Programma di lancio di Antares per la missione NG-16 – Spaceflight Now

Questo diagramma mostra gli eventi chiave durante l’ascesa del razzo Antares in orbita con la nave rifornimento Cygnus nella missione NG-16. Attestazione: Northrop Grumman

Martedì un razzo Northrop Grumman Antares porterà in orbita la nave rifornimento Cygnus per iniziare la caccia alla Stazione Spaziale Internazionale.

I due motori del razzo RD-181 si accenderanno circa 3,7 secondi prima del decollo dalla piattaforma 0A del Mid-Atlantic Regional Spaceport, un complesso di proprietà della Virginia presso il Wallops Flight Facility della NASA.

Data di rilascio 17:56 EDT (2156 GMT) martedì 10 agosto.

I due motori del primo stadio RD-181 alimenteranno fino a 864.000 libbre di spinta e bruceranno per 3 minuti e 18 secondi, quindi si disimpegneranno dal motore dello stadio superiore Castor 30XL dopo circa sei secondi.

Il lancio, noto come NG-16 nella dichiarazione di rifornimento di Northrop Grumman, sarà la decima missione Antares che utilizza nuovi e più potenti motori RD-181, che l’azienda ha ordinato al costruttore di motori russo NPO Energomash per sostituire il decennale AJ26 di fabbricazione russa. i motori incolpati nel razzo An Antares si sono schiantati pochi secondi dopo il decollo nell’ottobre 2014.

Una volta che la prima fase della sua missione ha terminato di sparare con l’NG-16, la copertura del carico utile del missile Antares da 12,8 piedi (3,9 metri) si svuoterà a metà a circa T+ più 3 minuti e 54 secondi. Il trasformatore separerà le fasi collegando la prima e la seconda fase a T+ più 3 min 59sec.

Lo stadio superiore a combustibile solido del lanciatore si accenderà a T+ più 4 minuti e 7 secondi e genererà fino a 104.300 libbre di spinta durante una combustione che dura circa 2 minuti e 45 secondi. Il motore del secondo stadio si esaurirà a circa T+ più 6 minuti e 52 secondi, quindi dispiegherà la navicella spaziale Cygnus a circa T+ più 8 minuti e 52 secondi.

READ  Il New Brunswick ha lanciato una pagina web dedicata al monitoraggio della misteriosa malattia nervosa

I due array elettrici solari a forma di cembalo della navicella si propagheranno con un movimento simile a un’elica circa due ore dopo l’inizio della missione, e i propulsori della nave inizieranno a regolare il suo approccio alla stazione spaziale con una serie di bruciature di correzione del percorso, preparandosi per un approccio finale laser-guidato giovedì 12 agosto.

Invia una mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Tweet incorporato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *