Inondazioni e piogge torrenziali rallentano i soccorsi mentre un ciclone mortale colpisce il sud-est asiatico

I soccorritori hanno cercato i sopravvissuti dopo che le piogge torrenziali hanno causato diversi disastri nelle remote isole indonesiane nell’Indonesia orientale, così come a Timor orientale, uccidendo almeno 160 persone nei paesi del sud-est asiatico.

Almeno 133 persone sono state uccise e decine di persone disperse in Indonesia e 27 morti sono state riportate a Timor orientale. Si prevede che l’uragano che causa danni continuerà a colpire i paesi del sud-est asiatico per diversi giorni mentre si dirige a sud verso l’Australia.

Il fango è caduto dalle colline circostanti su dozzine di case nel villaggio di Laminell poco dopo la mezzanotte di domenica sull’isola di Adonara, nella provincia orientale di Nusa Tenggara. Joseph Nai Soi, vice governatore di East Nusa Tenggara, ha dichiarato lunedì sera in una conferenza stampa congiunta che i soccorritori hanno recuperato 49 corpi e altri 28 sono rimasti gravemente feriti.

La gente guadagna le acque alluvionali a Dili, Timor orientale, lunedì. (Candy Bernays / Associated Press)

I corpi e le case furono spazzati via

E i leader locali hanno affermato in una conferenza stampa virtuale che le inondazioni improvvise avevano ucciso almeno 84 persone altrove e 71 erano ancora disperse nella provincia.

Gravi inondazioni sono state segnalate anche a Pima, una città nella vicina provincia di Nusa Tenggara occidentale, uccidendo due persone e allagando quasi 10.000 case.

Gli sforzi di soccorso sono stati ostacolati da interruzioni di corrente, strade chiuse ricoperte di fango denso e detriti e la lontananza dell’area su un’isola che può essere raggiunta solo via mare ed è ora circondata da onde alte, ha detto Raditya Gatti, portavoce del Dipartimento di Stato . Agenzia nazionale per la mitigazione dei disastri.

Soi ha detto che i corpi di 13 persone sono stati recuperati dopo che le inondazioni nel distretto di Alor hanno distrutto dozzine di case. Centinaia di persone sono fuggite dalle loro case allagate, alcune delle quali sono state spazzate via dalle acque del diluvio.

Domenica la gente cammina tra i detriti delle inondazioni in un villaggio di El Abe, sull’isola di Limpata, nella provincia orientale di Nusa Tenggara, Indonesia. (Rick Wow / Associated Press)

Secondo Soi, in un’altra area, Indy, due persone sono state uccise dopo che le piogge notturne hanno inondato i fiumi, facendo defluire acqua fangosa in vaste aree nella regione di Flores orientale.

La pioggia ha anche causato la caduta di lava solida lungo le pendici del vulcano Illy-Lyutuluk e ha colpito diversi villaggi.

“Il disastro sull’isola di Limpata ha ucciso almeno 67 persone che sono state sepolte sotto tonnellate di lava solida”, ha detto Yasir Yintji Sonor, presidente della regione di Limpata, nella stessa conferenza stampa. La lava è partita dopo l’eruzione del vulcano di novembre.

Lunedì, centinaia di persone hanno preso parte ai soccorsi.

Lunedì, i residenti ispezionano una strada danneggiata dalle inondazioni a Dili, Timor orientale. (Candy Bernays / Associated Press)

Ponti e strade sono danneggiati

Jati ha detto che 10 distretti e la capitale provinciale di Kupang sono stati colpiti dalle inondazioni e dalle frane che hanno distrutto cinque ponti e molte strutture pubbliche nella provincia di Nusa Tenggara orientale.

Ha detto che più di 950 case sono state danneggiate, comprese dozzine che sono state livellate o spazzate via da inondazioni e fango, costringendo 2.655 persone a rifugiarsi nei rifugi governativi.

Il presidente Joko Widodo ha detto di aver ordinato ai suoi ministri di gabinetto, capi dell’esercito, polizia e agenzia per i disastri di attuare le misure di risposta alle emergenze il più rapidamente possibile.

“Sento la tristezza dei nostri fratelli e sorelle lì a causa di questi disastri”, ha detto Widodo in un discorso televisivo, offrendo le sue più sentite condoglianze alle vittime.

A Timor Est, 13 persone sono state uccise nella capitale Dili e almeno 14 corpi sono stati recuperati altrove nel minuscolo paese poiché la pioggia ha causato frane e allagamenti di dighe.

Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare

“Stiamo ancora cercando aree colpite da calamità naturali” e il numero delle vittime potrebbe aumentare, ha detto Joachim Jose Gusmao dos Reis Martins, ministro di Stato per la protezione civile.

Il presidente di Timor Est Francisco Guterres Le Oulu ha offerto le condoglianze alle vittime e ha chiesto ai funzionari del governo di coordinare la risposta.

La gente ispeziona gli edifici distrutti da un’alluvione a Dili lunedì. (Candy Bernays / Associated Press)

Il portavoce del governo Fidelis Litt Magalhaes ha riferito che almeno otto persone sono ancora disperse e circa 8.000 sfollati sono stati evacuati in rifugi di fortuna gestiti dalla Croce Rossa del Paese. Ha esortato negozi e mercati a riaprire immediatamente e le persone a tornare alle loro normali attività.

Dwikorita Karnawati, capo dell’Agenzia di meteorologia, climatologia e geofisica dell’Indonesia, ha affermato che il ciclone tropicale Seroga ha prodotto onde alte, forti venti e forti piogge negli ultimi tre giorni e che i suoi effetti dovrebbero durare fino a venerdì.

Ha avvertito che l’uragano potrebbe causare onde fino a quattro metri sulle isole di Sumba, Flores e Roti nella provincia di Nusa Tenggara orientale e fino a sei metri nella parte meridionale della provincia e nel Mare di Banda e nell’Oceano Indiano.

Gati ha detto che le autorità stavano ancora raccogliendo informazioni sull’intera portata delle vittime e dei danni nelle aree colpite.

I monsoni spesso causano inondazioni e smottamenti in Indonesia, un arcipelago di 17.000 isole dove milioni di persone vivono in zone montuose o vicino a fertili pianure alluvionali.

In questa immagine da un video clip, i soldati e gli agenti di polizia aiutano i residenti ad attraversare una strada allagata a Malacca Tenga, nella provincia di Nusa Tenggara orientale, in Indonesia, lunedì. (The Associated Press)

I meteorologi australiani hanno avvertito i residenti nell’estremo nord dell’Australia occidentale che un ciclone tropicale è in aumento e si sta dirigendo verso di loro.

L’Australian Bureau of Meteorology ha detto che Seruga, che significa “fiore di loto”, si è formato lunedì mattina presto nelle acque indonesiane e si sta muovendo verso sud-ovest.

Questo non dovrebbe influenzare le comunità australiane nelle prossime 48 ore, ma i residenti sono stati invitati a guardare le previsioni.

READ  Funzionari russi hanno detto che Alexei Navalny è stato portato all'ospedale della prigione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *