L’Italia ha sconfitto la capolista Belgio e ha disputato la semifinale della Coppa delle Nazioni Europee 2020 | Euro 2020

L’Italia ora affronterà la Spagna a Wembley martedì per un posto nella finale di Euro 2020.

L’Italia ha raggiunto le semifinali di Euro 2020 con una vittoria per 2-1 sul Belgio venerdì mentre i gol nel primo tempo di Nicolo Parilla e Lorenzo Insigne hanno suggellato un’emozionante resa dei conti contro la squadra di livello mondiale.

Parilla ha segnato il primo gol dopo 31 minuti, prima di raddoppiare lo splendido tiro a giro di Insigne sull’orlo della fine del primo tempo, prima che Romelu Lukaku riducesse la differenza per il Belgio nei tempi di recupero nel primo tempo.

Entrambe le squadre hanno avuto l’opportunità di segnare dopo l’intervallo in una partita avvincente, ma la squadra di Roberto Mancini ha mantenuto la tredicesima vittoria consecutiva portando a 32 l’imbattibilità.

Martedì affronteranno la Spagna a Wembley per un posto in finale dopo che la squadra di Luis Enrique ha battuto la Svizzera 3-1 ai rigori dopo che gli avversari avevano pareggiato 1-1 dopo i tempi supplementari nonostante fossero scesi a 10 uomini.

L’Italia ha iniziato forte quando Leonardo Bonucci ha fatto girare la palla in casa dopo 13 minuti da un calcio di punizione, ma i loro festeggiamenti sono stati interrotti quando sono stati fermati per fuorigioco.

L’italiano Gianluigi Donnarumma ha poi effettuato una superba parata con una mano per negare il centrocampista Kevin De Bruyne, che era abbastanza in forma per iniziare la partita dopo essersi infortunato nell’ultima partita del Belgio, prima che il portiere Lukaku sbagliasse in porta.

Il Belgio è stato gravemente perso dal capitano Eden Hazard, che è stato escluso per un infortunio al tendine del ginocchio, anche quando De Bruyne ha subito un infortunio alla caviglia.

READ  Fibra ottica: entro il 2023 per tutta Italia

Gli Azzurri si sono spinti in avanti quando Parilla ha centrato il traguardo nell’angolo inferiore dopo aver bloccato due difensori in area di rigore. È stato il decimo gol dell’Italia nel torneo e il più grande in un Europeo.

L’Italia sembrava pronta a chiudere il primo tempo in vantaggio quando il superbo tiro di Insigne ha raddoppiato il vantaggio, ma il Belgio ha tirato indietro il gol tre minuti dopo quando Giovanni Di Lorenzo ha dribblato Jeremy Duco in area di rigore e Lukaku ha segnato il rigore.

Leonardo Spinazzola ha realizzato un superbo passaggio dalla linea di porta per negare a Lukaku il pareggio dopo l’intervallo, ma la notte sbalorditiva del terzino sinistro italiano si è conclusa in lacrime quando è stato portato in barella per un problema muscolare.

L’italiano Leonardo Spinazzola risponde al suo infortunio dopo aver subito un infortunio [Christof Stache via Reuters]

Il brioso Dooku ha messo in difficoltà la difesa azzurra per tutta la notte e ha minacciato il pareggio nel finale quando ha tagliato la fascia per un tiro in porta, che però è volato di qualche centimetro sopra la traversa.

Il portiere belga Thibaut Courtois è rimasto deluso, ma ha dato credito agli italiani.

“Questo è un duro colpo ma sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Abbiamo avuto due occasioni ma il loro portiere ha parato bene e penso che abbiamo dato il primo gol molto facilmente”.

“Poteva davvero andare in entrambi i modi, ma l’Italia meritava di vincere qui”.

La Spagna ha battuto l’Italia 4-0 nella finale del 2012, ma l’Italia ha avuto una sorta di rivincita: 2-0 negli ottavi nel 2016 grazie a un professionista tattico.

READ  Hyundai inizia la costruzione della Croazia in Italia

Gli uomini di Mancini sperano nella stessa cosa questa volta poiché sembravano essere sulla strada giusta con una prestazione notevolmente migliorata rispetto alla vittoria di misura negli ultimi 16 supplementari sull’Austria e più in linea con le loro tre vittorie nella fase a gironi.

“Siamo stati vincitori meritati. I giocatori erano davvero bravi e avremmo potuto segnare più gol”, ha detto Mancini.

“Non avevamo gli obiettivi minimi nel torneo, volevamo ottenere il più possibile. Ci sono ancora due partite, vedremo cosa succede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *