La “bandiera” dell’Arabia Saudita acquista “scambio” – l’economico – il mondo di oggi

La Saudi Information Security Company, “Elm”, ha detto che acquisirà lo “Exchange Electronic Information Exchange” saudita dal Fondo per gli investimenti pubblici, il fondo sovrano del regno. Fonti hanno detto a Reuters a maggio che il fondo che possedeva la società Elm stava anche studiando un’offerta pubblica iniziale per una società di sicurezza informatica. Non ha reso noto il valore dell’operazione, secondo la quale Alam acquisisce il 100% delle azioni di “scambio”. La transazione è soggetta ad approvazioni normative.

La «dichiarazione» secondo cui l’attuale gestione esecutiva di «exchange» continuerà la sua leadership e il consiglio di amministrazione rimarrà invariato fino al completamento del processo di acquisizione. “Exchange” fornisce soluzioni digitali al settore logistico. “Al-Bayan” ha citato Abdel-Rahman Al-Jadhi, CEO di Elm, come dicendo: La partnership tra “Elm” e “Exchange” si tradurrà nella creazione di un’entità integrata che soddisfa tutte le esigenze del settore logistico.

Il Fondo per gli investimenti pubblici ha dichiarato: L’accordo contribuirà al piano “Vision 2030”, che mira a diversificare l’economia del più grande paese produttore di petrolio al mondo invece di fare affidamento su petrolio e gas. Il fondo ha aggiunto: “Essendo un investitore attivo, il Fondo per gli investimenti pubblici si impegna a promuovere la crescita delle sue società in portafoglio sviluppando partnership e opportunità tra di loro”.

“L’accordo contribuirà ad aumentare la crescita dei nostri servizi e a raggiungere le nostre soluzioni a nuovi segmenti di clienti, in un modo che serve i settori doganali, portuali e aeroportuali”, ha affermato nel comunicato Abdul Aziz Al Shamsi, CEO di Mubadala.

Stampa
E-mail




READ  Che aspetto ha la casa degli insetti nella foresta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *