Simo Liu parla del suo trauma infantile

Simo È stato cresciuto in Cina dai nonni paterni fino all’età di quattro anni, fino a quando i suoi genitori lo hanno improvvisamente portato in Canada.

“Con i miei nonni mi sentivo completamente al sicuro. Per me questa è casa”, ha detto, aggiungendo che con i suoi genitori, “Mi è stato molto chiaro all’inizio. [they] Non sarebbe in grado di fornire quell’ambiente”.

È stato difficile soddisfare le aspettative dei suoi genitori. Quando i suoi voti hanno iniziato a scivolare in una “B”, Simo Dice che ci sono litigi verbali e percosse.

“Ricordo di aver pensato: ‘Ho i peggiori genitori del mondo. “Mi sentivo solo. Nessuno riusciva a capire cosa stavo passando a casa”.

Dopo molti anni, è entrato nel campo della recitazione, quando ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista come Jung Kim nella CBC riposa Kim Intorno al 2017, lui ei suoi genitori hanno iniziato a elaborare il loro passato.

“Non stavamo litigando, ma allo stesso tempo non abbiamo scelto collettivamente di immergerci nuovamente nei nostri traumi e nel modo in cui ne siamo stati colpiti individualmente”, ha detto.

Simo Ha anche parlato dei progressi che hanno fatto da allora: “Invecchiando, ho trovato la mia empatia per quello che stavano passando in quel momento. Abbiamo fatto molta strada. Quando siamo giovani, pensiamo dei genitori come esseri omogenei, forti e immutabili. È incredibile vedere i nostri genitori cambiare, crescere e maturare a modo loro”.

lo è anche lui Ha ringraziato il suo precedente datore di lavoro per averlo licenziato.

dirigersi verso People.com Per scoprire cosa ha detto anche del suo passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.