SAMA: il nuovo documentario di Oner conferma le somiglianze artistiche tra India e Italia

Il primo volume del Progetto documentario indo-italiano sull’arte contemporanea, in preparazione da oltre un anno, è terminato. Il documentario è stato presentato in anteprima nella capitale all’inizio di questa settimana, diretto dai produttori e curatori culturali Mina Mukherjee e Davide Quadrio, e diretto/sceneggiato dal regista vincitore del National Award Oner in India e Alessandra Galletta in Italia.

SAMA: Simboli e gesti nell’arte contemporanea italiana e indiana Girato in più di una dozzina di location, con oltre 50 studi di artisti e un centro di artigianato che abbraccia in lungo e in largo due paesi nomadi: dai deserti di sale bianco di Rann ai corsi d’acqua del Sundarbans e Dal Lake in India, dalle Dolomiti al la storia di Venezia in Italia.

Sama, che significa “simile” in sanscrito e latino, è stato commissionato e prodotto da ArtHub Asia, Engendered, fornito dall’Ambasciata d’Italia in India, dall’Istituto Italiano di Cultura a New Delhi e sostenuto dall’Indian Council for Cultural Relations.

Il film è stato girato nei corsi d’acqua del Sundarbans. Ancora.

L’evento di proiezione ha visto anche il lancio di opere digitali ispirate al film, prodotte dagli artisti Satyakam Saha e Sattadro Suphan. In questa occasione Vincenzo De Luca, ambasciatore d’Italia in India, ha dichiarato: “Il documentario mette in luce i paralleli tra la storia italiana e quella indiana. È un business importante con un grande potenziale”.

Il film della durata di un’ora esplora il mondo dell’arte contemporanea nel subcontinente indiano così come in Italia e dà un contesto indagando i segni ei simboli che li circondano nella storia e nella cultura. Offre uno sguardo sull’estetica delle due regioni, scavando anche forme rare di artigianato. In questo senso, sviluppa un ponte emotivo tra i due Paesi che, nonostante le loro differenze e complessità, condividono un comune rapporto ancestrale. Comprende anche storici dell’arte, esperti e critici. Il film sarà ora proiettato nei festival cinematografici di tutto il mondo prima di essere distribuito sulla piattaforma OTT in India.

READ  Connettere il mondo con la bellezza italiana

Altri volumi del film sono in cantiere, mentre un secondo volume dovrebbe essere rilasciato entro l’inizio del 2022.

? Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Sito di social network Facebook E non perderti gli ultimi aggiornamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *