Parrilla gestisce treni per la pasta dall’Italia alla Germania

Alicia Perdominico / Bloomberg

  • A causa del crescente numero di vittime, Barrilla ha annunciato che presto opereranno quattro “treni della pasta”.
  • Ciascuno di questi treni è composto da 16 vagoni e trasporta 32 container ciascuno di 490 tonnellate di pasta, 60 tonnellate di salse e 40 tonnellate di pesto.
  • Con i treni Barilla risparmia sui costi di trasporto e riduce le emissioni di anidride carbonica di 6.000 tonnellate in atmosfera.

Anche durante la prima ondata del Coronavirus, la pasta si è rivelata uno dei prodotti di scorta preferiti dai tedeschi. Per un po ‘i clienti si sono imbattuti regolarmente negli scaffali vuoti dei noodle nei supermercati. Secondo molti istituti di ricerca sui consumatori, le vendite di pasta coincidono grosso modo con la curva di tendenza dell’epidemia.

Il produttore italiano di pasta Parrilla ha lanciato a marzo i “treni della pasta” tra Parma e Ulm, due volte a settimana. Dalla fine di giugno a Ulm arrivano tre camion ogni settimana. Ora, a causa del crescente numero di infortuni, Barilla ha annunciato che presto saranno operativi quattro treni. Lo riferisce Saed Deutsche Zeitung.

Nonostante l’epidemia, gli impianti del nord Italia stanno funzionando a pieno regime. Secondo il manager di Barilla Bastian Diegel, non avevano mai prodotto tanta pasta quanta ne avevano durante il blocco. Pertanto, l’azienda è ben attrezzata per qualsiasi cosa possa accadere, anche per potenziali nuovi acquisti di criceti.

L’approvvigionamento di pasta invernale sembra assicurato: ognuno di questi treni ha 16 vagoni e trasporta 32 container ciascuno di 490 tonnellate di pasta, 60 tonnellate di salse e 40 tonnellate di pesto su una distanza di 560 chilometri.

Nel frattempo, i treni che sostituiscono le società di autotrasporti fanno sì che Barilla risparmia sui costi di trasporto e protegge l’ambiente: secondo le stime dell’azienda, l’atmosfera emette 6.000 tonnellate di anidride carbonica in meno.

Leggi anche

Big Hamster: gli scaffali della carta igienica saranno di nuovo vuoti presto?

READ  Brexit: la persona più vicina agli inglesi può diventare il capo del regolatore finanziario dell'Unione Europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *