L’Irlanda ha subito una sconfitta shock contro la Spagna nella partita di apertura delle qualificazioni ai Mondiali

Nessuno si aspettava questa Inquisizione spagnola.

Le speranze di Ryland per la Coppa del Mondo sono state deluse dopo che gli iberici hanno ottenuto una famosa vittoria contro una sorprendente prestazione al di sotto della media della squadra di Adam Griggs.

Data la precedente distruzione della Scozia da parte dell’Italia sotto il sole di Parma, ora ci vorrà uno sforzo enorme per rilanciare la squadra irlandese per riguadagnare le possibilità di arrivare in Nuova Zelanda entro la fine dell’anno per lo spettacolo mondiale riorganizzato.

L’Irlanda affronterà l’Italia domenica prossima, ma sulla base di queste prove, i padroni di casa sono i favoriti per avanzare direttamente come vincitori di questo turno.

Vicino

L’irlandese Lindsey Pitt gioca durante la vittoria di qualificazione alla Coppa del mondo di rugby 2022 contro la Spagna allo stadio Sergio Lanfranchi di Parma, in Italia. Foto: Roberto Brigani/Profilo sportivo

Il secondo classificato a quattro si qualifica per un replay, ma anche gli sfortunati scozzesi potrebbero immaginare le loro possibilità contro l’Irlanda su prove così scarse.

E con il decollo del capocannoniere irlandese Pepin Parsons e della compagna infortunata Stacey Flood, resta da vedere come sarà la squadra di Griggs entro la fine della settimana.

In una partita scadente piena di piccoli falli, che potrebbero essere trascurati per conto degli spagnoli ma non per gli irlandesi presumibilmente migliori, un vantaggio di 7-3 nel primo tempo è stato tutto ciò che l’Irlanda ha dovuto mostrare per il loro limitato sforzo nel primo tempo.

Claudna Moloney è stata sospesa per soli 90 secondi nel secondo tempo. Il tentativo successivo potrebbe aver dato loro il respiro di cui avevano bisogno, ma il tentativo di Sub Lea Duchier al 72′ ha stordito gli irlandesi.

Tuttavia, la squadra di Griggs avrebbe potuto ottenere una vittoria immeritata nel finale, ma il gol su rigore di Enya Prien ha riassunto la prestazione collettiva della sua squadra.

La strada è stata breve.

I presagi c’erano fin dall’inizio.

La spagnola ha rotto l’otto irlandese due volte nei primi cinque minuti e Patricia Garcia ha ottenuto due tiri in porta grazie al suo vantaggio nel girone. Uno ha preso il posto, ma l’altro è stato un successo.

Hanno urtato Adam Griggs all’inizio, ma una volta che sono riusciti a farsi strada dalla loro metà contro l’avversario, sono stati onesti.

Beibhinn Parsons ha calmato i nervi irlandesi entro cinque minuti dall’inizio dell’Inquisizione spagnola in condizioni di bagnato con una prova caratteristica nell’angolo sinistro dopo una travolgente linea di tre quarti.

Stacy Flood, l’ultima rivale dell’Irlanda al di fuori del primo tempo dopo il ritiro improvviso di Hannah Terrell, ha fatto le aggiunte dopo che i suoi passaggi tardivi hanno fornito l’assist cruciale.

Presto, il suo lato era deciso a cogliere un secondo e Parsons era prevedibilmente prominente.

Una terza penalità spagnola alleviò la crescente pressione mentre gli irlandesi, aiutati dal loro gioco di calci superiore, cercavano una residenza permanente in territorio nemico.

Ma lo scarso possesso palla li ha spazzati via, e la caduta di Griffin ha scatenato il primo tempo più eccitante mentre gli specialisti di Sevens hanno mostrato una grande interazione.

Il crollo irlandese ha impedito agli spagnoli di aumentare la pressione e di migliorare, in particolare dopo che all’arbitro Lindsey Peet, 40 anni, è stato offerto un breve tutorial alla fine del primo quarto.

Tuttavia, nonostante il crescente dominio, i falli, dal dischetto di Cliodhna Moloney o dalla serie di flop di Brittany Hogan sulla linea dei cinque metri in Spagna, hanno creato uno spettacolo instabile e teso nella serata di apertura.

Una spinta improvvisa da parte loro ha permesso alla Spagna di scattare di nuovo in avanti e creare un rollio eccessivo sulla fascia sinistra per minacciare abbastanza che Amy Lee Murphy Crowe ha fatto quello che è stato un efficace tentativo di salvataggio.

Se il gioco offensivo dell’Irlanda era incerto, anche i loro sforzi in avanti erano mediocri; Due volte avevano sparato colpi causati dall’ispido spagnolo, aumentando i loro sforzi in mischia, sebbene Amalia Argudo fosse stata trascurata per i suoi sforzi illegali per contrastarli.

Dopo che l’ondata di Moloney è stata interrotta cinque minuti prima dell’intervallo, il tentativo di Griffin di scaricarsi sui sempre perseguitati Parsons ha prodotto poco più di un altro spagnolo.

Alla fine del primo tempo, gli irlandesi senza direzione si stavano rivolgendo ai corridori singoli per cercare di instillare un po’ di controllo; Questo ritorno alle origini era anche al di là di questo.

Il tempo si è concluso con otto spagnoli che urlavano per il loro ultimo successo prima che un’altra brillante mossa nella linea di fondo minacciasse un altro strappo mentre un irlandese stordito superava la pausa.

Era prevista una partita off-off contro difesa; Ma le identità di questa parte sembrano essere cambiate.

Entro 90 minuti dall’inizio del secondo tempo, lo spazio di respiro ereditato loro nel primo tempo sembrava guadagnarne un po’ nella partita.

Il probabile ritardo di Flood a centrocampo ha dato a Murphy Crowe un tentativo brillante a prima vista; Nella seconda visione, TMO ha notato un knockout di Katherine Dean sul fondo della roccia.

Nonostante il loro scricchiolio ora, la Spagna proclamava; Anche il principiante Lucu Mulhall stava vivendo un malessere generale mentre armeggiava mentre cercava di affrontare.

Fortunatamente, ora era Peat a premere l’aria mentre lei e la sua squadra chiedevano un rigore a metà.

Era normale che in serata, quindi, l’Irlanda tornasse in linea con la formazione con il moltiplicarsi dei falli da entrambe le parti.

In assenza di rigidità costante sui calci piazzati, l’Irlanda si è fatta sempre più tesa e l’avversario si è messo più a suo agio in difesa.

Fortunatamente gli spagnoli non sono stati abbastanza intelligenti dall’altra parte per trarre il massimo vantaggio da una brutta vista.

Fortunatamente per loro, il ritorno dell’Irlanda alla scarsa disciplina ha permesso loro di tornare nel territorio del punteggio, ma anche gli spagnoli hanno rovinato di nuovo le loro linee.

Parsons non ha fornito più testo, ritirato al 55 ° minuto mentre c’era più tumulto quando Flood sembrava tweak un muscolo durante il tiro speculativo di Garryowen prima di essere tirato anche lui.

L’Irlanda era in stallo nel terzo trimestre; Si sono aggrappati cupamente al loro vantaggio di 7-3, e sebbene abbiano rilasciato un po’ di spettacolo teatrale continuo, sono finiti da qualche parte. indietro.

In un’ora, entrambe le squadre si sono separate per una pausa d’acqua. Sembrava che l’Irlanda stesse risparmiando acqua mentre la loro nave continuava a essere allarmante nella lista.

Avevano raggiunto acque più calme, ma non potendo più aumentare la pressione e atterrare li fece ritirare ancora una volta a mani vuote.

La squadra di rugby della Strategy Cup ha sicuramente chiesto una tripla puntata per cercare di spingere maggiormente il tabellone a proprio favore, vista l’impossibilità di segnare il tentativo.

L’Irlanda ha redatto la modifica della coscrizione in prima fila, ma il suo primo impegno è stato quello di precipitarsi all’indietro in un ruggito spaventato e irritante.

Sam Monaghan ha ricevuto le carte, e ora, a 14 minuti dalla fine, l’Irlanda stava difendendo la sua striscia di cinque metri con solo 14 donne.

Il capitano Griffin è stato eroico quando l’Irlanda ha fermato il flusso apparentemente continuo.

Un altro lancio di tocco li ha immediatamente messi di nuovo sotto pressione prima che la Spagna, quasi per scusarsi, rovinasse alcuni buoni colpi.

Qualcuno aveva bisogno di rompere la partita, e probabilmente non avremmo dovuto essere sorpresi che la Spagna l’abbia fatto.

Duchier prova un colpetto veloce da parte sua al 72seconda abbreviazione Minuto hanno riconquistato il vantaggio che avevano 69 minuti fa.

Come reagirà l’Irlanda?

Sorprendentemente, in silenzio, inizialmente, la Spagna ha tossito un altro rigore mentre l’Irlanda ha alzato la palla in alto dopo l’inizio del secondo tempo.

Ma poi, nessuna sorpresa, disastro, hanno ribaltato un’altra serie positiva.

Quando la Spagna ha provato a resistere, il tentativo schiacciante di Griffin su Almeida ha avuto il suo impatto tre minuti prima della fine, a pochi passi dalla linea dei dieci metri spagnoli.

Dal punteggio, alcuni dribbling veloci hanno portato a un fuorigioco spagnolo e a un vantaggio di rigore mentre si avvicinava l’orologio 78.

Enya Breen si è fatta avanti e, come si addice a una serata irlandese, non ha raggiunto il suo obiettivo.

Irlanda: E Considina; Al Murphy, Crowe, L. Mulhall, S. Naobo, B. Parsons (Delaney 55); S Flood (E Breen 56), K Dane; L Peat (L Feely 66), C Moloney (N Jones 66), L Djougang (L Lyons 66), A McDermott (S Monaghan 52), N Fryday, D Wall, C Griffin capt, B Hogan (E McMahon 55.

Spagna: Sono Echebaria. B Dominguez, A Erbina, A Argudo (E Aguirre 69), M Garcia; A. de Corres, B. Garcia; S Jaurena (I Rico 48), M Rodriguez, L Delgado capt (M Brust, A Puig, M Castelo (C Castelucci 55), O Fresneda, M Calvo, A Almeda.

READ  Italia-Irlanda del Nord: il tecnico Ian Paraclov dice che la sua squadra può "avere qualcosa" a Parma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *