Riparazioni in corso negli appartamenti di White Rock dove alcuni anziani rimangono senza riscaldamento – B.C

Riparazioni in corso negli appartamenti di White Rock dove alcuni anziani rimangono senza riscaldamento – B.C

Venerdì è previsto che il riscaldamento venga ripristinato a tutti gli inquilini di un condominio a White Rock, nella Columbia Britannica, un giorno dopo che Global News ha riferito che alcuni residenti sono rimasti senza per quasi una settimana in mezzo a una tempesta di neve e temperature gelide.

Venerdì il White Rock RCMP ha partecipato ai Fir Haus Apartments per condurre controlli sanitari.

Lì, il direttore dell'edificio Dinesh Selvanathan ha detto che un idraulico ha visitato l'edificio giovedì, ma aveva bisogno di acquistare parti per riparare la caldaia rotta. Ha detto che la caldaia si è rotta questa settimana, e mentre “la maggior parte” delle persone nell'edificio aveva il riscaldamento, altre non ne avevano o “non ne avevano abbastanza”.


Fare clic per riprodurre il video:

Gli affittuari di White Rock vivono senza riscaldamento


“Non sapevamo chi avesse il calore e chi no”, ha detto Selvanathan a Global News. “Ho parlato con alcune persone adesso, e tutti dicono che il caldo c'è e che funziona.”

La storia continua sotto l'annuncio

Venerdì un colpo alla porta dell'RCMP, fotografato da Global News, ha confermato che alcune persone nell'edificio soffrivano ancora per il caldo, mentre altre no. Uno degli inquilini che accompagnavano l'ufficiale si è chiesto perché gli amministratori dell'edificio non hanno fatto lo stesso.

“Fin dall’inizio hanno dovuto bussare a ogni porta”, ha detto.


Fare clic per riprodurre il video:

Il ribaltamento dei prezzi del carbonio potrebbe significare pompe di calore gratuite per alcuni proprietari di case


Selvanathan ha affermato che Rockwell Management sta “facendo del suo meglio”.

“Ti rendi conto che abbiamo molti inquilini più anziani nell'edificio, come 80 anni o più. “Anche la minima differenza, toglie qualcosa dall'esterno (lo sentono)”, ha detto. “Abbiamo fatto del nostro meglio, tutto quello che abbiamo fatto potrebbe fare per risolvere il problema.”

In una dichiarazione inviata via e-mail, la Rockwell Management si è scusata “sinceramente” con i suoi inquilini che “hanno sperimentato l’angoscia di vivere senza riscaldamento durante l’ondata di freddo”.

La storia continua sotto l'annuncio

“Vogliamo anche ringraziare il White Rock RCMP e il MLA del Surrey-White Rock, Trevor Halford, per aver assistito all'edificio e condotto controlli sanitari sugli inquilini anziani”, si legge nell'e-mail.

“Avete sostenuto i valori che definiscono una grande comunità. Siamo orgogliosi di far parte della comunità e avete il nostro impegno a imparare dai problemi che sorgono e a servire adeguatamente i nostri inquilini, che riconosciamo essere una popolazione vulnerabile gruppo a causa della loro età.”


Fare clic per riprodurre il video:

Allarme pioggia gelata nella Fraser Valley e strade scivolose


Venerdì, l'inquilino Ron Holmes ha detto di aver avuto problemi di riscaldamento per un po' – più di una settimana – e di aver riscaldato la sua unità con un forno e stufe. Ha aggiunto che di conseguenza la sua bolletta elettrica è aumentata e, in una notte molto fredda, si sentiva ancora freddo fino alle ossa.

“Ho parlato molto con queste persone al telefono”, ha detto Holmes, 69 anni. “Ho lasciato loro dei messaggi. Hanno promesso grandi cose. Non è mai successo.”

READ  Unica "casa container" da 3 milioni di dollari in vendita a North Vancouver (FOTO)

La storia continua sotto l'annuncio

Giovedì, l'inquilina di 92 anni Odette Slesas ha detto che stava usando anche un forno per riscaldarsi dopo essere rimasta senza dal 12 gennaio. Sua figlia era arrivata in aereo da Edmonton per aiutarla.

In un'altra unità, Waltraud David, 89 anni, ha dovuto fare i conti non solo con il caldo, ma anche con l'allagamento causato da una rottura di un tubo. Attualmente utilizza stufe elettriche e dorme in soggiorno, poiché la camera da letto è molto fredda.


Fare clic per riprodurre il video:

I nuovi inquilini di Westminster stanno litigando con il proprietario per i costi di riparazione degli ascensori


Un'e-mail della direzione di Rockwell afferma che lunedì due unità nell'edificio hanno subito una perdita nella tubazione dell'acqua calda non correlata al problema della caldaia e che è stato necessario spegnere il riscaldamento solo in quelle unità per risolvere il problema in sicurezza.

La direzione di Rockwell ha dichiarato martedì di aver scoperto il problema con la caldaia e di aver contattato immediatamente le società idrauliche. Il primo idraulico disponibile sarebbe potuto arrivare mercoledì, ma l'accumulo di neve ha impedito che ciò accadesse.

La storia continua sotto l'annuncio

Mercoledì l'amministratore dell'edificio ha confermato che 12 delle 58 unità avevano poco o nessun riscaldamento. La direzione di Rockwell ha dichiarato di aver distribuito i riscaldatori alle unità che erano “completamente non riscaldate” e “non avevano riscaldatori aggiuntivi”.

Il riscaldamento è stato spento venerdì mattina intorno alle 11 per risolvere il problema.

“Siamo solidali con la durezza di questa misura durante un'ondata di freddo, ma è necessaria per risolvere il problema e ringraziamo i nostri inquilini per la loro pazienza e comprensione”, ha affermato Rockwell Management.

READ  Le aziende cercavano manager capaci di adattarsi a situazioni inaspettate

Alle 17, Global News ha confermato che non era stato restaurato e che un secondo tubo nell'edificio si era rotto. L'RCMP era ancora nell'edificio.

&Copy 2024 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *