I parenti di aspiranti lavoratori filippini fanno causa ad un’azienda italiana per presunta frode

I parenti di aspiranti lavoratori filippini fanno causa ad un’azienda italiana per presunta frode

Questo è un riepilogo generato dall’intelligenza artificiale, che potrebbe contenere errori. Per il contesto fare sempre riferimento all’articolo completo.

I dirigenti filippini della Alpha Assistenza SRL con sede in Italia sono stati accusati di aver frodato i loro colleghi filippini per non aver consegnato i posti di lavoro promessi in Italia in cambio di migliaia di euro.

MANILA, Filippine – Cento parenti di aspiranti lavoratori filippini all’estero hanno intentato una causa contro una società di consulenza sull’immigrazione con sede in Italia per presunta frode aggravata, ha dichiarato domenica 3 dicembre il Consolato Generale delle Filippine a Milano.

In dichiarazione Domenica il consolato ha riferito che l’avvocato italiano Bruno De Blasi ha presentato la prima di 11 denunce alla Procura di Milano contro Diane Cristin Respicio e John Dotaro, amministratori delegati filippini di Alpha Assistenza SRL.

Il Dipartimento di Stato ha nominato de Blasi rappresentante di 100 denuncianti filippini residenti in Italia. La società è stata accusata di aver frodato 269 filippini nelle Filippine che cercavano lavoro in Italia nell’ambito del programma Decreto Flussi del governo italiano.

Respicio e Dutaro non sarebbero riusciti a fornire i posti di lavoro promessi ai parenti dei denuncianti, per i quali avrebbero pagato fino a 3.000 euro (P181.140).

Il Consolato Generale precisa: “L’avvocato Di Blasi presenterà nei prossimi giorni ulteriori denunce davanti alla Procura della Repubblica, che dovrà esaminare le denunce e decidere se portare il caso in giudizio”.

Il console generale Elmer Cato aveva raccomandato di nominare un avvocato per i denuncianti, proposta approvata dal ministro degli Esteri Enrique Manalo.

Rappler in precedenza ha parlato con alcuni filippini che affermavano di essere stati truffati da Alpha Assistenza, spiegando in dettaglio come loro o i loro parenti hanno affrontato le procedure di richiesta del visto per il lavoro promesso in Italia. Non furono mai pubblicati.

READ  Tutto quello che c'è da sapere sull'Open d'Italia 2022

Anche l’Ambasciata italiana a Manila ha confermato che Alpha Assistenza è stata segnalata nelle richieste di visto con permessi di lavoro rivelatisi falsi.

A settembre Alpha Asistenza ha negato il coinvolgimento in qualsiasi attività illegale. – Rappler.com

1 euro = 60,38 pesos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *