La nuova ondata durerà più a lungo dell’onda precedente. Serve la responsabilità »- Corriere.it

Ranieri Guerra, vicedirettore dell’Organizzazione mondiale della sanità, perLe curve sembrano salire a una velocità più lenta, ma i casi sono in aumento. Come leggere i dati epidemici?
Non c’è contraddizione. Stiamo assistendo Rallentato La trasmissione non è equivalente alla carenza di casi. La crescita è semplicemente meno intensa. Possono essere tracce La prima decisione del Presidente del Consiglio, datata 24 ottobre Ciò ha introdotto misure molto leggere. Poi c’è Ce n’erano altri due, L’ultimo di questi è relativo all’introduzione di zone di colore definite dal sistema di monitoraggio che governo e province hanno deciso di attivare. Da questo ci aspettiamo risultati più importanti. Il tempo è di circa dieci giorni. ”

L’Italia è l’unico Paese ad aver adottato un sistema di aree di rischio disparate. Altri governi non l’hanno trovato efficace?
L’Italia ha creato un sistema di monitoraggio molto complesso, basato su indicatori complessi, alimentati dal flusso di informazioni che le regioni inviano Sala di controllo allestita dal ministeroA cura dell’Istituto Superiore di Sanità e delle stesse province. Un meccanismo analitico che non tutte le organizzazioni sanitarie possono implementare.

Esatto, il meccanismo non è così complicato e ingombrante?
“No, alle regioni vengono richiesti dati normali, ma sono di qualità e vengono inviati immediatamente. Il problema è che la connessione dati in questo momento iniziale è settimanale. Per essere più efficaci, la frequenza di trasmissione e analisi dei dati dovrebbe essere maggiore, almeno due volte a settimana, per garantire la tempestività e l’adeguatezza delle misure restrittive e di rilascio. Aree che falliscono Fornisci i dati in modo tempestivo Vengono assegnati automaticamente a un’area critica. A mio parere, invece di metterli in arresto immediato, sarebbe più appropriato aiutarli e assicurarsi che il sistema sia sostenibile e di qualità. Le zone rosse non hanno le stesse caratteristiche, hanno diversi punti di sofferenza.

READ  Le migliori offerte di Cyber ​​Monday MediaWorld: iPhone, Samsung, TV e altro ancora

Qual è lo scopo degli indicatori?
“Dovrebbero mirare non solo a definire criteri per la chiusura o la riapertura, ma anche per indirizzare risorse aggiuntive per correggere i punti deboli che sono stati identificati”.

Come viene utilizzata la qualità dei dati per il monitoraggio settimanale?
“Inizialmente c’erano dei dubbi sulla loro affidabilità e il sistema funzionava, con processi che potevano essere migliorati. Ora, con molto impegno da parte delle Regioni soprattutto, ma anche da parte dei tecnici in sala regia, possiamo dire che rispecchia fedelmente la situazione che esplorerete e che sicuramente migliorerà sempre di più. I distretti hanno capito molto bene che le informazioni devono essere tempestive e affidabili e che i dati non possono essere elemento di contrattazione, altrimenti non saremo in grado di uscire dall’emergenza in cui ci troviamo ”.

I 21 indicatori da cui dipende una valutazione del rischio non sono molto?
“No, la rete di indicatori è molto ben progettata e riflette la realtà sul campo. Inoltre, nessuno vieta di agire per rendere questi standard più semplici. Tuttavia, è meglio procedere con questo metodo in questo momento, piuttosto che con blocchi generalizzati. Penso che la direzione della curva dimostrerà che il governo ha ragione, che lo voleva così disperatamente. Potremo semplificare gradualmente il sistema ed eventualmente discutere la revisione insieme, ad esempio, con i colleghi della Società Italiana di Epidemiologia, della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica e con i tanti accademici e professionisti che cercano di fornire indicatori di completamento molto appropriati e appropriati, ma l’architettura del sistema rimane molto valida e funziona bene. Unico in Europa ».

READ  Falso: "Per questo tifo Milan" | prima pagina

Come passeremo il Natale?
“Ebbene, sarà un Natale sobrio, anche se i numeri della pandemia miglioreranno. Sarebbe un errore fatale rinunciare, come è successo in estate. L’immagine è molto chiara. Il virus viene trasmesso attraverso il contatto umano. O lo confiniamo spontaneamente, a livello individuale, con il senso di responsabilità a cui continuiamo a fare appello, o ci devono essere dei blocchi imposti con le conseguenze economiche e sociali che conosciamo così bene ora. Sfortunatamente, non ci sono scorciatoie. ” Previsione? “La curva sta rallentando e presto ricomincerà a diminuire di nuovo ma si allungherà nel tempo, rispetto alla prima ondata in quanto abbiamo più casi, sparsi in tutto il Paese, e vengono diagnosticati molto meglio, grazie ad un’attività di test in costante crescita. E non dimentichiamo che siamo solo in Inizio inverno ».

Qualcuno sta già pensando alla terza ondata.
“Le epidemie si comportano così. Ripeto che la curva diventerà meno ripida ma ciò non significa che il virus scomparirà. Come la scorsa estate, rimarrà sotto i radar e passerà molto tempo prima di essere rimosso per sempre, nonostante la disponibilità di vaccini. Quando arriveranno, sarà necessario anche accelerare la protezione della popolazione”. Per contenere la velocità di trasmissione e fermare la catena dell’infezione ».

Per capire la direzione dell’epidemia dobbiamo leggere RT?
Sappiamo che se la RT diminuisce e rimane al di sotto dell’unità, l’epidemia si fermerà. Ma non è l’unico valore da considerare. La capacità di mettere in sicurezza il sistema sanitario è fondamentale “.

È così?
“Il problema più grande al momento è nei casi di ricovero nei reparti medici. La famiglia è spesso impegnata Da persone con bisogni sociali piuttosto che clinici. Le uniche persone che non hanno sostegno e non possono restare o tornare a casa. La creazione di strutture alternative è essenziale e urgente per liberare gli ospedali e garantire il supporto e la sicurezza di cui hanno bisogno per le persone in difficoltà, e possibilmente gli anziani e i soli. È un aspetto che preoccupa più della semplice occupazione di un letto di terapia intensiva dove il ricovero è decisamente appropriato dal punto di vista clinico, per pazienti che necessitano effettivamente del lavoro di uno specialista in terapia intensiva “.

READ  “Tranquillità, il centrodestra è fondamentale nell'elezione del capo dello Stato” - Libero Quotidiano

15 novembre 2020 (modifica il 15 novembre 2020 | 07:02)

© Riproduzione riservata

More from Ernesto Pirozzi

La nuova ondata durerà più a lungo dell’onda precedente. Serve la responsabilità »- Corriere.it

Ranieri Guerra, vicedirettore dell’Organizzazione mondiale della sanità, perLe curve sembrano salire a...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *