Sequestrato il regime ‘Seduzione e Furto’ in Italia

L’agenzia delle forze dell’ordine dell’Unione europea, Europol, ha affermato che la polizia italiana ha arrestato un gruppo criminale che costringeva le ragazze a lavorare come domestiche, attirando da loro uomini anziani con denaro che è stato poi inviato in Romania. affermazione.

Le giovani donne avevano il compito di sedurre uomini anziani, di età compresa tra 70 e 90 anni, e poi li derubavano. (foto: EuropolE licenza)La banda ha preso di mira specificamente uomini di età compresa tra 70 e 90 anni che normalmente sarebbero stati isolati dagli altri membri della famiglia. Durante l’operazione coordinata da Europol, la polizia in Italia, Germania e Romania ha perquisito 23 abitazioni e arrestato 13 sospetti: sette in Romania, quattro in Italia e due in Germania.

Le autorità hanno anche affermato di aver identificato 56 membri del gruppo criminale, 16 dei quali sono attori chiave nella truffa.

“La rete criminale ha utilizzato giovani lavoratrici domestiche per frodare gli anziani. Queste giovani donne avranno il compito di persuadere i loro anziani clienti maschi a prestare loro ingenti somme di denaro”, si legge nella dichiarazione.

Le donne spesso hanno avuto una relazione fisica con uomini più anziani e hanno fornito loro una serie di motivi per cui avevano bisogno di aiuto finanziario, come problemi di salute personale o malattia di un membro della famiglia.

Le vittime daranno ingenti somme di denaro alle donne, mentre altri membri della banda raccoglieranno il denaro e lo invieranno in Romania attraverso vari servizi di trasferimento di denaro.

Secondo Europol, il pagamento unico ammontava a 20.000 euro (21.368 USD).

Se le vittime si rifiutano di pagare gli importi richiesti, in alcuni casi vengono ricattate.

“In un caso, una vittima ha avuto due attacchi di cuore dopo che una giovane donna gli ha somministrato segretamente del valium per facilitare il furto della sua casa”, si legge nella dichiarazione.

Nella dichiarazione si afferma inoltre che l’organizzazione criminale – composta principalmente da cittadini rumeni – oltre a portare a termine un piano per sedurre e derubare anziani calabresi, è coinvolta in frodi, sfruttamento sessuale e riciclaggio di denaro.

I beni criminali raccolti attraverso il programma di “seduzione degli anziani” della Romania sono stati poi riciclati attraverso investimenti immobiliari, automobilistici e in oro.

“L’indagine stima che la banda criminale sia riuscita a guadagnare più di un milione di euro (1,07 milioni di dollari) attraverso questa attività criminale”, si legge nella dichiarazione.

READ  Cuzzupa: le tradizioni ebraiche che si nascondono nel pane pasquale nell'Italia meridionale | Barbara Ayloo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.