Spyker dovrebbe rivivere per il 2022, sono promessi tre modelli


Si dice che Spyker stia tornando dalla morte poiché un comunicato stampa afferma che un gruppo di investitori guidati da Michail Pessis e Boris Rotenberg farà rivivere la casa automobilistica assediata.

Sebbene la versione sia misteriosamente assente dal sito web della Spyker, si sostiene che sia stato raggiunto un accordo il 20 dicembre e che porterà alla fondazione del gruppo Spyker. Inoltre, l’azienda dice che intende avviare la produzione B6 cacciatoree il prossimo anno C8 Preliator e D8 Pechino-Parigi.

Secondo quanto riferito, Victor Muller sarà responsabile della nuova società e la dichiarazione afferma: “Il gruppo di investitori ha già sviluppato e prodotto una serie di Spyker installate nella cosiddetta configurazione BR. [presumably named for Rotenberg’s BR Engineering] nelle proprie strutture.

Leggi anche: Secondo quanto riferito, Spyker ha dichiarato bancarotta dopo che la partnership non si è mai materializzata

Prodotto in Russia, ingegnerizzato in Germania e Russia, assemblato in Olanda

Questo è un po’ ambiguo, ma la versione dice che i corpi della futura Spyker saranno prodotti in Russia, mentre l’ingegneria sarà divisa tra Russia e Germania. L’assemblaggio finale è previsto in un nuovo stabilimento di produzione nei Paesi Bassi e l’azienda intende assumere nuovamente il maggior numero possibile di ex dipendenti. Ci sono anche progetti per nuovi centri di servizio sulla Costa Azzurra francese e vicino ai confini con Belgio, Francia e Lussemburgo.

Una dichiarazione attribuita a Muller afferma: “L’accordo di collaborazione, che abbiamo confermato oggi, è il punto di partenza per ricostruire Spyker come produttore di auto sportive con una base più solida che mai, con un accesso significativo a risorse tecniche e finanziarie migliori che mai. per raggiungere i nostri obiettivi di business ambiziosi.” Ha continuato dicendo che l’azienda offrirà “soluzioni ibride nei nostri modelli futuri, ma il V8 ICE rimarrà al centro di ogni Spyker per molti anni a venire”.

READ  Pete Davidson in trattative per andare nello spazio sull'origine blu di Jeff Bezos

Certo, ci crederemo quando vedremo nuove auto in produzione come L’accordo originale tra Spyker, Rotenberg e Pessis È stato annunciato nel 2020 con l’intenzione di iniziare la produzione l’anno successivo. Nulla si è materializzato e il denaro non è mai arrivato, quindi secondo quanto riferito Mueller è stato inadempiente su € 52.000 ($ 59.194 / £ 43.719) portando alla sua dichiarazione di fallimento.

L’ultimo accordo non sembra essere coerente in quanto afferma il presunto comunicato stampa: “Una volta raggiunto un accordo scritto e i diritti sui marchi sono stati formalmente garantiti, le attività possono eventualmente riprendere”.

H/T a Autoblog.nl e Notizie RTL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.