L'Ucraina afferma di aver abbattuto aerei da combattimento e droni russi mentre il paese festeggia il Natale – World News

L'Ucraina afferma di aver abbattuto aerei da combattimento e droni russi mentre il paese festeggia il Natale – World News

L'Ucraina abbatte aerei

Stampa canadese – | Storia: 464252

Lunedì l’aeronautica ucraina ha riferito di aver abbattuto durante la notte due aerei da combattimento russi, due missili da crociera e 28 droni Shahed.

Il rapporto afferma che gli attacchi hanno preso di mira le regioni meridionali e centrali dell'Ucraina, ma non ci sono notizie immediate di vittime. Si dice che siano stati lanciati 31 droni, ma non sono stati forniti dettagli su cosa avrebbero potuto colpire i tre droni non intercettati.

Un resoconto dell'ufficio presidenziale ucraino afferma che un civile è stato ucciso e almeno quattro feriti negli attacchi russi nelle ultime 24 ore. La morte è avvenuta nella città di Chernobivka, nella regione di Kherson, che è in parte sotto il controllo russo e testimonia combattimenti quotidiani.

L'Ucraina ha celebrato il Natale lunedì, segnando la prima volta che il paese ha celebrato ufficialmente la festa il 25 dicembre invece della data del 7 gennaio, data seguita da alcuni paesi ortodossi, inclusa la Russia.

A luglio il presidente Volodymyr Zelenskyj ha firmato una legge per rinviare il giorno festivo.

L'Ucraina è prevalentemente cristiana ortodossa, ma la fede è divisa tra due chiese, una delle quali è da tempo affiliata alla Chiesa ortodossa russa.

La Chiesa ortodossa ucraina, che non riconosceva l'autorità della Chiesa russa ed era considerata scismatica, ha ricevuto nel 2018 il pieno riconoscimento dal Patriarca ecumenico di Costantinopoli, la massima autorità dell'Ortodossia.

La Chiesa ortodossa ucraina, che era un ramo della Chiesa russa, ha annunciato nel 2022, dopo l'inizio della guerra russo-ucraina, che avrebbe tagliato i ponti con Mosca e si è considerata indipendente.

READ  Il sindaco conferma che l'assessore che ha effettuato la sospensione razzista del datore di lavoro non lavora più in città

Tuttavia, le sue diocesi continuano a seguire lo stesso calendario liturgico della Chiesa russa e celebreranno il Natale il 7 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *