Un giudice del Texas conferma la decisione di sospendere una studentessa nera da scuola a causa dei suoi dreadlocks

Un giudice del Texas conferma la decisione di sospendere una studentessa nera da scuola a causa dei suoi dreadlocks
  • Scritto da Brandon Drennon
  • Notizie della BBC, Washington

Spiegazione video,

GUARDA: Darrell George si sente soffocato, dicendo che gli ultimi sei mesi di scuola sono stati solitari

Un giudice del Texas ha stabilito che un distretto scolastico non ha discriminato uno studente liceale nero quando lo ha punito a causa dei suoi dreadlocks.

Il distretto scolastico indipendente di Barbers Hill ha sospeso Darrell George, 18 anni, lo scorso agosto, affermando che la sua acconciatura violava il codice di abbigliamento.

Il giudice ha ritenuto che la scuola della zona di Houston non violasse una legge statale che vietava i pregiudizi razziali nei capelli.

L'avvocato della famiglia ha detto che intendevano presentare ricorso.

Nel frattempo lo studente rimarrà sospeso e allontanato dalle lezioni regolari della scuola.

Il giudice della contea di Chambers, Chap Cain III, si è pronunciato a favore del distretto scolastico dopo circa tre ore di testimonianza giovedì.

George ha parlato della sua “rabbia, tristezza e delusione” fuori dal tribunale dopo la decisione.

Il distretto scolastico ha sottolineato il suo codice di abbigliamento, secondo cui i capelli non possono essere “sotto la parte superiore del colletto della camicia, sotto le sopracciglia o sotto il lobo dell’orecchio quando vengono pettinati”.

Ma George si rifiutò di tagliarsi i capelli intrecciati, citando l'importanza culturale della famiglia nella comunità nera.

L’anno scorso, il Texas ha approvato il Crown Act, una legge statale progettata per vietare la discriminazione razziale contro le persone in base alla loro acconciatura.

La madre dello studente, Drisha George, ha presentato una denuncia a nome del figlio, accusando il distretto di violare la nuova legge.

Il distretto scolastico ha intentato una propria causa a settembre, chiedendo al tribunale di risolvere la questione, e la sentenza di giovedì è stata il risultato di quel caso.

Tuttavia, il dottor Greg Bull, sovrintendente della Barbers Hill High School, ha difeso la decisione della scuola, affermando che il Crown Act non menzionava specificamente la lunghezza dei capelli.

Dall'inizio del suo ultimo anno alla Barbers Hill High School, in agosto, gli sono state inflitte numerose sanzioni disciplinari per essersi rifiutato di tagliarsi i capelli.

È stato rimosso dalla classe e sospeso dalla scuola, e in seguito gli è stato richiesto di frequentare un programma fuori dal campus.

“Deve stare seduto su una sedia per otto ore in una stanza”, ha detto sua madre all'Associated Press in agosto.

“Questo è molto scomodo. Ogni giorno torna a casa, dice che gli fa male la schiena perché deve sedersi su una sedia.”

Barbers Hill ISD ha già fatto notizia sui conflitti sul codice di abbigliamento con i suoi studenti neri.

A DeAndre Arnold e Caden Bradford è stato chiesto di tagliarsi le trecce nel 2020 e le famiglie degli studenti hanno intentato una causa contro di loro.

In quel caso, un giudice federale stabilì che la politica sui capelli della contea era discriminatoria.

Una versione federale del Crown Act è stata approvata dalla Camera dei Rappresentanti nel 2023, ma non è stata approvata dal Senato.

READ  Ottawa condanna l'ambasciata russa, che ha definito la Finlandia un "obiettivo nucleare" dopo l'adesione alla Nato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *