Incendi boschivi in ​​Grecia: nuovi incendi divampano fuori Atene

Tuttavia, lunedì sono scoppiati altri incendi in Grecia, con due incendi che hanno attivato avvisi di evacuazione per gli insediamenti nel sud-est e nord-ovest della capitale greca.

Il primo incendio, divampato lunedì mattina nel distretto di Keratea, a sud-est di Atene, è stato causato da forti venti, tra cespugli diretti verso un parco nazionale nel distretto di Sounion.

Ha ordinato l’evacuazione di tre insediamenti nella zona, mentre i vigili del fuoco hanno inviato dozzine di vigili del fuoco, oltre a sei aerei lancia-acqua e quattro elicotteri. I funzionari locali hanno invitato le persone a non avvicinarsi alla zona.

Dall’altra parte della capitale, a nord-ovest, un altro incendio è divampato nella zona di Philae proprio nel pomeriggio, allertando l’evacuazione di altri tre insediamenti. I venti forti dovrebbero durare almeno fino a sera, il che potrebbe ostacolare gli sforzi dei vigili del fuoco.

ondata di caldo intenso

La Grecia è stata colpita da centinaia di incendi circa due settimane fa, con gli incendi che sono infuriati dopo l’ondata di caldo più calda del paese da decenni, che ha lasciato le sue foreste aride.

Decine di migliaia di ettari di foreste e terreni agricoli sono stati distrutti, case e aziende sono state bruciate e migliaia di persone sono state evacuate via terra e via mare. Un vigile del fuoco volontario è morto e quattro sono stati ricoverati in ospedale, di cui due in condizioni critiche in unità di terapia intensiva.

Lunedì un elicottero Sikorsky S-64 Skycrane fa cadere acqua sulle case per spegnere un incendio nel villaggio di Markati, vicino ad Atene. (Angelos Tzortzenis/AFP/Getty Images)

Gli incendi hanno esaurito al limite le capacità di risposta della Grecia, spingendo il governo a cercare assistenza internazionale. Circa 24 paesi europei e mediorientali hanno inviato vigili del fuoco, elicotteri, aerei e veicoli. Lunedì, la maggior parte se ne era andata, sebbene 40 vigili del fuoco austriaci fossero rimasti nella regione greca meridionale del Peloponneso, dove due grandi incendi erano in corso da diversi giorni.

Diversi paesi del Mediterraneo hanno sperimentato un caldo intenso e gli incendi si sono diffusi rapidamente nelle ultime settimane, tra cui la Turchia, dove sono morte almeno otto persone, e l’Italia. In Algeria, gli incendi boschivi nella regione montuosa berbera hanno ucciso almeno 69 persone.

L’aggravarsi della siccità e del caldo ha anche alimentato gli incendi quest’estate negli Stati Uniti occidentali e nella Siberia settentrionale della Russia. Gli scienziati affermano che non c’è dubbio che il cambiamento climatico dovuto alla combustione di carbone, petrolio e gas naturale stia portando a eventi meteorologici più estremi.

I vigili del fuoco hanno detto che due grandi incendi, iniziati all’inizio di agosto, uno sull’isola di Evia e l’altro in un parco nazionale a nord della capitale greca, sono ancora in fiamme, con i vigili del fuoco schierati per mettere in sicurezza i loro dintorni.

READ  Gli Stati Uniti dicono alla Russia di fare di più per reprimere i gruppi ransomware mentre la Casa Bianca ospita l'incontro con gli alleati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *