John Williams annulla ogni piano di pensione

John Williams annulla ogni piano di pensione

Schermata: YouTube@TheKennedyCenter

Nel giugno 2022, il leggendario compositore cinematografico John Williams ha indicato che potrebbe prendere in considerazione la possibilità di ritirarsi dopo più di sessant'anni e un centinaio di film al suo attivo.

Il maestro del suo mestiere stava finendo la colonna sonora di “Indiana Jones e il quadrante del destino”, che gli è servito come canto del cigno.

Poi, poco meno di un anno fa, era fuori a promuovere il suo lavoro su “The Fablemans” di Steven Spielberg, che ha segnato l'ultimo dei loro cinquant'anni di collaborazione professionale. In una sessione di domande e risposte, Williams ha restituito quei commenti.

All'epoca disse: “Rimarrò qui per un po'. Non posso ritirarmi dalla musica. Un giorno senza musica è un errore”, al che Spielberg rispose felicemente: “Ho appena scoperto che non è andare in pensione.”

Questa settimana parla con volteWilliams, 91 anni, dice che qualsiasi discorso sulla pensione sarà fermamente nello specchietto retrovisore – e non ha intenzione di fermarsi:

«Non mi interessano molto le grandi enunciazioni, le affermazioni rigorose, complete, a porte chiuse, se ne creo una senza contestualizzarla la ritiro.

Se arriva un film che mi interessa davvero, con un programma che posso gestire, non voglio tralasciare nulla. tutto è possibile. Tutto è davanti a noi. Solo i nostri limiti ci trattengono. O per dirla più semplicemente: mi piace mantenere la mente aperta.

Nei prossimi anni Williams dirigerà già orchestre a Londra, Vienna e Berlino.

READ  I Razzies cancellano "The Prize" mentre prendono in giro Bruce Willis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *