Il presidente del Consiglio italiano è furioso per l’incontro “inappropriato” di Zelensky | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Il premier Giorgia Meloni ha detto che l’incontro franco-tedesco con il leader ucraino a Parigi non ha aiutato “l’unità”.

Il primo ministro italiano, Giorgia Meloni, ha criticato la Francia e la Germania dopo non averla invitata a una cena a Parigi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, aumentando la frattura tra gli alleati dell’UE.

Zelensky ha dato il via a una visita a sorpresa in Europa occidentale mercoledì con una visita nel Regno Unito e poi in Francia, dove ha cenato tardi con Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz prima del vertice UE di giovedì.

Ma a differenza dell’anno scorso, quando l’allora primo ministro italiano Mario Draghi ha lavorato fianco a fianco con Macron e Schulz in Ucraina, Meloni è stato lasciato fuori dal freddo.

Parlando ai giornalisti al suo arrivo al vertice di Bruxelles giovedì, la Meloni, entrata in carica lo scorso ottobre, ha detto di ritenere che l’affronto fosse “inappropriato”.

Ha aggiunto: “Penso che la nostra forza in questa lotta sia l’unità”.

In seguito ha incontrato Zelensky a margine di una riunione dell’UE.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, a sinistra, parla con il premier italiano Giorgia Meloni durante un incontro bilaterale al vertice Ue di Bruxelles. [Johanna Geron/Pool via AP Photo]

Alla domanda sui suoi commenti, Macron ha detto che pensava che la cena di mercoledì fosse appropriata.

“Come sapete, la Germania e la Francia hanno avuto un ruolo speciale nella questione ucraina per otto anni”, ha detto ai giornalisti, riferendosi alla mediazione congiunta dei due paesi che hanno tentato, e fallito, di prevenire il conflitto tra Russia e Ucraina.

Tuttavia, le cose erano diverse quando Draghi, l’ex capo della Banca centrale europea, era primo ministro. Draghi ha viaggiato con Macron e Schulz a Kiev in treno lo scorso giugno e con loro ha svolto un ruolo di primo piano nel plasmare l’opposizione dell’UE alla Russia sulla scia della sua invasione dell’Ucraina.

READ  La città italiana degli Uffizi accoglie i visitatori con meravigliosi affreschi

La Meloni ha promesso di mantenere la stessa posizione filo-ucraina, nonostante le preoccupazioni di alcuni dei suoi alleati nella coalizione, e giovedì ha detto ai giornalisti che gli aiuti a Kiev sono il modo migliore per raggiungere la pace.

Sottolineando la loro disponibilità a sostenere Kiev, Italia e Francia hanno concluso la scorsa settimana i colloqui tecnici per la consegna congiunta del sistema di difesa aerea SAMP/T-MAMBA all’Ucraina all’inizio di quest’anno.

Tuttavia, la politica nazionalista di Meloni l’ha messa in disaccordo sia con Macron che con Scholz su una serie di altre questioni, e gli stretti legami che Draghi ha stretto con Parigi e Berlino sembrano essere un lontano ricordo.

Lo scorso novembre, Parigi ha accusato il nuovo governo Meloni di aver violato il vincolo di fiducia e violato le leggi internazionali rifiutandosi di accogliere profughi e migranti soccorsi da una nave di soccorso caritatevole. La barca alla fine attraccò invece in Francia.

All’inizio di questa settimana, i ministri francese e tedesco si sono recati insieme a Washington per discutere i controversi sussidi statunitensi con le loro controparti americane, ad eccezione dell’Italia, che è il secondo produttore dell’Unione europea dopo la Germania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *