Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera 2021

Negli ultimi due anni, la nazionale italiana ha attraversato momenti difficili: il vincitore della Coppa del Mondo 2006, ha improvvisamente affrontato una sconfitta nei quarti di finale a Euro 2016 e non è riuscito a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018. È sicuro di dirlo Italia Ho visto giorni migliori. ex Manchester L’allenatore Roberto Mancini è stato nominato capo allenatore della nazionale italiana nel 2018 per ribaltare le sorti di una potenza internazionale, e Mancini ne ha vissute a pieni voti.

Roberto Mancini ha catturato la determinazione e il cuore dell’Italia e li ha usati in combinazione con uno stile di gioco offensivo che era in piena mostra quando l’Italia ha vinto l’oro nel cortile di casa dell’Inghilterra a Euro 2020. Svizzera È stato anche su una traiettoria verso l’alto in quanto sono passati alla fase a eliminazione diretta negli ultimi due tornei e sperano di partecipare alla Coppa del Mondo in Qatar il prossimo anno. Le italiane sono prime e le svizzere sono seconde nel girone C con luce del sole tra loro e il resto delle altre squadre del girone, quindi, entrando in questa partita, il primo posto era in vantaggio.

In questa analisi tattica, analizzerò l’eccellente prestazione difensiva della Svizzera e le complessità che hanno contribuito a vanificare la qualità offensiva italiana, così come i problemi dell’Italia nel primo tempo e come i cambi di Roberto Mancini hanno permesso all’Italia di migliorare nel secondo tempo. Infine, tratterò i turni offensivi in ​​Svizzera che sono stati la principale forma di attacco.

allineare

L’Italia ha iniziato questa partita con un 4-3-3, con Gianluigi Donnarumma in porta. In difesa: Emerson Palmieri, Francesco Acerbi, Leonardo Bonucci, Giovanni Di Lorenzo. A centrocampo Nicolò Barilla, Jorginho, Manuel Locatelli. nell’attacco, JuventusFederico Chiesa, Lorenzo Insigne and Andrea Belotti.

La Svizzera ha usato un metodo 4-2-3-1 con Jan Sommer in porta. In difesa Sylvain Widmer, Fabian Scherr, Borussia DortmundManuel Akanji e Ricardo Rodriguez. A centrocampo, Remo Froeller, Denis Zakaria, Renato Stephen, Xherdan Shaqiri, Ruben Vargas. In attacco, Noah Okafor è l’unica punta.

organizzazione svizzera per la difesa

Entrando in questa partita contro l’Italia, la Svizzera aveva subito un solo gol nelle precedenti qualificazioni ai Mondiali e la sua difesa forte è apparsa ancora una volta. L’organizzazione difensiva della Svizzera può essere divisa in due fasi, la prima è 4-2-3-1 ad alta pressione. All’interno di uno schema da uomo a uomo, Xherdan Shaqiri ha il compito di tenere d’occhio Jorginho per negargli l’opzione di passare, poiché è un ingranaggio essenziale nell’evoluzione della struttura di gioco dell’Italia con la sua capacità di creare connessioni e fungere da riferimento. Indica i compagni di squadra.

Le ali svizzere Renato Steffen e Robin Vargas hanno ricevuto l’ordine di pressare fuori dalla difesa centrale quando l’Italia ha formato tre difese. Entrambi hanno spinto il doppio asse verso l’alto e hanno agito come un secondo strato di pressione e hanno fatto un buon lavoro di ispessimento dello spazio all’interno delle aree centrali e di scarto delle passate in verticale. Inoltre, Remo Freuler era responsabile della pressione su Manuel Locatelli per essere efficace ogni volta che prendeva la palla.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Quando l’Italia è riuscita a trovare passaggi e passare in vantaggio, la seconda fase dell’organizzazione difensiva della Svizzera si è spostata su un blocco centrale/bloccato 4-4-1-1. Rispetto alla fase precedente, gli svizzeri applicano ancora alcuni degli stessi principi; Xherdan Shaqiri stava ancora seguendo l’evoluzione del ruolo di Jorginho e Remo Freuler rispetto all’ombra di Manuel Locatelli. All’interno di questo nuovo sistema, l’ala svizzera è stata abbassata sulla stessa linea del doppio asse e, in generale, la forma svizzera era più stretta.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

L’Italia ha una predilezione per le concessioni di fascia sinistra e, a causa della forma stretta della Svizzera, Emerson Palmieri o Lorenzo Insigne si ritroverebbero liberi sulla fascia sinistra, attraverso la linea laterale, ma questo è stato giocato sulla destra. mano dell’avversario. La Svizzera eccelleva nell’accaparrarsi l’Italia e nel recuperare palla in zone larghe e questo è stato possibile perché hanno creato un sovraccarico 3v2 in queste zone.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Problemi Italia e cambia Mancini

Le tattiche che hanno avuto tanto successo per l’Italia durante Euro 2020 sono state mostrate ancora una volta contro la Svizzera. La scheda squadra mostra l’Italia in formato 4-3-3 ma nella prima fase di gioco il sistema Italia cambia. Come accennato in precedenza, l’Italia compone tre difese, composte da Francesco Acerbi e Giovanni Di Lorenzo all’esterno, con Leonardo Bonucci al centro. Ora con tre, Emerson Palmieri può ora spingere in avanti e creare lo spettacolo, permettendo a Lorenzo Insigne di girare leggermente al centro e lavorare la metà sinistra dove può fare il suo lavoro migliore. Durante la costruzione, gli italiani hanno utilizzato una struttura 3-2 con Nicolo Barilla che si è precipitato più in alto in campo e si è unito agli attaccanti nell’ultimo terzo.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Il piano di Roberto Mancini era chiaramente visibile, ma la sua squadra ha faticato molto quando ha cercato di spostare la palla fuori dal terzo centrale e di penetrare nell’ultimo terzo. Queste lotte possono essere viste in molte occasioni durante il primo tempo. Come discusso in precedenza, nella seconda fase del gioco difensivo della Svizzera hanno creato un setup stretto con la loro principale preoccupazione di essere attaccati verticalmente.

Nel tentativo di entrare nell’ultimo terzo, l’Italia non ha mostrato differenze nella sua offensiva per quanto riguarda i contromovimenti per estendere il blocco difensivo svizzero. L’Italia non ha mostrato segni di utilizzo dell’interazione che prevedeva lo scambio di passaggi corti e la creazione di interferenze quando Insigne o Emerson si sono trovati ampiamente in inferiorità numerica.

Nel primo tempo l’Italia fatica in fase offensiva e Roberto Mancini conosce le carenze della sua squadra. Dopo 13 minuti della ripresa, l’Italia torna ad aggiustare la classifica, con Andrea Belotti al posto di Domenico Berardi. Lorenzo Insigne ora si posiziona davanti, con Berardi a destra e Federico Chiesa a sinistra. Questi cambiamenti hanno notevolmente migliorato l’Italia per molte ragioni. Andrea Belotti è stato abbastanza coerente con il suo movimento e non è andato alla deriva in canali larghi né è sceso a sostenere i suoi compagni in possesso di palla. Con Lorenzo Insigne ora in posizione, le connessioni possono essere fatte in attacco poiché può andare più in profondità a centrocampo e creare aumenti e aperture centrali. L’attrattiva di Insigne è stata anche la chiave per creare uno spazio per gli altri in cui i giocatori rivali si sarebbero immediatamente infilati.

Qui possiamo vedere Lorenzo Insigne sul punto di ricevere la palla da Giovanni Di Lorenzo, e mentre questo accade, i centrocampi svizzeri Remo Friuller e Denis Zakaria stanno cercando di chiudere lo spazio dietro Insigne per negargli un turno e affrontare in avanti. Mentre i centrocampisti elvetici affrontano Insigne, lasciano spazio a Sandro Tonali. Lorenzo Insigne può restituire palla a Jorginho che serve per la prima volta in campo aperto Sandro Tonali.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Inoltre, con Lorenzo Insigne che funge da punto focale centrale, il gioco composito dell’Italia ha preso una svolta enorme nella giusta direzione. In questo caso il subentrato Brian Cristante si trova nella metà destra, in procinto di ricevere un passaggio da Giovanni Di Lorenzo.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Quando la palla alla fine raggiunge Cristante, può rimbalzare la palla fino a Lorenzo Insigne per la prima volta e girare rapidamente nello spazio liberato da Manuel Akanji per la pressione.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Un notevole riformatore tattico realizzato da Roberto Mancini è stato l’uso di un difensore centrale esterno, poiché avevano più libertà di guidare all’interno della metà degli spazi di attacco extra. Con questo, l’uso da parte dell’Italia di punte rovesciate al posto delle tradizionali ali è stato molto efficace poiché Domenico Berardi e Federico Chiesa sulla fascia sono stati in grado di aprire i loro corpi e cercare passaggi verticali.

Qui Berardi è in possesso; Brian Cristante si avvicina a Berardi come opzione di supporto, allontanando così Denis Zakaria dal centro del campo. Sul piede sinistro Domenico Berardi trova Giacomo Rasbadori che corre nello spazio.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

La transizione offensiva in Svizzera

Il Ct svizzero Murat Yakin ha riconosciuto la sfida che nega la qualità offensiva della Nazionale italiana quando è in piena attività. Con questo, Yakin ha deciso di rinunciare al possesso palla, e cercare di creare opportunità offensive attraverso il contropiede e Noah Okafor è stato fondamentale in questo senso.

Gli svizzeri hanno avuto successo quando hanno tirato indietro la palla e Noah Okafor è stato il loro primo sbocco quando stavano cercando una palla esterna. L’attaccante del RB Salzburg ha avuto successo grazie alla sua capacità di girare attraverso il campo e posizionarsi nell’ultima linea della difesa italiana, sulla spalla di Francesco Acerbi o Leonardo Bonucci. Un buon esempio di ciò può essere visto nel primo gol della partita segnato dalla Svizzera.

Gli svizzeri si trovano in un proficuo scenario 3v3 con la copertura di Dennis Zakaria che incombe su Nicolo Barilla, mentre rivendicano un ampio possesso.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Adesso con la palla, Xherdan Shaqiri può girarsi e trovare Noah Okafor nell’ampio canale sinistro tra Bonucci e Acerbi.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

Okafor, in possesso, potrebbe avanzare lungo la linea e tagliare all’interno, trovando il terzino destro Sylvain e Destroyer che corrono in area di rigore. Okafor ha sparato la palla al terzino, ha legato Silvan e distrugge la palla da fuori area e mette la palla nell’angolo in alto.

Qualificazioni Mondiali: Italia vs Svizzera - Tattica di analisi tattica

conclusione

È stata una lunga strada per tornare ai vertici del calcio internazionale e la nomina di Roberto Mancini è stata il catalizzatore del loro successo. Una volta premier League Il tecnico azzurro ha dato una nuova filosofia che ha portato il meglio nel suo gruppo di giocatori di talento. Contro la Svizzera, gli italiani hanno affrontato una difesa caparbia e organizzata che cercava di negare la verticale e premere a lato. Nel primo tempo l’Italia non ha fatto abbastanza, ma con l’esperienza di Mancini ha saputo trovare soluzioni ai suoi problemi d’attacco e hanno fatto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *