Il Virginia Museum of Fine Arts restituisce 44 manufatti a Egitto, Italia e Turchia – Artforum

Il Virginia Museum of Fine Arts restituisce 44 manufatti a Egitto, Italia e Turchia – Artforum

Il Virginia Museum of Fine Arts (VMFA) ha annunciato il 5 dicembre di aver separato e recuperato 44 reperti, a seguito della conclusione di un’indagine durata sei mesi condotta dall’ufficio di Manhattan e dal Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti, di cui ha collaborato partecipante. Il museo è stato avvisato per la prima volta lo scorso maggio della possibilità che ventotto oggetti in suo possesso fossero stati rubati, saccheggiati o scambiati; Dopo che la Fondazione ha presentato alle predette autorità una richiesta di documenti, si è scoperto che altri ventinove erano di dubbia provenienza. Il VMFA da solo ha trovato altri quattro oggetti simili, portando il totale delle antichità esaminate a sessantuno. Di questi, quarantaquattro furono considerati rubati o saccheggiati.

Jesse Darling.

Le antichità furono restituite rispettivamente a Egitto, Italia e Turchia. Tra le opere restaurate vi era quella a figure rosse Lekythos, tipo di nave greca utilizzata per immagazzinare l’olio, risale al IV secolo aC ed è attribuita al Pittore degli Inferi; Si ritiene che esistesse un contenitore egiziano per cosmetici risalente al 650-550 a.C., realizzato in ceramica Proprietà magicheIl dio Bes rappresenta il protettore della famiglia. e un guerriero etrusco in bronzo rapito dal Museo Civico Archeologico di Bologna, in Italia, nel 1963. Si ritiene che tutte le opere rimpatriate siano entrate nella collezione del VFMA tra gli anni ’70 e ’90, senza che il personale del museo fosse coinvolto nel loro arrivo.

“Il Virginia Museum of Fine Arts restituisce tutte le opere della sua collezione che risultano essere di proprietà illegale. Il museo prende sul serio e risponde a tutte le richieste di restituzione per le opere della nostra collezione”, ha affermato Alex Nerges, direttore e amministratore delegato del VMFA. una dichiarazione che non riguarda solo la nostra politica. Questa è la cosa giusta da fare. Sosteniamo pienamente la decisione di restituire queste 44 opere d’arte antiche.

READ  Tempi di guarigione, Ibra è pronta a stupire ancora. Zlatan è finora il giocatore più forte d'Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *