I sopravvissuti al campo nazista celebrano il 79° anniversario della liberazione di Auschwitz

I sopravvissuti al campo nazista celebrano il 79° anniversario della liberazione di Auschwitz

Varsavia, Polonia –

Un gruppo di sopravvissuti al campo di sterminio nazista commemora il 79° anniversario della liberazione di Auschwitz-Birkenau durante la seconda guerra mondiale in una cerimonia modesta sabato nel sud della Polonia.

Si prevedeva che circa 20 sopravvissuti provenienti da vari campi istituiti dalla Germania nazista in tutta Europa deponessero corone di fiori al Muro della Morte ad Auschwitz e offrissero preghiere al memoriale di Birkenau. Verranno commemorate circa 1,1 milioni di vittime del campo, la maggior parte dei quali ebrei. Un sito commemorativo e un museo accuratamente conservati si trovano vicino alla città di Oswiecim.

Quasi sei milioni di ebrei europei furono assassinati dai nazisti durante l’Olocausto, l’uccisione di massa di ebrei e altri gruppi prima e durante la seconda guerra mondiale.

In occasione della Giornata internazionale della memoria dell'Olocausto, i sopravvissuti saranno accompagnati dal presidente del Senato polacco Malgorzata Kidawa-Blonska, dal ministro della Cultura Bartlomiej Sienkiewicz e dall'ambasciatore israeliano Yaakov Livni.

Il tema delle celebrazioni è l'uomo, simboleggiato da semplici immagini disegnate a mano. Si intende sottolineare che l'orrore di Auschwitz-Birkenau risiede nella sofferenza delle persone lì detenute e uccise.

Le vittime dell’Olocausto vengono commemorate in tutta Europa.

In Germania, dove le persone hanno deposto fiori e acceso candele in memoria delle vittime del terrorismo nazista, il cancelliere Olaf Scholz ha affermato che il suo Paese continuerà ad assumersi la responsabilità di questo “crimine contro l'umanità”.

Ha invitato tutti i cittadini a difendere la democrazia tedesca e a combattere l’antisemitismo, poiché il Paese celebra l’anniversario della liberazione di Auschwitz.

“Mai più”, ha detto Schulz ogni giorno nel suo podcast video settimanale. “Il 27 gennaio ci lancia un appello: restate visibili! Restate ascoltati! Contro l'antisemitismo, contro il razzismo, contro la misantropia e per la nostra democrazia”.

READ  Esponi il politico britannico folle isterico che cerca di contrastare le Olimpiadi invernali di Pechino

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, il cui paese sta combattendo per respingere un'invasione russa su larga scala, ha pubblicato una foto della menorah ebraica su X, precedentemente noto come Twitter, in occasione del Giorno della Memoria.

“Ogni nuova generazione deve conoscere la verità sull'Olocausto”, ha detto Zelenskyj, un ebreo che ha perso dei parenti nell'Olocausto. “La vita umana deve rimanere il valore più alto per tutti i paesi del mondo”.

“Memoria eterna di tutte le vittime dell’Olocausto!” Zelenskyj ha twittato.

Venerdì il presidente italiano Sergio Mattarella ha denunciato il crescente antisemitismo e ha pronunciato un potente discorso a sostegno del popolo ebraico.

Mattarella ha descritto l'Olocausto come “i crimini più atroci” e ha sottolineato la complicità degli italiani sotto il fascismo nella deportazione degli ebrei.

Sempre venerdì il questore di Roma ha ordinato agli attivisti filo-palestinesi di rinviare la marcia prevista per sabato. La comunità ebraica in Israele ha lamentato che tali proteste sono diventate occasioni per sfruttare la memoria dell’Olocausto da parte delle forze anti-israeliane e usarla contro gli ebrei.

In Polonia, venerdì a Varsavia, ai piedi del monumento agli eroi del ghetto caduti combattendo i nazisti nel 1943, si è tenuta una cerimonia commemorativa con preghiere.

All'inizio di questa settimana, i paesi dell'ex Jugoslavia hanno firmato un accordo a Parigi per rinnovare congiuntamente l'edificio 17 di mattoni rossi di Auschwitz e allestirvi una mostra permanente in memoria di circa 20.000 persone che furono deportate dalle loro terre e trasportate in Germania. posto di blocco. Al progetto parteciperanno Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Montenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Slovenia.

I turisti visitano il Memoriale dell'Olocausto a Berlino, in Germania, in occasione della Giornata internazionale della memoria dell'Olocausto, sabato 27 gennaio 2024. La Giornata internazionale della memoria dell'Olocausto segna la liberazione del campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau il 27 gennaio 1945. (AP Photo/Markus Schreiber )Preservare il campo, simbolo infame degli orrori dell’Olocausto, con il suo cancello altamente fuorviante “Arbeit Macht Frei” (“Il lavoro rende l’uomo libero”), richiede uno sforzo costante da parte di storici ed esperti, e ingenti somme di denaro. soldi.

READ  La polizia del Bangladesh arresta 8 persone dopo l'incendio fatale della fabbrica

I nazisti, che occuparono la Polonia dal 1939 al 1945, inizialmente utilizzarono la vecchia caserma militare austriaca ad Auschwitz come campo di concentramento e di sterminio per i combattenti della resistenza polacca. Nel 1942 a Birkenau furono aggiunte baracche di legno, camere a gas e crematori per sterminare ebrei europei, rom e altri cittadini, nonché prigionieri di guerra russi.

Le forze sovietiche dell'Armata Rossa liberarono Auschwitz-Birkenau il 27 gennaio 1945 e c'erano circa 7.000 prigionieri, sia bambini che persone troppo deboli per camminare. I tedeschi avevano evacuato decine di migliaia di altri prigionieri a piedi giorni prima in quella che oggi viene chiamata la marcia della morte, perché molti prigionieri morivano per la stanchezza e il freddo a causa delle basse temperature.

Dal 1979 Auschwitz-Birkenau è inserito nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

——

Kirsten Grieshaber a Berlino, Nicole Winfield a Roma e Joanna Kozlowska a Londra hanno contribuito al loro reportage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *