La tripletta di Iwani ha portato l’Italia alla vittoria per 42-21 sul Giappone

La tripletta di Iwani ha portato l’Italia alla vittoria per 42-21 sul Giappone

Rugby Union – Italia vs. Giappone – Riscaldamento Coppa del mondo – Stadio Comunale Monigo, Treviso, Italia – 26 agosto 2023 I punteggi italiani di Monte Ioanni provano Action Photos via REUTERS/Borut Zivolovic Ottenere i diritti di licenza

26 agosto (Reuters) – L’ala Monte Ioanni ha segnato una tripletta di mete mentre l’Italia ha completato la preparazione alla Coppa del Mondo di rugby vincendo 42-21 sul Giappone a Treviso sabato, anche se gli ospiti sono stati in partita fino agli ultimi minuti. .

Il primo tempo è stato equilibrato e l’Italia si è portata in vantaggio per 17-11 nell’intervallo, realizzando infine cinque mete grazie al cross di Stephen Varney e al sostituto terzino Martin Page-Rillo.

Il Giappone ha fatto tutto il possibile per mantenere alta la pressione sui padroni di casa, ma l’Italia ne ha recuperato uno con due gol nel finale ottenendo una vittoria morale, una sorta di spinta per l’allenatore Kieran Crawley in vista di una dura resa dei conti del Gruppo A della Coppa del Mondo che include anche i padroni di casa . Francia e Nuova Zelanda.

Gli ospiti si sono scatenati e hanno segnato grazie al centrocampista Dylan Riley, all’esterno John Nayikabola e al terzino Kotaro Matsushima, ma non sono riusciti a evitare la terza sconfitta nelle ultime quattro partite.

Il tentativo di Matsushima è stato un eccellente lavoro di squadra che ha avuto il possesso della palla per 17 fasi prima di sfondare finalmente la difesa italiana.

Il Giappone è nel Gruppo D della Coppa del Mondo e aprirà la sua campagna contro il Cile il 10 settembre. Del suo gruppo fanno parte anche Inghilterra, Argentina e Samoa.

READ  Quattro gru Liebherr per Italia e Irlanda. Articolo in Notizie sui carrelli elevatori

Reporting di Nik Saeed; Montaggio di Preetha Sarkar

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *