveva diventare la mia patron a tempo pieno.

Il braccio di domenica in una stecca dopo l'attacco
Il braccio di domenica in una stecca dopo l’attacco

“Il mio corpo è ancora malconcio, mi sento come se fossi stato investito da un autobus”.

La coppia “traumatizzata” è stata lasciata alle prese con l’orribile incidente, subendo attacchi di panico “quotidiani”.

Domenica ha detto: “Siamo completamente scioccati. Ogni giorno, quando sentiamo un colpo o una porta, abbiamo attacchi di panico.

“Cercheremo di ottenere una sorta di consulenza di emergenza mentre affrontiamo il trauma mentale di quello che è successo”.

“Stava sgorgando dalla sua bocca, non ho mai visto qualcuno comportarsi in questo modo prima.”

La coppia afferma che l’uomo coinvolto nel caso non è stato accusato e che hanno assunto un avvocato a Venezia per assistere nel loro caso.

Domenica, rientrata in Scozia via Milano via Milano il 16 febbraio con Martina, è previsto un intervento chirurgico alla mano.

L’infortunio li ha lasciati incapaci di lavorare e il recupero dopo l’intervento chirurgico dovrebbe durare almeno sei mesi.

READ  L'Italia rende obbligatoria l'assicurazione per tutti gli sciatori e gli snowboarder

La mano di domenica è gonfia
La coppia ha cercato di scappare di casa in cerca di sicurezza

La coppia, che sperava di trasferirsi definitivamente a Venezia, ha organizzato una raccolta fondi tra i costi crescenti.

Oltre alle spese legali, i trust sosterranno Sunday mentre non possono lavorare e andranno a pagare le spese mediche di £ 600 sostenute in Italia.

Il Ministero degli Affari Esteri è stato contattato per un commento.

Puoi donare a loro Raccolta fondi qui .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.