Un leader scientifico insignito di una delle più alte onorificenze civili in Italia

L’amministratore delegato dell’Accademia australiana delle scienze, Anna Maria Arabia, ha ricevuto l’Attestato e la Medaglia di Cavaliere della Stella d’Italia. Foto: Accademia australiana delle scienze.

Anna Maria Arabia, amministratore delegato dell’Accademia australiana delle scienze, è stata insignita di una delle più alte onorificenze civili italiane per aver rafforzato i legami e l’amicizia tra Australia e Italia nel settore della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica (STEM) e oltre.

La signora Arabia, nata a Melbourne e ora residente a Canberra, è stata premiata ieri sera allo Shine Dome, la sede della scienza australiana, con la Star of Italy Medal dall’Ambasciatore d’Italia in Australia, S.E. Francesca Tardioli.

La signora Arabia si è unita ad altre 14 persone da tutto il mondo per ricevere questo onore quest’anno ed è l’unica australiana nel gruppo.

L’Ambasciatore Tardioli ha affermato che la signora araba ha mantenuto un forte legame con la cultura italiana e ha contribuito attivamente in modo tangibile al rafforzamento dei rapporti e dell’amicizia tra i due Paesi.

“Il suo eccellente profilo professionale, in piedi nell’ampia comunità scientifica australiana e internazionale, il continuo impegno per rafforzare il ruolo della scienza nella società e la determinazione a incoraggiare l’accesso dei giovani alle carriere scientifiche, mentre si sforzano per l’equilibrio di genere, la rendono molto meritoria”, ha affermato l’Ambasciatore Tardioli.riconoscimento della Repubblica Italiana.

La signora Arabia l’ha ringraziata per la sua felicità e ha detto che era onorata di ricevere il premio.

“Sono grato per le opportunità che ho avuto di portare la scienza al servizio della nazione, attingendo al mio patrimonio culturale italiano per promuovere la cooperazione tra Italia e Australia”.

Anna Maria Arabia e Sua Eccellenza Francesca Tardioli, Ambasciatore d’Italia in Australia. Foto: Accademia australiana delle scienze.

Questo onore coincide con la riconferma della signora Arabia come CEO dell’Accademia per altri cinque anni.

Il presidente dell’Accademia, il professor John Shine, si è congratulato con la signora Arabia per il suo premio e per la sua riconferma a CEO.

READ  Oggi sono state individuate nuove zone rosse e arancioni, dall'Unione Europea oltre 10 miliardi di dollari per i vaccini

Il professor Shine ha affermato che la signora Arabia ha gestito con successo l’accademia durante la pandemia, il che ha portato alla creazione di meccanismi migliorati per consentire un processo decisionale basato sulle prove.

La sig.ra Arabia ha anche stabilito la capacità all’avanguardia dell’Accademia per l’impegno pubblico che ha reso la scienza accessibile a un vasto pubblico. La sua attenzione all’equità ha portato allo sviluppo di pratiche di diversità e inclusione nell’accademia e in tutto il settore STEM.

“Negli ultimi cinque anni, la signora Arabia ha raggiunto il consolidamento finanziario e la crescita per l’Accademia e sta supervisionando importanti lavori di ristrutturazione dello Shine Dome e della Ian Potter House, patrimonio dell’umanità, a seguito dei danni significativi a entrambi gli edifici nella grandinata di Canberra del 2020.

“Non vediamo l’ora di lavorare insieme per far progredire la scienza in Australia negli anni a venire”, ha affermato il professor Shane.

A proposito del premio

Medaglia Cavaliere della Stella d’Italia. Foto: Accademia australiana delle scienze.

Il Medaglia Stella Italia Nasce nel 2011 per sostituire la Stella della Solidarietà Italiana. Il premio è suddiviso in cinque categorie: Gran Croce, Ufficiale Superiore, Commendatore, Ufficiale e Cavaliere ed è conferito dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro degli Affari Esteri italiano.

L’onorificenza di Cavaliere della Stella d’Italia è una onorificenza civile riservata ai cittadini italiani e stranieri che, all’estero, abbiano acquisito particolari vantaggi nel rafforzare i rapporti di amicizia e di cooperazione tra l’Italia e il Paese in cui operano, e nel rafforzare i rapporti. con l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *