I residenti di North Shore temono che i detriti degli alberi di Fiona possano alimentare incendi

I residenti di North Shore temono che i detriti degli alberi di Fiona possano alimentare incendi

Alcuni residenti di North Shore sono sempre più preoccupati per i rischi di incendio a causa di tutti gli alberi di Fiona posttropicali caduti sull’Isola del Principe Edoardo lo scorso settembre.

Ci sono migliaia e migliaia di alberi abbattuti solo dentro e intorno al comune rurale della North Shore, con danni particolarmente gravi nell’adiacente Prince Edward Island National Park.

Kent McClain, che vive a Stanhope, dice che Fiona ha distrutto la sua comunità. Ma teme che la distruzione possa essere tutt’altro che finita, se gli alberi abbattuti dalla tempesta si seccano al punto da prendere fuoco per un pericoloso incendio.

McClain convoca un incontro pubblico con i rappresentanti del comune rurale, del governo provinciale e di Parks Canada presenti in modo che i residenti possano conoscere i piani di prevenzione e gestione degli incendi, se ce ne sono.

“Penso che i residenti vorrebbero sapere qual è quel piano, se ce n’è uno, e se non c’è, mettiamolo in atto”, ha detto McClain.

La tempesta post-tropicale Dorian nel 2019 “ha creato un sacco di legno morto e alberi nelle foreste circostanti, e Fiona ha aggiunto a questo in modo estremo”, ha detto McLean.

Due tempeste tropicali negli ultimi quattro anni hanno causato enormi perdite di alberi sulla costa settentrionale dell’isola del Principe Edoardo. (Wayne Thibodeau/CBC)

“Molti residenti, soprattutto qui nella penisola di Stanhope, sono molto preoccupati per la quantità di legno morto in giro e per l’aumento del rischio di incendi di questa estate”.

Fiona ha colpito duramente la provincia nel settembre 2022, con venti di oltre 170 km/h. In cima al precedente relitto di Dorian, McClain ha detto che l’area ora ha strati e strati di alberi caduti.

I fulmini, gli incendi di erba sono una preoccupazione

Gerard Watts, sindaco della municipalità rurale di North Shore, ha affermato che, alla luce delle preoccupazioni, il consiglio ha incontrato Parks Canada, che è adiacente alla sua comunità, e funzionari forestali della contea.

READ  La pizza cotta a legna brucia verso nord nella contea di Orange - Orange County Register

Watts nota che c’è anche un punto di consegna dei rottami di Fiona nella comunità e le persone vogliono ripulirlo.

Donna e uomo seduti a una scrivania che guardano una mappa colorata della comunità.
Il vice sindaco del comune rurale di North Shore Nancy McKinnon, a sinistra, e il sindaco Gerard Watts esaminano una mappa del comune, che mostra alcune delle aree più colpite di Fiona. (Kirk Bennell/CBC)

“La preoccupazione della popolazione è cosa accadrà se veniamo colpiti da un fulmine o da uno di loro [lit] Watts ha detto: “Un fuoco d’erba o qualcuno stava bruciando un pennello. Un individuo che accende un incendio può influenzare l’intera comunità”.

In una lettera al comune rurale, Tara McNally McPhee, supervisore sul campo per Parks Canada nell’Isola del Principe Edoardo, ha affermato che i funzionari del parco sono fiduciosi di poter mitigare il rischio di incendio del parco.

Non c’è mai stato un incendio causato da un fulmine nel parco, istituito nel 1937, ha detto McNally McVeigh, e negli ultimi due decenni ci sono stati solo tre piccoli incendi causati dall’uomo.

Nella lettera, Parks Canada ha anche sollevato preoccupazioni sulla rimozione dei detriti affermando in parte: “Comprendiamo l’opinione che la rimozione di grandi quantità di detriti legnosi grossolani dal nostro ecosistema forestale ridurrà il rischio di incendio; tuttavia, è importante ricordare che i tronchi di grandi dimensioni salverà l’ombra rimanente e l’habitat per le piante terrestri e nel tempo aumenterà l’umidità del suolo.

“La rimozione di troppo materiale favorirà la crescita di erbe infestanti e altri combustibili pregiati che cureranno rapidamente nelle calde condizioni estive e diventeranno più suscettibili al fuoco”.

Una mappa a colori della comunità.
Un’immagine satellitare di Fiona mostra il comune rurale della North Shore con aree boscose all’interno del Parco Nazionale dell’Isola del Principe Edoardo a nord e ad est di case e cottage. (Wayne Thibodeau/CBC)

In una dichiarazione a CBC News, Parks Canada ha aggiunto di essere “ben equipaggiato con attrezzature e risorse sul terreno” in caso di incendio, compresi i sistemi antincendio ad acqua nel complesso di Dalvay e a Camps Cavendish e Stanhope.

Il comune rurale sta pianificando un incontro pubblico con i funzionari di Parks Canada e della provincia per garantire che vengano prese misure adeguate per proteggere la loro comunità durante quella che dovrebbe essere un’altra estate calda e secca.

READ  La madre di Elon Musk dice di aver annullato il combattimento di Mark Zuckerberg

Il vicesindaco Nancy McKinnon ha detto che spera che l’incontro pubblico aiuti a ripulire l’aria e possa dare fuoco a Parks Canada per ripulire alcuni detriti caduti.

“I residenti sono molto preoccupati”, ha detto. “Se dovesse succedere qualcosa… potrebbe saltare fuori ed entrare nella comunità e fare molti danni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *