Serbia – Esperto fotografico globale: Goran Masanovi (51 anni) di Valjevo ha costruito una meravigliosa vita scientifica in Gran Bretagna

Con la sua notevole carriera scientifica, per due decenni, questo famoso scienziato non ha dimenticato, da quando vive con la sua famiglia nel Regno Unito, le sue radici, il suo paese, la sua cultura e costumi che cerca di preservare con i tanti serbi in Inghilterra.

Come studente del famoso Liceo Valjevo, ha vinto i premi più importanti nelle competizioni di fisica e matematica. Si è laureato alla Facoltà di Ingegneria Elettrica di Belgrado nel 1995 con un tasso di 9,52 studenti di una generazione. Ha conseguito il dottorato in fotonica del silicio dall’Inghilterra nel 2005 e ha vinto diversi prestigiosi premi britannici per la ricerca e l’insegnamento. All’Università di Southampton, guida un gruppo di fotonica del silicio, con cui sta attualmente lavorando a diversi grandi progetti per un totale di 25 milioni di euro, finanziati dall’industria, dal Ministero della Scienza e dalla British Academy of Sciences. Professore invitato presso la Facoltà di Ingegneria Elettrica di Belgrado, autore di oltre 400 articoli scientifici …

– Mentre studiavo a Belgrado, ho seguito molti corsi di ottica e fotonica, e le mie tesi di laurea e master si occupavano di sensori ottici, in cui ho lavorato anche come assistente in facoltà – dice Goran Machanovic. Non avevo intenzione di andare in Europa, ma su suggerimento di un amico, ho fatto domanda per un annuncio pubblicitario alla Sarah University in Inghilterra nel 2000. Lì ho iniziato a lavorare con i fotoni di silicio, poi è ancora un campo nuovo, e dopo alcuni anni ho ricevuto il dottorato di ricerca. Stessa università.

La FOTONICA, dice, è una tecnologia per generare, rilevare ed elaborare la luce composta da fotoni. Il materiale di base è il silicio, che domina l’elettronica grazie alle sue eccellenti proprietà elettriche, alla convenienza e al prezzo basso. Grazie a questo e agli eccezionali progressi tecnologici nella microelettronica, nell’ultimo mezzo secolo, quasi tutti i dispositivi oggi hanno un circuito elettronico in silicio.

READ  SpaceX sta richiamando il suo secondo veicolo spaziale Cargo Dragon aggiornato per un futuro riutilizzo

Le fibre ottiche hanno rivoluzionato le comunicazioni perché hanno portato alla massiccia diffusione di Internet, da cui oggi dipende l’umanità – afferma Juran. La fotonica del silicio è diventata una tecnologia molto popolare, in quanto consente di ridurre il consumo di energia e le emissioni di gas nocivi, aumentando il flusso di informazioni nei data center, dove vengono effettuati i tre quarti del traffico Internet. Inoltre, la produzione di dispositivi compatti utilizzati nelle auto a guida autonoma per acquisire immagini tridimensionali dell’ambiente, diagnosi più rapida di malattie e condizioni mediche, intervento e trattamento efficaci …

Sottolinea che è essenziale che gli studenti conoscano la fotonica e seguano rapidamente le tendenze della scienza e della ricerca, da insegnare per carriere che non esistono ancora, ma emergeranno in futuro. Pertanto, è molto coinvolto nel miglioramento dell’insegnamento a Southampton e Belgrado, nell’introduzione di nuove materie e nella formazione dei giovani nelle nuove tecnologie …

Stiamo affrontando un altro periodo molto interessante, in cui vedremo risultati significativi e un’ulteriore svolta nella fotonica – dichiara Masanovic. Ci sono sempre più ragioni per cui chiamiamo elettronica fotonica del 21 ° secolo.

È attivamente coinvolto nella promozione della nostra cultura, storia e lingua, attraverso il suo lavoro nella Chiesa ortodossa serba, nel Consiglio serbo della Gran Bretagna e nella società serba. I dati mostrano che ci sono circa 70.000 serbi in Inghilterra, quasi la metà a Londra, dove la Chiesa di San Sava ha un coro, scuola domenicale, folklore, oltre al culto e alle celebrazioni festive.

Credo fermamente che tutti noi possiamo e dobbiamo essere ambasciatori del nostro Paese e del rapporto tra due popoli e due culture – afferma Goran. La società serba qui è piena di persone capaci e intelligenti, che sono anche grandi patrioti. Si organizzano eventi, concerti, promozioni, mostre, scuole di lingue e apparizioni nei teatri serbi, si creano contatti nel mondo degli affari e con la diaspora in altri paesi … Il momento clou è il “Mese serbo in Gran Bretagna”, che si tiene da 12 anni. Dalla fine di gennaio all’inizio di marzo, per mostrare la nostra creatività, cultura, arte, sport, istruzione e musica. È, infatti, una celebrazione della cultura e del patrimonio serbo e del loro contributo alla società britannica.

READ  Journal of Psychology: Erika L. Stipkovits: una buona relazione arriva con una bomba vitaminica ad assorbimento lento

Il professor Masanovic con il suo gruppo scientifico presso l’Università di Southampton / Archivio fotografico privato

Cooperazione in tutto il mondo

Collaboro con molti scienziati famosi nel campo della fotonica dalle università mondiali MIT, Berkeley, Boston, Ghent, Malaga, Tokyo, Pechino, Singapore, San Diego, Texas, Parigi, Sydney – dice Juran. – I nostri esperti ed ex studenti serbi guidano alcuni dei migliori gruppi al mondo in questo campo, come i professori Vladimir Stojanovic a Berkeley, Marco Longar all’Università di Harvard, Helena Vukovic alla Stanford University, Stoyan Radic a San Diego, Milos Popovi في a Boston e Milan Machanovic a Santa Barbara. Mantengo stretti legami con il Ginnasio di Valjevo, la Stazione di ricerca Petnica e la Scuola di ingegneria elettrica di Belgrado.

Lingua serba principale

– Cerchiamo di preservare le nostre tradizioni, soprattutto tra i giovani – dice Masanovic. – I miei tre figli hanno finito tutte le scuole serbe a Londra e parlano bene il serbo. Anche se a casa parliamo solo serbo, non sarebbe stato possibile se non fossero andati nelle nostre scuole. La nostra chiesa organizza anche molte conferenze, mostre, spettacoli teatrali, promozioni di libri e raccolta di aiuti per la madrepatria. I miei figli, sebbene siano cresciuti in Inghilterra, amano venire in Serbia.

Seguici attraverso le nostre app iOS e Android

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *