Pablo Picasso: Trovare un cane nascosto nella pittura antica

Pablo Picasso: Trovare un cane nascosto nella pittura antica

Tenuto segreto per più di un secolo, i ricercatori hanno scoperto un cane nascosto in un dipinto antico di uno dei più grandi artisti del XX secolo.

I ricercatori hanno scoperto un nodulo marrone scuro sul fondo di Pablo Picasso 1900 tavole “Le Moulin de la Galette” è in realtà un cagnolino che l’artista ha poi cercato di camuffare.

Pablo Picasso “Il Moulin de la Galette”. (Notizie CTV)

“Accidenti, almeno per me è stato sorprendente”, ha detto Megan Fontanella, curatrice di arte moderna al Guggenheim Museum di New York, dove il dipinto è stato esposto per decenni.

“Cambia completamente il modo in cui si potrebbe affrontare questa immagine. Avresti visto questo cane davvero figo in primo piano, guardare quasi direttamente il visitatore con quel meraviglioso fiocco rosso.”

Il pezzo raffigura una sala da ballo parigina dove si vedono persone ballare, indossare cappelli a cilindro e indossare il rossetto.

Utilizzando un processo chiamato spettroscopia di imaging a raggi X, i ricercatori sono stati in grado di rilevare il cane, che si ritiene fosse una razza popolare all’epoca.

“Come conservatore che guarda quest’area dove puoi vedere altri colori risplendere e puoi vedere trame che non sono correlate all’installazione finita, ho avuto la sensazione molto forte che ci fosse qualcosa lì”, ha detto Julie Barten, senior. Restauro dipinti al Guggenheim.

Picasso aveva 19 anni quando dipinse il pezzo e non si sa perché abbia scelto di dipingere il cane.

“Ma la cosa interessante è che, nel bloccarlo, sono state solo poche pennellate frettolose e quindi ha lasciato una presenza spettrale del cane lì dentro”, ha detto Barten.

READ  Re Carlo festeggia il compleanno di Kate Middleton con una nuova foto

Con i file di Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *