Risultati Wimbledon 2023: Carlos Alcaraz ha battuto Holger Rohn e Daniel Medvedev ha battuto Chris Eubank.

Risultati Wimbledon 2023: Carlos Alcaraz ha battuto Holger Rohn e Daniel Medvedev ha battuto Chris Eubank.
  • Scritto da Jess Anderson e Jonathan Jurico
  • BBC Sport a Wimbledon

spiegare il video,

Momenti salienti di Wimbledon: Alcaraz ha battuto Ron per raggiungere gli ultimi quattro

Wimbledon 2023 sulla BBC

posto: Tutta l’Inghilterra Date: 3-16 luglio

copertura: BBC TV in diretta, radio e online con ampia copertura su BBC iPlayer, Red Button, TV connessa e app mobile. Maggiori dettagli sulla copertura qui.

La testa di serie spagnola Carlos Alcaraz è passata alla sua prima semifinale di Wimbledon e affronterà la terza testa di serie russa Daniil Medvedev in semifinale.

L’Alcaraz ha battuto la sesta testa di serie Holger Rohn, 20 anni, della Danimarca 7-6 (7-3), 6-4, 6-4 nei quarti di finale.

La corsa da sogno di Chris Eubanks, senza testa di serie, è stata interrotta dal 27enne Medvedev in un’emozionante gara in cinque set.

Medvedev, che non era mai andato oltre gli ottavi di finale, ha vinto l’americano 6-4, 1-6, 4-6, 7-6 (7-4), 6-1.

Ora Alcaraz e Medvedev – che hanno vinto importanti titoli sul cemento agli US Open – cercheranno di raggiungere le finali della Coppa del Mondo a Wimbledon quando giocheranno nelle semifinali venerdì.

Nell’altra semifinale, la seconda testa di serie serba Novak Djokovic, che è un ottavo titolo maschile da record, affronta l’ottava testa di serie italiana Jannik Sinner.

Raggiungere le semifinali è un sogno – Alcaraz

Alcaraz e Rune sono visti come due delle prospettive più entusiasmanti nel gioco maschile e, con le aspettative in aumento, possono costruire un’entusiasmante rivalità negli anni a venire.

Alcaraz è nato appena una settimana dopo Rune nel 2003, ma è chiaramente in anticipo rispetto al suo sviluppo, avendo già conquistato il titolo numero 1 al mondo e il suo primo titolo del Grande Slam.

Con una prestazione dominante nel suo primo quarto di finale a Wimbledon, lo straordinario spagnolo ha dimostrato ancora una volta che il suo momento qui è davvero arrivato.

È facile dimenticare che l’Alcaraz gioca solo il quarto campionato sull’erba, e questa è la velocità e la qualità con cui il fuoriclasse della Regina si è adattato quest’estate.

“Per me è un sogno poter giocare le semifinali qui. Penso di giocare alla grande e ad un buon livello. Su questa superficie è pazzesco”, ha detto.

Anche lo sviluppo di Ron sull’erba è stato veloce. Non aveva mai vinto una partita professionistica in superficie fino a quest’estate, ma si sperava che potesse spingere Alcaraz in una resa dei conti tanto attesa.

Ron ha guadagnato un break point iniziale, che Alcaraz ha parato con un colpo di testa, ma le occasioni extra sono state scarse.

Alcaraz ha esercitato pressione mentre il danese ha lavorato due volte per rimanere nel set, ma ha resistito per pareggiare la partita mentre la tensione continuava nel campo centrale.

Nessuno può prevedere con certezza in che direzione andrà un decisore.

Ma un doppio fallo di Ron sul 3-3 ha dato lo slancio, permettendo ad Alcaraz di prendere il controllo e scatenare un ruggito profondo quando ha sigillato il vantaggio con un rovescio schiacciante.

Seguì un altro gruppo compatto con poco da scegliere tra le due coppie. Un altro errore runico si è rivelato fatale.

La palla in rete ha portato un punto di rottura – e gemiti da una folla investita – e Alcaraz ha preso con un netto rovescio lungo la linea.

Ron è uscito dal campo per resettare la mia mente e sembrava funzionare perché ha mantenuto l’amore all’inizio del terzo set.

Ma ha subito una violazione del tempo perché ha impiegato troppo tempo per servire 2-2, il che ha contribuito alla rottura di Alcaraz e alla fuga del gruppo da lui.

Alcaraz non è riuscito a ottenere un match point quando Ron era in vantaggio per 5-3, ma ha avuto un leggero flop nella partita successiva diventando il giocatore più giovane a raggiungere una semifinale di Wimbledon dai tempi di Djokovic nel 2007.

“Sento che chiunque abbia ottenuto quel primo set abbia un enorme vantaggio”, ha detto Ron, aggiungendo che non si sentiva bene quando si è svegliato mercoledì mattina.

“Ho fatto del mio meglio date le circostanze. Ho combattuto fino alla fine. Ha giocato una buona partita, avrei potuto giocare meglio. Fa parte di questo e devo solo andare avanti”.

Medvedev raggiunge la sua prima semifinale di Wimbledon

spiegare il video,

Medvedev vince la partita d’azione contro Eubanks

Quando Medvedev affronterà Alcaraz, sarà la prima volta per il russo in una semifinale di Wimbledon e la quarta volta che raggiungerà questo livello in un torneo del Grande Slam.

Con la decisione presa di tenere chiuso il tetto in prima corte, ne consegue una cacofonia di rumore con il suono della palla che colpisce le mazze e gli applausi della folla che echeggiano in tutta l’arena.

Facendo il suo debutto nel tabellone principale per Wimbledon, Eubanks è apparso nel suo primo quarto di finale del Grande Slam e ha raccolto il sostegno del pubblico britannico.

Il numero 43 del mondo si è fatto apprezzare dal pubblico dell’All England Club portando il suo stile e la sua personalità sui campi in erba, nonostante abbia affermato di essere la “superficie più stupida” all’inizio di questa estate.

spiegare il video,

Vincitore del “figo” Medvedev che ha fatto ridere Eubank

Medvedev ha vinto un comodo primo set, ma i potenti tiri dalla linea di fondo e il servizio veloce di Eubank hanno rapidamente concluso i due set successivi portandolo in vantaggio.

Il russo ha mantenuto il suo piano di gioco nel quarto set, puntando sull’idea di poter mantenere la sua forma a lungo termine.

Questo piano ha funzionato quando Eubanks è svanito nel set decisivo, rimanendo in svantaggio di due e alla fine arrendendosi dopo aver servito un lungo diritto.

Medvedev non ha mai perso sul primo campo e la sua notevole esperienza nelle ultime fasi dei tornei si rivela eccessiva per il perdente.

Ma Eubanks sarebbe partito correndo su un impressionante swing sull’erba, vincendo il suo primo titolo ATP e salendo nella top 40 del mondo dopo non aver superato la top 100 fino ad aprile.

READ  Romelu Lukaku condivide un criptico post su Instagram tra collegamenti alla Juventus dopo aver rifiutato di tornare all'Inter... affermando che "quando l'odio non funziona, iniziano a dire bugie"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *