Migliaia di persone fuggono mentre i vigili del fuoco combattono gli incendi in Costa Azzurra

Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che i vigili del fuoco sono stati in grado di “stabilizzare” l’incendio scoppiato martedì nelle foreste vicino alla Costa Azzurra, costringendo migliaia di persone a fuggire dalle loro case, campi e hotel in una zona pittoresca adorata da residenti e turisti.

È stato l’ultimo di un’estate di incendi a devastare il Mediterraneo, lasciando le regioni della Grecia, della Turchia, dell’Italia, dell’Algeria e della Spagna in rovine fumanti.

L’incendio boschivo è iniziato lunedì sera nel pieno delle vacanze estive in Francia, a circa 40 chilometri dalla località balneare di Saint-Tropez. Alimentato dai forti venti monsonici provenienti dal Mediterraneo, martedì mattina l’incendio si era esteso a 5.000 ettari di foresta, secondo l’assessorato regionale del Var.

Circa 6.000 persone sono state evacuate da case e dozzine di campi, mentre altre sono state chiuse in un centro vacanze per i dipendenti di Air France. I funzionari hanno detto che almeno 22 persone hanno sofferto per inalazione di fumo o ferite lievi a causa degli incendi e tra i feriti ci sono due vigili del fuoco.

Macron, che era in vacanza in un vicino castello sul mare, ha visitato il rogo martedì.

Martedì il presidente francese Emmanuel Macron, al centro, posa con i vigili del fuoco a Le Loc, nel sud della Francia. (Guillaume Hurcaguilo/Piscina/AFP)

“Il peggio è stato evitato”, ha detto Macron, elogiando gli sforzi di oltre 900 vigili del fuoco e il dispiegamento di 11 aerei per allagare l’acqua.

Ha detto che i paesaggi devastati sono “molto orribili in termini di biodiversità e patrimonio naturale… ma le vite sono state protette”.

Martedì, aerei da inondazione ed elicotteri di emergenza sono scivolati avanti e indietro sulle colline fiancheggiate da castagni, pini e querce. Le immagini pubblicate online dai vigili del fuoco mostravano pennacchi neri di fumo che si levavano attraverso un boschetto di alberi mentre le fiamme scoppiavano attraverso la macchia secca.

Carlo Zaglia, un portavoce dei vigili del fuoco della zona, ha descritto un “incendio violento” scoppiato nella bassa catena montuosa di Morris, rendendo “molto difficile per i vigili del fuoco raggiungere gli alberi e spegnere le fiamme”.

Uno degli sfollati ha detto a France-Bleu che la sua auto era avvolta dal fumo mentre tornava al suo campeggio e che aveva appena il tempo di prendere il latte e le cose essenziali della sua bambina prima di fuggire. Un altro ha raccontato alla televisione BFM della sua fuga quando il suo hotel ha preso fuoco.

Guarda | I vigili del fuoco combattono gli incendi in Costa Azzurra:

I vigili del fuoco combattono gli incendi in Costa Azzurra

Centinaia di vigili del fuoco hanno combattuto martedì contro un incendio boschivo che ha colpito le foreste nel sud-est della Francia vicino alla riviera francese e ha costretto migliaia di persone a fuggire da case, campi e hotel. 0:41

Le autorità locali hanno chiuso le strade, chiuso l’accesso alle foreste e hanno esortato alla cautela. I funzionari hanno avvertito che il rischio di incendio rimarrà molto alto fino a mercoledì a causa del clima caldo e secco. Negli ultimi giorni le temperature hanno raggiunto i 40 gradi Celsius.

Si prevede che un clima così estremo si verificherà più frequentemente man mano che il pianeta si riscalda. Gli scienziati del clima affermano che non c’è dubbio che il cambiamento climatico causato dalla combustione di carbone, petrolio e gas naturale stia causando eventi estremi, come ondate di calore, siccità, incendi, inondazioni e tempeste.

Temperature rigide e incendi hanno colpito altri paesi del Mediterraneo nelle ultime settimane, con gli incendi che hanno ucciso almeno 75 persone in Algeria e 16 in Turchia.

Guarda | Gli algerini combattono gli incendi boschivi:

Gli algerini guardano e combattono mentre si diffondono gli incendi boschivi

Gli abitanti dei villaggi nel nord dell’Algeria hanno fatto quello che potevano con rami e cannoni ad acqua per tenere lontani gli incendi boschivi che avevano afflitto la zona. L’esercito è stato schierato per aiutare le operazioni di spegnimento. 0:48

in Grecia Martedì, centinaia di vigili del fuoco sostenuti da aerei lancia-acqua stavano combattendo un grande incendio boschivo che ha costretto l’evacuazione di una casa di cura e diversi villaggi a nord-ovest di Atene. Centinaia di incendi hanno infuriato in tutta la Grecia questo mese, alimentati dall’ondata di caldo più lunga e intensa degli ultimi decenni.

Sempre martedì, i vigili del fuoco israeliani hanno lavorato per il terzo giorno consecutivo per contenere un incendio che aveva devastato una vasta area di foresta a ovest di Gerusalemme.

Esacerbazione della disidratazione e del calore – legato al cambiamento climatico Gli incendi si sono accesi questa estate negli Stati Uniti occidentali e nella Siberia settentrionale della Russia.

READ  Gli archeologi trovano un carro cerimoniale intatto vicino a Pompei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.