Jeremy Renner torna a recitare un anno dopo l'incidente mortale causato da una nevicata – Entertainment News

Jeremy Renner torna a recitare un anno dopo l'incidente mortale causato da una nevicata – Entertainment News

Jeremy Renner si è sentito “nervoso” quando è tornato a recitare un anno dopo un incidente quasi mortale causato da una nevicata.

L'attore 52enne è stato ricoverato in ospedale il 1 gennaio 2023, con un trauma contusivo al torace e 30 ossa rotte dopo essere stato colpito da uno spazzaneve mentre salvava suo nipote, ma è tornato sul set di “The Mayor of Kingstown” mercoledì. e… sperava di poterlo “realizzare” per i fan.

“Primo giorno sul set… Nervoso oggi”, ha scritto su Instagram

Spero che funzioni così da poterlo realizzare davvero per la nostra produzione e, soprattutto, per i fan @mayorofkingstown @paramountplus.

L'account Instagram ufficiale del “Sindaco di Kingstown” ha commentato il post di Jeremy: “Sarà la migliore stagione finora”.

Jeremy interpreta il personaggio principale, Mike McCloskey, nel thriller della Paramount+.

La settimana scorsa, l'attore ha ammesso che sua figlia Ava, 10 anni, è stata la “ragione numero uno” per cui è sopravvissuto all'incidente che lo ha quasi ucciso.

Nel primo anniversario del terribile incidente, scrisse: “La ragione principale della mia guarigione è lei.

“Le ho chiesto di aspettarmi quando l'ho vista per la prima volta il 14 gennaio, quando sono tornata a casa. Man mano che mi sentivo meglio, le sue condizioni sono migliorate e ha iniziato ad avere meno paura.

“Semplicemente non c’è motivazione migliore per il recupero che curare la tua famiglia e i tuoi amici.

“Con gratitudine sempre, grazie a tutti per il vostro amore e sostegno durante l'intero anno passato. Avevo bisogno di ogni grammo di buona volontà e di preghiera.”

READ  Ritorno alle radici dell'amore? Heidi e Tom sono tornati a Capri

Jeremy ha anche condiviso un video per una canzone chiamata “Wait”, che sarà inclusa nel suo prossimo EP “Love and Titanium” quando uscirà il 19 gennaio.

Il video mostra spezzoni di lui e di sua figlia, mentre il gruppo riflette il suo “viaggio di guarigione”.

Alla vigilia di Capodanno, è apparso sulla CNN e ha parlato con i conduttori Anderson Cooper e Andy Cohen della sua guarigione, spiegando: “Sono molto fortunato ad avere molte cose per cui vivere, fratello.

“Ho una famiglia numerosa, ho una figlia di 10 anni, [and] Se fossi morto sarei rimasto deluso e avrei rovinato la vita di molte persone, quindi c'è molto su cui posso migliorare.

“C’era molto per cui lottare e il recupero era solo una strada a senso unico nella mia mente.

“La mia guarigione è stata un sollievo per me, perché sapevo di poter offrire conforto alla mia famiglia, a mia figlia e a tutti coloro che ho veramente toccato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *