Recensione del film Solo Leveling – IGN

Recensione del film Solo Leveling – IGN

L'attesissimo adattamento di Solo Leveling di A-1 Pictures è finalmente arrivato ed è un inizio promettente per quella che potrebbe essere una grande serie. Basato sul popolare manhwa con lo stesso nome, è essenzialmente un MMORPG fantasy: The Anime, non proprio ambientato in un videogioco come il precedente successo Sword Art Online, ma ambientato in un mondo che rende i videogiochi una realtà. Solo Leveling non è affatto sottile riguardo alle sue influenze di gioco: gilde, incursioni e bottini sono tutte cose della vita quotidiana per i guerrieri superpotenti dello show, che prendono le armi contro mostri interdimensionali che minacciano l'esistenza dell'umanità – ed esplodono. in cristalli magici quando vengono sconfitti.

I primi due episodi fanno un buon lavoro nel trasmettere quanto banale sia stato tutto questo nel decennio trascorso da quando i mostri e il loro mondo fantastico si sono fatti conoscere per la prima volta. Persone come il protagonista Sung Jin-woo hanno la possibilità di ottenere un regolare lavoro d'ufficio e di utilizzare il proprio stipendio per acquistare videogiochi e vestiti. O Si guadagnano da vivere come “cacciatori”, raccogliendo bottino con gli altri membri della gilda e inserendoli in armi ed equipaggiamenti migliori per la prossima rissa nei sotterranei. Ciò che rende il livellamento in solitario più di una semplice fantasia di potere è che i cacciatori rimangono forti quanto lo sono nel momento in cui le loro abilità si risvegliano per la prima volta, il che è un peccato per Jin-Woo, che è considerato il cacciatore più debole in vita.

I personaggi non rischiano la vita inutilmente, né vivono in uno stato di costante disperazione e disperazione, come ad esempio nel caso di Attack on Titan. Ma Solo Leveling evoca ancora quella serie iconica con la sua improvvisa trasformazione in una carneficina brutale ed epica e una colonna sonora elettrizzante del compositore AoT Hiroyuki Sawano. È un grande shock quando le cose vanno male e i bracconieri iniziano a uccidere; Allo stesso tempo, la premiere è degna di nota per la sua attenzione all'aspetto economico del dungeon e alla dipendenza di Jin-Woo dal lavoro per mantenere sua madre e sua sorella. È piacevole vedere una premiere dell'anime in cui il giovane protagonista si preoccupa solo di assicurarsi di essere pagato in tempo, anche se ciò significa combattere i goblin con nient'altro che un pugnale mozzato.

READ  Il creatore di "Letterkenny" Jared Keeso sigla un accordo con Crave e nuova metrica - Scadenza

Con la regia di Shunsuke Nakashige e le illustrazioni di Jang Sung-rak aka Dubu, Solo Leveling sembra diverso dalla maggior parte degli altri anime, almeno per quanto riguarda il design del suo mondo e dei suoi personaggi. È un connubio tra l'estetica coreana e l'immaginario fantasy occidentale: il mostro della premiere ricorda da vicino la rappresentazione di Sauron nella trilogia de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson. La vibrante tavolozza di colori trasmette il fascino e il pericolo dei sotterranei, e i movimenti cinetici della telecamera traducono la bellissima arte del manhwa appoggiandosi alla fluidità delle tipiche scene d'azione di A-1 Pictures.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *