Il Giappone rivela cosa è successo al suo sfortunato rover sulla Luna e spera di restituirlo

Il Giappone rivela cosa è successo al suo sfortunato rover sulla Luna e spera di restituirlo

(AP)

Il Giappone ha confermato il problema con lo sfortunato lander lunare, ma spera che possa essere salvato.

Il Lunar Exploration Intelligent Lander, o SLIM, è arrivato sulla Luna venerdì. Ha reso il Giappone il quinto paese in assoluto a realizzare un atterraggio morbido sulla luna.

Ma l'agenzia spaziale giapponese ha subito detto di non essere in grado di confermare lo status del lander. La diretta è stata interrotta senza fornire alcuna informazione.

Successivamente è stato annunciato che SLIM aveva riscontrato problemi tecnici e non era in grado di generare energia. L'agenzia spaziale ha affermato di ritenere che l'atterraggio abbia avuto successo ma che non sarà in grado di continuare il lavoro.

Ora l’agenzia spaziale ha dichiarato di aver spento il lander circa tre ore dopo l’atterraggio. Dopo aver inviato i dati sull'atterraggio, l'agenzia spaziale lo ha spento da remoto.

L'agenzia spaziale ha affermato che la sonda SLIM sembrava essere atterrata con l'angolazione sbagliata, il che significa che i suoi pannelli solari non erano in grado di catturare il sole.

Ma sperano che possa tornare online, se i suoi pannelli solari riusciranno a catturare il sole nel modo giusto.

“Secondo i dati telemetrici, le celle solari di SLIM sono rivolte a ovest. Se la luce solare inizia a splendere sulla superficie lunare da ovest, c'è potenziale per la produzione di energia e ci stiamo preparando per la ripresa”, ha affermato in una nota la Japan Aerospace Exploration Agency. .

“SLIM può essere alimentato solo da celle solari.”

Ha aggiunto che la disattivazione del lander dopo l’arrivo sulla Luna garantisce che ci sia ancora un po’ di energia nelle batterie, rendendo più probabile il riavvio.

READ  Final Fantasy VII Ever Crisis è stato annunciato e offre una ri-narrazione del gioco originale tramite dispositivo mobile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *