Il classico Land Rover Defender viene riportato in vita dall’azienda più improbabile di sempre

La Land Rover Defender è una delle auto più popolari di tutti i tempi. L’auto britannica a trazione integrale è stata introdotta per la prima volta nel 1983 e ha goduto di un periodo di produzione di 33 anni, durante i quali l’auto ha visto pochissimi cambiamenti fondamentali. Infine, la produzione di notizie nel 2016 ha rovinato molti appassionati di auto, nonostante a quel tempo la Defender fosse un’auto piuttosto vecchia dal punto di vista tecnico.

Mentre Land Rover ha continuato il nome Defender, il “Defender 2020” ha poco in comune con il suo predecessore: come il resto della moderna gamma Land Rover/Range Rover, il lusso è la sua priorità numero uno. Semplicemente non ha la stessa estetica robusta dell’originale, anche se è (probabilmente) più capace e più bello di coesistere con l’auto.

Fortunatamente, un’azienda ha colto l’occasione per riempire il vuoto simile al Defender nei nostri cuori, creando un veicolo che condivide lo spirito utilitaristico e funzionale del Defender classico (e veicoli come il G-Wagen o la Jeep Wrangler) —ma un po’ inaspettato.

Ineos, un’azienda chimica multinazionale britannica impegnata principalmente nella produzione di plastica o gas naturale, sta attualmente sviluppando un veicolo chiamato مركبة Ineos Granatiere: un successore spirituale del classico Land Rover Defender che potrebbe essere più bello e più capace dell’auto che ha ispirato.

Presentazione iniziale del design di Grenadier. Ci sono alcune foto degli interni dell’auto. Foto: INEOS

Come il classico Defender, il Grenadier presenta un telaio squadrato, un telaio a scala in acciaio e mozzi rigidi e sarà disponibile come “reale” o con una custodia ute. A differenza del classico Defender (o almeno delle sue versioni precedenti), avrà una sospensione a molla multi-link e moderne caratteristiche di sicurezza come airbag e luci a LED/xenon.

READ  DIHK: Stai zitto - l'economia

CORRELATO: Il miglior nuovo SUV familiare australiano proviene dal marchio più duro

Previsto per essere alimentato da benzina o diesel 3.0 litri BMW Turbocharged inline-sei, INEOS sta anche lavorando a stretto contatto con Hyundai per sviluppare la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno (una mossa intelligente, considerando che INEOS produce 300.000 tonnellate di idrogeno all’anno). A parte questo, ci sono pochi dettagli tecnici pubblicamente disponibili, poiché l’auto è ancora nelle sue fasi di prototipo.

Mentre il Grenadier è stato ufficialmente rivelato quasi dodici mesi fa, sono stati gli ultimi sei mesi che hanno visto gli sviluppi più significativi per Grenadier. Dicembre ha visto l’acquisto da parte di INEOS degli impianti di produzione di Daimler AG a Hambach, in Francia, in precedenza il principale sito di produzione per Smart ForTwo, e negli ultimi mesi Grenadier ha testato fuoristrada e condizioni meteorologiche estreme in Austria, Italia e Svezia.

Se c’è qualcosa da fare per l’ultimo test, l’INEOS Grenadier potrebbe essere una bestia pericolosa.

Un prototipo del veicolo di supporto fuoristrada Grenadier in Italia durante il Giro d’Italia. Foto: INEOS

Il concetto di ramificazione di un’azienda chimica in un settore manifatturiero completamente estraneo può sembrare strano, ma non è senza precedenti. Prende Zero HalliburtonProduttore di borse. Halliburton, una delle più grandi società di servizi petroliferi del mondo, ha iniziato a produrre le proprie lattine di alluminio perché altri bagagli non potevano sopportare l’arduo viaggio per lavorare sui requisiti dei giacimenti petroliferi. In questi giorni, il marchio di borse è probabilmente più noto dell’azienda petrolchimica a cui deve la sua formazione (e sicuramente più rispettato…)

READ  Volvo collabora con l'obiettivo di migliorare il B2B

La produzione di Grenadier dovrebbe iniziare il prossimo anno, senza ancora sapere come verrà distribuita l’auto o in quali mercati sarà venduta. Poiché INEOS è un’azienda britannica, potremmo immaginare che la produzione con guida a destra sarà nelle carte. Incrociamo le dita, l’auto viene venduta in Australia, anche se spesso ci imbattiamo in questo genere di cose.

Se vale la pena acquistare le vendite del Suzuki Jimny, c’è molta domanda per il capace SUV a trazione integrale… Dato che INEOS ha dichiarato l’intenzione di commercializzare il Granatiere a “lavoratori agricoli e forestali, esploratori e avventurieri come oltre ai tradizionali appassionati di Defender”, Sarebbe sciocco non venderlo qui.

leggi quanto segue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *