OBS Studio 30.0 rilasciato con Intel QSV AV1 su Linux, output WHIP/WebRTC

OBS Studio 30.0 rilasciato con Intel QSV AV1 su Linux, output WHIP/WebRTC

OBS Studio 30.0 è stato rilasciato stasera come versione stabile come l’ultima versione di questo software multipiattaforma molto popolare per lo streaming dello schermo e ampiamente utilizzato dagli streamer di giochi.

OBS Studio 30 offre una serie di nuove funzionalità dal supporto Linux Intel QSV H.264/H.265/AV1 a miglioramenti dell’interfaccia utente, correzioni di bug, vari miglioramenti I/O e altro ancora. Ecco alcune delle funzionalità più importanti di OBS Studio 30.

– Barra di stato riprogettata che fornisce più informazioni ed è meglio organizzata.

– Supporto Intel QuickSync Video (QSV) H.264, HEVC e AV1 su Linux.

– Cache shader per accelerare i tempi di avvio di OBS su Windows.

– Supporto per dock a tutta altezza nel menu Dock.

– Supporto per output WHIP/WebRTC con piani per rimuovere eventualmente il supporto FTL tra pochi mesi.

– OBS ora supporta l’avvio in modalità provvisoria senza plug-in/scripting/WebSocket di terze parti che possono essere utilizzati quando OBS ha problemi ad avviarsi diversamente.

– Aggiunto il pannello della sala di regia live di YouTube durante lo streaming su YouTube.

– Supporta il supporto per l’acquisizione a 10 bit con i dispositivi Decklink e il supporto per la riproduzione HDR per le uscite Decklink.

– Decine di correzioni di bug e altri miglioramenti minori.

OBS Studio su Linux

Download e ulteriori dettagli su OBS Studio 30 per utenti Linux/macOS/Windows tramite github.

READ  Fossil ha ufficialmente terminato la produzione degli smartwatch Wear OS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *