La NASA inizierà missioni a lungo raggio sulla luna dal 2022, assemblando razzi giganti

Prima che gli umani ritornino sulla luna, una navicella spaziale condurrà un test di volo intorno alla luna naturale, aprendo la strada all’arrivo a lungo termine proposto dall’umanità. La navicella spaziale Orion, che volerà intorno alla luna come parte della missione Artemis, è ora completamente accatastata sullo Space Launch System (SLS) che decollerà verso il corpo lunare nel febbraio 2022.

Con la navicella accatastata a bordo il razzo è completoLa NASA avvierà una serie di test integrati prima del lancio nello spazio profondo. I test valuteranno per la prima volta il razzo e il veicolo spaziale come un sistema integrato, facendo affidamento l’uno sull’altro e culminando in una simulazione sulla piattaforma per prepararsi al giorno del lancio.

“È difficile descrivere a parole cosa significhi questo parametro, non solo per noi qui a Exploration Ground Systems, ma per tutte le persone incredibilmente talentuose che hanno lavorato così duramente per aiutarci ad arrivare a questo punto. Il nostro team ha mostrato un’enorme dedizione nel preparandosi per il lancio di Artemis I”, ha affermato Mike Bolger, direttore del programma Exploration Ground Systems dopo che l’accatastamento è stato completato.

La NASA ha affermato che la nave Artemis I fornirà una base per l’esplorazione umana dello spazio profondo e dimostrerà l’impegno e la capacità di estendere la presenza umana sulla Luna e oltre prima del primo volo con l’equipaggio dell’Artemis II.

Grafica: Rahul Gupta / India Today

Cos’è la navicella spaziale Orion?

La navicella spaziale Orion è stata sviluppata come mezzo di trasporto di astronauti e merci per missioni nello spazio profondo a partire dalla Luna. Servirà come veicolo di esplorazione che trasporterà l’equipaggio nello spazio, fornirà la possibilità di abortire in caso di emergenza, supporterà gli astronauti durante le loro missioni e fornirà un ritorno sicuro dalle velocità di ritorno allo spazio profondo.

READ  Il meteorologo ha solo buone notizie

Prende il nome da qualcuno La più grande delle costellazioni nel cielo notturno, la navicella spaziale sarà in primo piano Per una serie di compiti sempre più difficili. Durante il lancio nel febbraio 2022, il veicolo senza equipaggio Orion si avventurerà a migliaia di miglia dietro la luna nel corso di circa tre settimane, aprendo la strada ai voli con gli astronauti.

Il veicolo spaziale completamente operativo può trasportare quattro astronauti fuori dall’orbita terrestre bassa, fornendo un habitat sicuro dal lancio all’atterraggio e al recupero. Il modulo di servizio del veicolo spaziale fornirà capacità di spinta nello spazio per il trasporto orbitale, il controllo dell’assetto e l’interruzione dell’ascesa ad alta quota. Secondo la scheda informativa di Orion, “Anche se abbinato all’unità dell’equipaggio, fornisce anche acqua, ossigeno e azoto per supportare l’ambiente di vita dell’unità dell’equipaggio, genera e immagazzina energia mentre si trova nello spazio e fornisce un controllo termico di base. L’unità di servizio ha anche la capacità di accogliere carichi non pressurizzati.”

La navicella spaziale Orion è stata sviluppata come mezzo di trasporto di astronauti e merci per missioni nello spazio profondo. (Immagine: NASA)

Qual è la missione di Artemide?

La missione Artemis è una delle più grandi esplorazioni spaziali umane, guidata dagli Stati Uniti. Come parte della missione, la NASA tornerà sulla superficie lunare e la prima donna e la prima persona di colore atterreranno sulla luna. L’agenzia prevede di costruire un campo base sulla luna e a L’avamposto in orbita permette a robot e astronauti “Esplorare di più e fare più scienza che mai.”

La NASA prevede di inviare un equipaggio sulla luna circa una volta all’anno a partire dal 2024. Il concetto di campo base di Artemis include una moderna cabina lunare, un rover e persino una casa mobile. L’agenzia prevede di esplorare il polo sud lunare per i suoi campi base. L’agenzia aveva detto nel 2020 che l’equipaggio sarebbe tornato sulla superficie lunare per la prima volta in questo secolo a partire dalla missione Artemis III. Dall’orbita lunare, due astronauti faranno il primo nuovo viaggio sulla superficie lunare, Un atterraggio senza precedenti: il polo sud lunare.

READ  Programma di lancio di Atlas 5 / SBIRS GEO 5 - Spaceflight Now

“Questo è il luogo ideale per un futuro campo base grazie al suo accesso al ghiaccio e ad altre risorse minerarie”, afferma l’agenzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *