Ha spiegato la controversia sollevata dall'attore Noah Schnapp

Ha spiegato la controversia sollevata dall'attore Noah Schnapp

Cose strane L'attore Noah Schnapp è stato criticato per le sue recenti azioni e commenti riguardo alla guerra tra Israele e Hamas.

Noah Schnapp ha interpretato il ruolo principale Cose strane Da quando la serie è stata presentata per la prima volta su Netflix nel 2016. Lo spettacolo è diventato un successo immediato e ha catapultato Schnapp e i suoi co-protagonisti nella celebrità e direttamente sotto gli occhi del pubblico.

Perché Noah Schnapp è diventato così controverso?

Netflix

Noah Schnapp è stato oggetto di molte polemiche negli ultimi mesi. La reazione negativa deriva dalla posizione filo-israeliana del giovane attore sulla scia della guerra in corso tra Israele e Hamas.

Schnapp ha pubblicato una storia su Instagram lo scorso novembre, mostrando lui e i suoi amici in un bar che ridevano tra loro mentre distribuivano manifesti stampati con le frasi “Hamas è l’ISIS” e “Il sionismo è sexy”.

All’inizio di ottobre 2023, il gruppo militante palestinese noto come Hamas ha lanciato un attacco contro Israele che ha ucciso più di 1.200 persone, la maggior parte delle quali civili. Due giorni dopo, il governo israeliano dichiarò guerra a Hamas e iniziò a imporre un assedio alla Striscia di Gaza.

Il conflitto che ne seguì costò la vita a più di 20.000 palestinesi e spinse molti in tutto il mondo a chiedere un cessate il fuoco tra le parti opposte.

In risposta alle dichiarazioni di Noah Schnapp, un folto gruppo di Cose strane I fan hanno presentato una petizione per rimuoverlo dal cast della prossima quinta stagione dello show, che non è ancora entrata in produzione.

Noah Schnapp non è l'unico oggetto recente di reazione negativa

La recente controversia di Schnapp è stata tutt'altro che un incidente isolato a Hollywood.

READ  Shakira ammette di frode fiscale in un lungo caso spagnolo e ottiene la sospensione della pena detentiva

A novembre, l'attrice Melissa Barrera è stata licenziata dal cast del prossimo film horror Il settimo grido Per un messaggio di sostegno filo-palestinese ha pubblicato sui social media.

Altrove, la vincitrice dell’Oscar Susan Sarandon è stata licenziata dalla sua agenzia di talenti per i commenti fatti durante una manifestazione filo-palestinese sulla persecuzione ebraica.

Al momento Netflix non ha preso alcuna decisione ufficialmente annunciata riguardo la partecipazione di Noah Schnapp al film Cose strane Quinta stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *