Solskjaer: La Coppa dei Campioni sarà una ricompensa per la difficile stagione

L’allenatore del Manchester United Ole Gunnar Solskjaer con Alex Tillis del Manchester United dopo la partita contro il Granada all’Old Trafford il 15 aprile 2021 – foto Reuters

Iscriviti al nostro sito cavo Un canale per ricevere gli ultimi aggiornamenti sulle notizie che devi conoscere.


L’allenatore del Manchester United Ole Gunnar Solskjaer ha dichiarato giovedì che vincere l’European League sarebbe una ricompensa adeguata alla fine di una stagione difficile per il Manchester United, dopo che la sua squadra ha concluso una vittoria complessiva per 4-0 sul Granada nei quarti di finale.

Lo United ha fatto due offerte efficaci per battere la squadra spagnola, portando agli elogi di Solshire per la vittoria per 2-0 nella partita di andata prima della semifinale contro la Roma.

“Niente, lenzuola pulite, alcune buone prestazioni da solista”, ha detto Solshire a BT Sport. “Siamo così fiduciosi questa domenica (in Premier League in casa contro il Burnley).

“Se potessimo finire la stagione con una coppa sarebbe fantastico”.

Lo United ha battuto la Roma 7-1 all’Old Trafford raggiungendo le semifinali della UEFA Champions League 2007, ma Solskjaer ha detto che la sua squadra dovrebbe diffidare della difesa della squadra italiana e sconfiggere l’attaccante Eden Dzico.

“Difendono bene, come fanno sempre le italiane. Conosciamo tutti Dzeko, quindi ogni pallone in area è pericoloso”.

“Non vediamo l’ora. Siamo in semifinale. Sembra un vero sorteggio europeo perché la Roma è un club con molta storia. Abbiamo fatto davvero bene contro squadre italiane in passato”.

Solshire ha fatto riposare Marcus Rashford contro il Granada, sperando che l’attaccante si riprendesse da un infortunio al piede nella partita di Burnley, e Paul Pogba è stato espulso tra i due tempi dopo che il centrocampista francese è stato ammonito.

READ  Avviso di notizie | Il giorno in cui l'Italia ha registrato quasi 6.000 nuovi casi e 627 morti, Napoli ha annunciato la riunione

“A volte, Paul vuole vincere molto”, ha detto il norvegese. “Ha interferito due volte dopo il suo cartellino giallo ma ho pensato di non voler rischiare (mandandolo fuori) anche se ha giocato bene.

“Speriamo che (Rashford) sia pronto. Oggi si trattava di non rischiare di lui. Era solo in panchina in attesa che non si sa mai in una partita a eliminazione diretta. Stava giocando con un dolore al piede”. Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.