Il tono è perfetto – Clark ora

Il tono è perfetto – Clark ora
Nel programma Clark Tank Competition for Entrepreneurship and Innovation, Max Schweitzer, ’22, MSC ’23, ha vinto il concorso di marketing e si è classificato secondo nella competizione generale Clark Tank.

Mentre guardava il reality show della ABC “Shark Tank”, Max Schweitzer, ’22, MSC ’23, ha appreso che parte dello sviluppo di un’impresa è costruire una fiducia incrollabile nella tua impresa.

“La più grande lezione dello spettacolo è bilanciare l’entusiasmo con l’originalità durante la promozione”, afferma. “Devi essere la cheerleader numero uno del tuo lavoro. Nessun altro crederà nel tuo lavoro se non ci credi tu stesso.”

Questo è lo spirito che Schweitzer ha portato al Clark Tank, e Imprenditorialità e innovazione Un concorso “Shark Tank” ispirato al programma che offre agli studenti imprenditoriali l’opportunità di ottenere tutoraggio e finanziamenti per un’idea o un progetto. Attraverso il Clark Tank, gli studenti imparano l’arte di fare un’offerta di lavoro. Il concorso di quest’anno ha visto la partecipazione di studenti universitari e laureati in rappresentanza di una varietà di discipline.

Schweizer ha disegnato il suo lavoro nelle belle arti, Schweizer Studios, che è in gran parte degno di nota per le sue originali illustrazioni fotorealistiche di animali in bianco e nero. Lui Ha vinto un concorso di marketing, che includeva un premio di $ 1.000, e si è classificato 2 ° nella competizione generale di Clark Tank, che includeva un premio di $ 2.000. Moses Millman ’24 e Henry Reyes ’24 hanno vinto il concorso generale, che prevedeva un premio di $ 3.000, per l’azienda. Gestione Millmann.

Schweitzer prevede di continuare a vendere arte personalizzata come lavoro a tempo pieno dopo la laurea. Spera di usare il suo lavoro per aiutare i proprietari di animali domestici a onorare gli animali che adorano. Nelle seguenti domande e risposte con ClarkNow, Schweitzer condivide la sua esperienza di giovane imprenditore.

Max Schweitzer, '22, MSC '23, schizzo a Venezia, Italia.
Max Schweitzer, ’22, MSC ’23, schizzo a Venezia, Italia.

Quando hai sviluppato la tua attività e qual è l’ispirazione dietro di essa?

Disegno da quando ero un po’ perdente. Entrambi i miei genitori sono artisti (architetto/musicista e ceramista), quindi l’arte è sempre stata una parte importante della mia vita. Ho iniziato a vendere il mio lavoro nel 2017 e nel 2018 è nato Schweizer Studios. Oggi, Schweitzer Studios è una società di belle arti con un focus specifico sulle illustrazioni di animali in bianco e nero. Vendo il mio lavoro ai festival d’arte durante tutto l’anno e creo commissioni personalizzate per animali domestici per i clienti.

READ  Si dice che Twitter ed Elon Musk siano vicini a un accordo di acquisizione dopo i colloqui del fine settimana

Perché hai deciso di partecipare a Clark Tank quest’anno?

Ho incontrato la professoressa Teresa Quinn, direttrice del programma per l’imprenditorialità e l’innovazione, nel 2019 durante il mio secondo anno. Mi ha incoraggiato a partecipare, ma non sentivo che il mio corpo dopo l’allenamento fosse abbastanza forte per ottenere il massimo dalla competizione. Ho preso un congedo da Clark nell’autunno del 2020 e poi ho studiato all’estero a Perugia, in Italia, nell’autunno del 2021. Dato che devi essere nel campus entrambi i semestri per partecipare, non mi sono qualificato fino all’anno scorso. Questo era il mio ultimo anno alla Clark e sapevo che avrei lavorato a tempo pieno dopo la laurea. Il Clark Tank è stato il modo perfetto per saperne di più sulla promozione e la gestione di un’attività di successo. Il finanziamento ricevuto contribuirà a trasformare gli Schweitzer Studios in un’operazione di belle arti.

Quali lezioni di Shark Tank ti hanno aiutato a prepararti per la competizione Clark?

Essere entusiasti della tua attività non dovrebbe portare a numeri gonfiati e affermazioni stravaganti. Essere in anticipo sull’analisi aziendale è molto importante per stabilire la credibilità.

Qual è la chiave per preparare la migliore presentazione possibile per gli arbitri?

Come azienda di belle arti, volevo che la presentazione della mia presentazione fosse bella quanto il lavoro che stavo condividendo sulle diapositive. Ho guardato tutti i tipi di tutorial PowerPoint e ho imparato a creare grafica dinamica e transizioni. Avere un’animazione fluida tra le diapositive mi ha permesso di passare delicatamente da un argomento all’altro e creare una narrazione chiara e concisa. Sapevo che questa serie di diapositive sarebbe stata la prima impressione dei giudici su Schweizer Studios. L’ultima cosa che volevo era che il mio vecchio PowerPoint sminuisse il mio messaggio e la mia opera d’arte.

Come ti sei sentito a presentarti davanti ai Clark Tank Referees?

Puro orrore! Sto scherzando. La parte più difficile è sempre la preparazione. Quando costruisci la tua piattaforma di presentazione e crei la sceneggiatura, pensi a tutti i modi in cui la tua presentazione può fallire. E se ho dimenticato di dire quella parte? E se facessero questa domanda difficile? Eh no, sono nei guai!

Penso che tutti tendiamo a creare una catastrofe prima di un evento importante. In effetti, però, il rendering effettivo funziona senza intoppi. Ho letto la presentazione così tanto in anticipo che è andata bene come avevo sperato.

READ  Aeroporto di Ottawa: YOW sta riscontrando ritardi a causa di un problema tecnico

Come ci si sente a conoscere la tua posizione vincente?

Sorpresa, eccitazione e conforto. Ho partecipato al concorso di marketing e al concorso generale di Clark Tank e sono stato abbastanza fortunato da vincere finanziamenti in entrambi. Le gare si sono svolte giovedì e venerdì. Ho passato l’intera settimana ad aspettare presentazioni in biblioteca otto ore al giorno perfezionando presentazioni e copioni. È stata una bella sorpresa essere ricompensati per tutto lo sforzo che è stato necessario per l’intero processo, ed è stato anche bello sapere che potevo finalmente rilassarmi durante il fine settimana!

Qual è la lezione più importante di Clark Tank?

Clark Tank mi ha insegnato che gestire e promuovere un’azienda è un lavoro di squadra. “Shark Tank” fa sembrare un datore di lavoro contro il mondo, con gli squali che fanno domande difficili, in attesa di una risposta debole che possa farli a pezzi.

Con Clark Tank, il processo di presentazione è uno sforzo collaborativo. Mi sono esibito per professori, familiari e altri concorrenti e ho lentamente migliorato la mia presentazione durante l’inverno. Nelle settimane che precedono la competizione finale, incontro gli altri finalisti per condurre insieme le nostre esibizioni e darci un feedback reciproco. Il giorno stesso, tutti si incoraggiavano a vicenda ed era un ambiente favorevole e positivo. A metà giornata, tutti i concorrenti hanno pranzato con i giudici e siamo stati in grado di parlare con imprenditori di spicco che hanno dato consigli importanti sui passi successivi per ciascuna attività.

In che modo la tua esperienza e il tuo successo durante il Clark Tank hanno influenzato la tua crescita e i tuoi obiettivi imprenditoriali?

READ  Technogym italiana firma una partnership con Christian Dior

L’esperienza ha contribuito a rafforzare la fiducia, sia nelle mie capacità di illustrazione che nella mia conoscenza del mio lavoro in generale. Ho dovuto comprendere ogni aspetto dell’attività mentre mi preparavo per le possibili domande che i giudici potevano porre. Questo mi ha permesso di comunicare in modo più efficace la missione e lo scopo di Schweizer Studios.

Ascoltare tutti i commenti positivi sul mio lavoro è stato molto gratificante. Sono così grato a tutti coloro che sono stati disposti a dire alcune parole gentili lungo la strada. Penso di parlare a nome di tutti gli artisti quando dico che c’è sempre una battaglia interiore con la fiducia in se stessi. Alcuni giorni ci sentiamo come se fossimo in cima al mondo, e alcuni giorni ci sentiamo come se stessimo tornando indietro a ogni nuovo tick. L’esperienza di Clark Tank mi ha aiutato a credere in me stesso e nel lavoro che creo.

I tuoi interessi commerciali si sovrappongono ad altri tuoi interessi, in Clark o altrove?

La mia passione principale è l’arte, quindi mi sento fortunato ad essere pagato per dipingere. L’altro mio grande interesse sono gli sport con la racchetta, vale a dire il tennis e il pickleball. Durante il liceo, ho avviato un’attività privata di coaching di tennis nella mia città natale, West Hartford, nel Connecticut. Quell’attività mi ha insegnato preziose lezioni sull’imprenditorialità e sul marketing efficace, che mi hanno aiutato a trovare successo con Schweizer Studios.

Quali sono le prospettive per il tuo lavoro?

Gli Schweitzer Studios diventeranno il mio lavoro a tempo pieno dopo la laurea a maggio. Il mio obiettivo attuale è creare commissioni personalizzate per animali domestici su superfici uniche come carta nera, tavole di ardesia e legno di betulla. Venderò anche stampe e illustrazioni originali ai festival artistici durante tutto l’anno. Il primo festival è “Celebrate! West Hartford” il 10 e 11 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *