I cacciatori sono stati incoraggiati a inviare campioni per i test per la malattia del deperimento cronico e la tubercolosi bovina

I cacciatori sono stati incoraggiati a inviare campioni per i test per la malattia del deperimento cronico e la tubercolosi bovina

Con i siti di raccolta dei test sulla malattia da deperimento cronico aperti per un altro anno, i cacciatori sono incoraggiati a inviare campioni di cervi, alci e alci. Un comunicato stampa del Ministero dell’Ambiente afferma che i campioni degli animali raccolti possono essere inviati ovunque, ma ci sono zone di gestione della fauna selvatica su cui si concentrano: (WMZ) 2W, 9, 10, 37, 47, 50 e 55.
La CWD è stata rilevata in 60 aree di gestione della fauna selvatica nella provincia.

La provincia effettuerà inoltre test sulla fauna selvatica per individuare la tubercolosi bovina nelle aree di gestione della fauna selvatica 37 e 48, perché è stata rilevata nei bovini di queste aree all’inizio di quest’anno, ma non è stata ancora rilevata nella fauna selvatica del Saskatchewan. I cacciatori con campioni testati per entrambe le malattie possono registrarsi online per ottenere un numero di tracciabilità e il campione deve essere imballato in una doppia confezione prima di essere portato in qualsiasi luogo di consegna.

La CWD è una malattia infettiva che colpisce il sistema nervoso centrale in specie come cervi, alci e alci e non esiste una cura conosciuta. È quasi sempre fatale negli animali infetti e alti tassi di infezione possono colpire le popolazioni. La malattia si è diffusa in gran parte del Saskatchewan meridionale, quindi i test aiutano il ministero a monitorare la diffusione della malattia e a gestire gli sforzi di conservazione.

La tubercolosi bovina è un’infezione batterica cronica e contagiosa che causa debolezza cronica e perdita di peso, di solito colpendo il tratto respiratorio degli animali infetti. Sebbene sia possibile che la tubercolosi bovina si diffonda dagli animali all’uomo, è estremamente rara.

READ  Costruire un satellite in legno? Usa la magnolia

È possibile registrare i propri campioni di prova Qui.

Clicca qui per ulteriori informazioni sulla tubercolosi bovina. Infografica sulle mucche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *