La NASA e SpaceX firmano un accordo congiunto per la sicurezza dei voli spaziali

Un’illustrazione che mostra alcuni dei numerosi satelliti della NASA in orbita attorno alla Terra: la NASA

La NASA e SpaceX hanno firmato un file Accordo comune Formalizzare il forte interesse di entrambe le parti nello scambio di informazioni per mantenere e migliorare l’integrità dello spazio. Questo accordo consente un livello più profondo di coordinamento, collaborazione e condivisione dei dati e definisce la disposizione, le responsabilità e le procedure per il coordinamento della sicurezza aerea. L’obiettivo dell’accordo è evitare l’accoppiamento e evitare una collisione di lancio tra il veicolo spaziale della NASA e un ampio gruppo di satelliti SpaceX Starlink, nonché le relative missioni di condivisione del volo. L’accoppiamento è definito come un avvicinamento ravvicinato tra due oggetti nello spazio, di solito a una velocità molto elevata.

“La società dipende dalle capacità spaziali per la comunicazione globale, la navigazione, le previsioni meteorologiche e molto altro”, ha affermato Steve Gorshik, amministratore ad interim della NASA. “Man mano che le società commerciali lanciano un numero sempre maggiore di satelliti, è fondamentale aumentare le comunicazioni, condividere i dati e stabilire le migliori pratiche per garantire a tutti noi un ambiente spaziale sicuro”.

La navicella Starlink è dotata di ricevitori del servizio di navigazione satellitare per stimare i parametri orbitali, un sistema di propulsione ionica e una manovrabilità autonoma che fornisce dati per lo scambio rapido e proattivo di informazioni. Sia la NASA che lo SpaceX traggono vantaggio da questa migliore interazione assicurando che tutte le parti coinvolte siano pienamente consapevoli della posizione esatta del veicolo spaziale e dei detriti in orbita.

SpaceX ha concordato che i satelliti Starlink saranno manovrati indipendentemente o manualmente per garantire che le missioni dei satelliti scientifici della NASA e altre risorse possano operare senza interruzioni da una prospettiva di prevenzione delle collisioni. Salvo diversa comunicazione da parte di SpaceX, la NASA ha accettato di non manovrare le proprie risorse in caso di potenziale accoppiamento per garantire che le parti non si manovrino inavvertitamente a vicenda.

READ  Xiaomi potrebbe lanciare presto uno smartphone con ricarica rapida da 200W: report

La NASA e il Dipartimento della Difesa hanno decenni di esperienza nella gestione proattiva del rischio di collisione, nonché dei potenziali impatti. Una mitigazione efficace dipende dal coordinamento tra gli operatori, dati accurati e una solida base tecnica per l’analisi dei rischi, nonché processi proattivi per azioni appropriate per mitigare i rischi. Lavorando insieme attraverso questo accordo, l’approccio per evitare le collisioni può essere migliorato per tutti gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *