Il creatore di “Letterkenny” Jared Keeso sigla un accordo con Crave e nuova metrica – Scadenza

Il creatore di “Letterkenny” Jared Keeso sigla un accordo con Crave e nuova metrica – Scadenza

Esclusivo: Creatore del successo canadese Lasciami in pace Ha un accordo pluriennale sui contenuti con la società di streaming Crave e New Metric Media che, secondo il presidente della programmazione di Crave, è il primo del suo genere.

con Lasciami in pace La dodicesima e ultima stagione uscirà il Santo Stefano, e Jared Keeso realizzerà quindi 49 episodi Lasciami in pace Spin-off compresi Shursi E altre potenziali offerte nel corso di diversi anni.

Nel rivelare la notizia a Deadline, Justin Stockman, vicepresidente dello sviluppo e della programmazione dei contenuti presso Crave, ha dichiarato: “Questo è probabilmente l’unico accordo mai concluso in questo modo in Canada”. L’accordo non impedisce a Kiso di inviare spettacoli ad altre piattaforme, evitando l’approccio delle manette d’oro seguito da alcuni dei principali attori di Hollywood.

“Non c’è molto impegno iniziale nei contenuti canadesi, quindi questo è davvero unico ma dimostra la nostra fiducia in Jared e nello show, e in altri show che ancora non esistono”, ha aggiunto Stockman. “Questo è il nostro modo per assicurarci che lavori con noi il più possibile senza stringere accordi con Hollywood.”

Con sede in una città immaginaria dell’Ontario con una grande comunità rurale irlandese-canadese, Lasciami in pace, creato da Keeso e interpretato da Wayne e Shoresy nei panni di Wayne e Shoresy ed è in streaming su Hulu negli Stati Uniti, è stato rilasciato sette anni fa e ha vinto numerosi premi. New Metric ha appena riacquistato i diritti di distribuzione, concedendo in licenza Netflix in diversi territori europei. I progetti derivanti dall’accordo Keeso saranno distribuiti dal proprietario di Crave Bell Media, mentre New Metric Media rimane l’agente di vendita esclusivo.

READ  Octomom Nadya Suleman descrive in dettaglio i problemi di salute causati dalla gravidanza, sfoggiando un corpo in forma

Include contratto preesistente Lasciami in pace spin off Shursi Vedrà circa 18 episodi di questo spettacolo più altri prodotti ogni anno, anche se Stockman ha affermato che l’obiettivo rimane “valle”. “Sappiamo che gli abbonati Crave li adorano Lasciami in pace E vogliamo assicurarci che ci sia una ruota per queste cose in modo da poter dire: “Restate sintonizzati”.

Questo passaggio è il naturale passo successivo dopo più stagioni Lasciami in pace L’accordo è stato raggiunto nel 2019, che secondo Stockman era “piuttosto rivoluzionario per l’epoca”.

“Sapevamo che Jared la pensava così Lasciami in pace “Stava finendo la forza, quindi ho pensato a questo ottimo modo per andare avanti”, ha aggiunto. “Lo consideriamo un incredibile talento canadese e vogliamo assicurarci che Crave sia la sua casa.”

Lasciami in pace È stata parte integrante della strategia originale di Crave negli ultimi anni, una strategia che è stata costantemente modellata con spettacoli come Priya Mack si fa una vita e Jasmeet Singh Raina aperto fino a tardi, Insieme a drammi prestigiosi, compresi i prossimi premi, si spera Piccolo uccello. Bell Media ha attualmente oltre 200 produzioni originali in lavorazione, con oltre 100 diverse società di produzione canadesi per le sue produzioni inglesi e francesi, molte per Crave. Crave ha recentemente preso parte anche alla coproduzione globale, collaborando con la norvegese NRK per Leonard Cohen. dramma Addio, Marianne Che è stato appena ripreso da ITVX.

Gli originali di Crave sono completati da accordi di regia “primari” con artisti del calibro di HBO, Sony e gara di resistenza Stockman ha spiegato che questi accordi di produzione sono stati influenzati dai recenti scioperi dei lavoratori negli Stati Uniti, che hanno portato a un rallentamento dei contenuti americani. A ottobre, Crave ha stretto un accordo con Fox che vedrà il duo presentare spettacoli per Fox negli Stati Uniti e Bell CTV e le piattaforme di streamer Crave in Canada, con la neonata Fox Entertainment Global (FEG) che gestirà le vendite internazionali.

READ  Il trailer di lancio di Spider-Man 2, ricco di spoiler, rivela nuovi cattivi e anticipa Venom

“I canadesi gravitano verso i contenuti di Hollywood, ma abbiamo anche bisogno di vedere noi stessi [on screen] – aggiunse Stockman. “Questo è ciò che vogliamo fare con Crave, dare alla gente il meglio di entrambi i mondi. Stiamo dicendo ai nostri fan che possono avere Successione E Loto bianco Ma anche qualcosa che rappresenti se stessi.

Dopo un anno turbolento per lo streaming globale, Crave è stato un raro esempio di SVoD che ha realizzato profitti, ha affermato Stockman.

Sebbene “molti streamer abbiano speso più di quanto avrebbero mai guadagnato”, ha affermato che Crave ha raggiunto questo obiettivo attraverso un approccio ponderato e traendo vantaggio dall’essere parte di una grande società di media che include canali lineari e distribuzione. Ha detto che anche la piattaforma è sulla buona strada per battere il record di streaming quest’anno.

Stockman critica i segnali

I servizi di streaming in Canada sono ora regolati dall’Internet Broadcasting Act e queste leggi stanno lentamente iniziando a prendere forma. Stockman ha affermato che questo rappresenta un “momento cruciale” per l’organizzazione, che includerà le quote.

Ha criticato le società di streaming americane per “non aver contribuito al Canada in termini di contenuti canadesi” anche dopo che Netflix ha aperto un ufficio nel paese.

“Hanno portato posti di lavoro, ma li avrebbero portati comunque perché in Canada si ottiene il vantaggio del dollaro più basso e delle agevolazioni fiscali”, ha aggiunto.

“Se Netflix non fosse stato lanciato in Canada, avrebbero continuato la produzione qui. L’ufficio canadese non ha realmente chiesto nulla. Sono in un gioco di comunicati stampa, in cui rilasciano molti comunicati stampa su cose in sviluppo e sponsorizzazioni ma in realtà non fanno nulla.”

Stockman ha esortato l’autorità di regolamentazione canadese a garantire che la legge incentivi i contenuti locali ma non “permetta alle strade… [the streamers] “Può aggirare le regole, prelevare denaro dal sistema e non contribuirvi mai più.”

“Il Canada deve rimanere protetto in qualche modo altrimenti non esisteremo come cultura”, ha detto. “È molto difficile quando sei vicino agli Stati Uniti. Hollywood è una grande macchina.”

L’accordo con Keeso è stato negoziato da Carlyn Klebuc, Dianne Vernon e Stockman di Bell. Mark Montefiore e Jaime Alter di New Metric Media (Dentons LLC); e gli attori di Keeso Trina Allen (Play Management), Gordon Gilbertson (Gilbertson Entertainment) e Jeffrey Hynick (Jackoway Austen Tyerman Wertheimer).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *