Scuro, sexy e brutto mentre l’Italia si libera finalmente della Spagna

Italia vs Spagna. Non sono scortese con l’Inghilterra contro la Danimarca, o altro, ma suona un po’ come una semifinale di champagne contro l’Ovaltina, il “derby mediterraneo”, come lo chiamava la BBC, una sfida tra due squadre che mostrava il la stessa quantità di emozione in fila nel Tunnel come la maggior parte dei paesi, ad esempio, la Coppa del Mondo.

Questo, ovviamente, è uno stereotipo stanco e imperdonabile. Ma, mio ​​Dio, hai visto Giorgio Chiellini nel tunnel? Come i muri siano rimasti in piedi, non lo sapremo mai. Quindi quel ragazzo.

In ogni caso, la notizia della squadra e di Damien il Dover non è stata sorpresa di vedere Alvaro Morata rimosso dalla formazione titolare spagnola, poiché riteneva, in molte parole, Chiellini lo avrebbe eliminato.

In tutta onestà, Morata probabilmente pensava che avrebbe subito quel destino dopo aver detto qualche anno fa del suo ex compagno di Juventus, come ci ha ricordato Richie Sadler: “È come se fossi in una gabbia con un gorilla e dovessi rubare il suo cibo – impossibile vincere uno contro uno con Chiellini”.

Jorginho segna il rigore decisivo per l’Italia contro la Spagna. Foto: Facundo Arrizabalaga/Getty/AFP

Invece, è lasciato al sostituto di Morata, Mikel Oyarzabal, di cercare di rubare il cibo di Kyleni, quindi puoi solo inviare i tuoi pensieri e le tue preghiere.

Nel frattempo, Ricci è entrato nella gabbia di Liamo’ Brady quando ha deriso UEFA e autorità britanniche per aver permesso a VIP, sponsor, politici e simili di assistere alla partita senza dover sopportare ogni allodola della quarantena, a differenza dei piccoli (quelli che pagano le tasse). Credito: Leona Helmsley.

Il punto di Ricci è volato sopra la testa di Liamo, proprio come il 747, Liamo ha insistito sul fatto che il torneo fosse organizzato in modo superbo e che molti italiani e spagnoli vivevano a Londra, quindi ce ne sarebbero stati un mucchio nel gioco, quindi la testolina di Ricci non dovrebbe preoccuparsi a proposito.

Avendo vissuto a Londra per lo stesso periodo di Liamo, circa un decennio fa, Ricci è, come puoi immaginare, ignaro del numero di italiani e spagnoli che risiedono lì. Ma c’era una distanza tanto grande tra quel punto e il punto che stava facendo quanto la distanza tra Ballybunion e Bangalore.

“Parliamo di calcio, parliamo di calcio”, ha detto Liamo, facendo poi il tono del delegato Uefa a Montrose, infastidito dall’impudenza di Ricci. Richie sorrise, un po’ agli occhi di Rulie, il che mandò solo i livelli arrabbiati di Liamu verso il cielo.

La chiacchierata si è poi rivolta alle presunte “arti oscure” che entrambe le squadre, in particolare l’Italia, hanno mostrato in questo torneo, con Duffer che ha ricordato la volta in cui il suo manager lo ha strappato all’intervallo per non aver praticato tali arti nella prima metà di una partita. “Non farò nomi”, ha detto, e le parole “José” e “Mourinho” non incrociano le sue labbra.

La squadra spagnola, come già sapevamo, non contiene un solo giocatore del Real Madrid, come il rabarbaro lasciato senza crema pasticcera. La precedente rappresentazione più bassa del Real Madrid nella loro selezione per la Coppa del Mondo del 1950 si è verificata quando Luis Molloney era il loro unico uomo a Madrid, poiché era di Claire, che proviene da una famiglia che non sa come si scrive Maloney.

Drag avrebbe potuto citare questo, in un modo appariscente “questo sono i miei coys”, ma invece ci ha umilmente guidato in una rapida conversazione con George Hamilton e Ray Houghton a Wembley, George con una maglietta fracassata con cose ondulate che si abbinavano al suo fazzoletto. . Solo quando abbiamo visto Roberto Mancini ci siamo resi conto che George era il secondo uomo meglio vestito di Wembley. È un altro stereotipo imperdonabile stanco, ma è vero: gli italiani possono indossare i sacchetti della spazzatura e sembrare ancora come se appartenessero alla passerella.

Alvaro Morata sbaglia un rigore contro l'Italia dopo l'uscita della Spagna da Euro 2020. Foto: Justin Tallis/EPA

Alvaro Morata sbaglia un rigore contro l’Italia dopo l’uscita della Spagna da Euro 2020. Foto: Justin Tallis/EPA

tempo di partita. Magnificamente ammonito fino a quando Federico Chiesa ha fatto il suo lavoro, e poi, tra tutti, il sostituto Morata è entrato nella gabbia dei gorilla, ha rubato il cibo a Chiellini e ha pareggiato. “Tiki Taka, come stai, prima via”, ha dichiarato George, questa descrizione dell’obiettivo, ad essere onesti, simile a descrivere la Gioconda come un lavoro di colorazione con i numeri.

The Duffer ha accolto i lati “oscuro, sexy e brutto” dell’Italia, come se stesse recensendo The Handmaid’s Tale, mentre le fasi finali diventano sempre più oscure, più oscure e più brutte col passare del tempo. In altre parole, pura felicità.

tempo extra. Sanzioni. Se non sei rimasto impressionato dall’enorme abbraccio tra le guardie del corpo Gianluigi Donnarumma e Unai Simon, in realtà non sei vivo.

Anche metterci in gabbia con un gorilla affamato sarebbe stato ancora più terrificante per Jorginho. Ma ha tirato un calcio di rigore in quel biancospino rinfrescante.

L’Italia, poi, attende i vincitori del Derby dell’Ovaltina. Con un po’ di fortuna, la partita finale sarà oscura, eccitante e brutta.

READ  La UEFA apre casi disciplinari contro i ribelli della Premier League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *