I talebani ordinano a tutti i presentatori televisivi di coprirsi il viso mentre sono in onda

Il più grande mezzo di comunicazione del paese ha riferito giovedì che i governanti talebani in Afghanistan hanno ordinato a tutte le presentatrici televisive di coprirsi il viso in onda.

Il canale TOLOnews ha affermato in un tweet su Twitter che l’ordinanza è arrivata in una dichiarazione rilasciata dal Ministero delle Virtù e dal Deputato dei Talebani, incaricato di attuare le disposizioni del gruppo, oltre che dal Ministero dell’Informazione e della Cultura.

Il canale ha affermato che la dichiarazione descriveva la questione come “definitiva e non negoziabile”.

La dichiarazione è stata inviata al Moby Group, che possiede TOLOnews e molte altre reti televisive e radiofoniche, e il tweet afferma che è stato applicato anche ad altri media afgani.

Un funzionario locale dei media afghani ha confermato che la sua stazione aveva ricevuto l’ordine e gli è stato detto che non era in discussione. Ha detto che la stazione non aveva altra scelta. Ha parlato a condizione di anonimato e della sua stazione per paura di problemi con le autorità.

Reazioni al decreto

Diverse presentatrici e presentatrici hanno pubblicato le loro foto sui social media mostrandole coperte con mascherine durante i programmi di presentazione. Un’importante conduttrice di TOLO, Yalda Ali, ha pubblicato un video in cui indossava una maschera con la didascalia: “Donna cancellata, per ordine della virtù e del viceministro”.

Una donna indossa un burqa sul retro di una moto a Kandahar, all’inizio di questo mese. (Javed Tanvier/AFP/Getty Images)

E in una stazione televisiva di Shamhad, l’attuazione dell’ordine è stata mista: giovedì una presentatrice è apparsa con una maschera per il viso, mentre un’altra più tardi nel corso della giornata è andata senza mostrare il suo volto.

Durante il primo governo talebano dal 1996 al 2001, hanno imposto restrizioni schiaccianti alle donne, richiedendo loro di indossare il burqa onnicomprensivo che copriva gli occhi anche con una rete e impediva loro la vita pubblica e l’istruzione.

dopo Ha ripreso il potere in Afghanistan ad agostoAll’inizio, i talebani sembravano aver leggermente allentato le loro restrizioni, dichiarando che non avrebbero indossato un’uniforme femminile. Ma nelle ultime settimane hanno adottato una linea dura e dura che ha confermato le peggiori paure degli attivisti per i diritti umani.

Guarda | Nuove regole dure per le donne afghane:

I talebani emanano nuove dure regole per le donne afghane

I talebani in Afghanistan hanno emesso un decreto che ordina alle donne di indossare il burqa dalla testa ai piedi in pubblico e di uscire di casa solo quando necessario.

All’inizio di questo mese, i talebani A tutte le donne in pubblico viene ordinato di indossare abiti dalla testa ai piedi Questo lascia visibili solo i loro occhi. Il decreto prevedeva che le donne dovessero lasciare la casa solo quando necessario e che i parenti maschi sarebbero stati puniti per aver violato il codice di abbigliamento di una donna, dalla citazione e dall’escalation alle udienze in tribunale e alla reclusione.

Il leader talebano ha anche emesso un decreto che vieta alle ragazze di frequentare la scuola dopo la prima media, annullando le precedenti promesse fatte dai funzionari talebani di consentire l’istruzione alle ragazze di tutte le età.

READ  Covid-19: Joe Biden promette 100 milioni di colpi nei primi 100 giorni per invertire la rotta contro il Corona virus | Notizie dagli Stati Uniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.