La navicella spaziale New Horizons della NASA cattura un ghiacciaio “a forma di cuore” sulla superficie di Plutone

La navicella spaziale New Horizons della NASA cattura un ghiacciaio “a forma di cuore” sulla superficie di Plutone

Plutone era considerato il nono pianeta del sistema solare

L’agenzia spaziale della NASA scatta regolarmente foto straordinarie del nostro universo, lasciando incantati gli appassionati di spazio. Domenica scorsa, la NASA ha condiviso su Instagram una splendida foto scattata dalla sonda New Horizons che mostra un blocco di ghiaccio a forma di cuore sulla superficie di Plutone. L’area a forma di cuore è informalmente conosciuta come Tombaugh Regio ed è composta da azoto e metano.

L’immagine recita: “L’assenza rende il cuore più affettuoso. La nostra navicella spaziale New Horizons ha catturato questo ghiacciaio a forma di cuore. Si trova sulla superficie di Plutone, che presenta anche montagne, scogliere, valli, crateri e pianure, e si pensa che sia fatta di metano e ghiaccio di azoto.

Guarda l’immagine qui:

L’immagine è stata descritta come “La superficie di Plutone è caratterizzata da crepe e crateri nei toni del marrone. Il nucleo parzialmente visibile appare in basso a destra del piccolo mondo circondato dallo spazio nero.

New Horizons è stato lanciato nel gennaio 2006 e ha raggiunto Plutone nel luglio 2015, volando entro 7.800 miglia dalla sua superficie, diventando la prima sonda a volare vicino a Plutone e alle sue lune. Il lontano veicolo spaziale ha anche visitato un lontano oggetto della fascia di Kuiper Ultima Thule (2014 MU69) nel gennaio 2019.

Gli utenti di Instagram hanno apprezzato la foto e condiviso una serie di commenti. Un utente ha scritto: “Wouahh che grande cattura, grazie alla navicella spaziale New Horizon”. Un altro ha commentato: “Per me, Plutone sarà sempre un pianeta”.

Un terzo disse: Perché Plutone non è un aereo? Un quarto ha detto: ‘Essere separati non significa che non fai parte della famiglia. ”

READ  I gemelli identici seguono una dieta vegetariana e a base di carne per 12 settimane per vedere cosa è "più sano": ecco cosa hanno trovato

Plutone una volta era considerato il nono pianeta del sistema solare, tuttavia, nel 2006 è stato declassato e riclassificato come pianeta nano. Unione Astronomica Internazionale L’IAU ha declassato Plutone a pianeta nano perché non soddisfaceva i tre criteri che l’IAU utilizza per definire un pianeta a grandezza naturale.

Plutone è largo poco più di 1.400 miglia (2.250 km), o circa la metà della larghezza degli Stati Uniti o due terzi della larghezza della Luna. Con una temperatura media di -387 F (-232 C) – la superficie di Plutone è ricoperta di ghiaccio fatto di acqua, metano e azoto e si pensa che abbia un nucleo roccioso e possibilmente un oceano profondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *