Google si sta preparando ad aggiornare Pixel per risolvere il problema di accesso allo spazio di archiviazione in Android 14

Google si sta preparando ad aggiornare Pixel per risolvere il problema di accesso allo spazio di archiviazione in Android 14

Google su domenica sera Fornita una risposta più dettagliata sui “Problemi di accesso allo spazio di archiviazione dopo l’aggiornamento ad Android 14” su alcuni dispositivi Pixel, incluso come aggirare la correzione e le possibili opzioni di ripristino dei dati.

A seconda del dispositivo, questo problema può comportare l’impossibilità per l’utente principale di accedere all’archivio multimediale. In alternativa, il problema può causare il riavvio del dispositivo con il messaggio “Ripristino dati di fabbrica”. Se questo messaggio viene accettato, i dati di cui non è stato eseguito il backup potrebbero andare persi e, se viene rifiutato, il dispositivo si riavvierà ripetutamente con il messaggio “Pixel in avvio”.

Google

Google inizia dicendo che questo problema di archiviazione riguarda “Pixel 6 e modelli successivi” che “hanno ricevuto l’aggiornamento Android 14 e hanno più utenti (diversi dall’utente principale)”. Ciò comprende “Utenti, ospiti, Profili limitatiE Utenti bambini“, ma non solo accedere a più di un Account Google” all’interno dell’utente principale o Profili di lavoro“.

La società ha già implementato un aggiornamento al sistema Google Play per “aiutare a prevenire che questo problema venga visualizzato su dispositivi aggiuntivi”. Per eseguire l’installazione, apri Impostazioni > Sicurezza e privacy > Sistema e aggiornamento > Aggiornamento del sistema Google Play. L’ultima versione che vediamo oggi è il 1 ottobre 2023.

Per coloro che “attualmente non sono in grado di accedere allo spazio di archiviazione multimediale”, Google sta lavorando a un aggiornamento di sistema che “risolverà il problema e ripristinerà l’accesso ai file multimediali senza la necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica”.

Google sta inoltre “esaminando metodi che potrebbero essere in grado di recuperare alcuni dati” per i dispositivi coinvolti nel ciclo di avvio “Pixel si avvia”. Tuttavia, questo sembra essere più temporaneo: “Forniremo maggiori informazioni non appena saranno disponibili”.

READ  Questo ventilatore a torre "soffia davvero freddo" costa solo $ 50 oggi su Amazon

Per tutti gli altri utenti, compresi quelli che hanno ripristinato le impostazioni di fabbrica dei propri dispositivi, Google afferma di evitare di “creare o accedere a un utente secondario sul dispositivo fino a quando non sarà disponibile un aggiornamento OTA”.

Google termina con le scuse:

Ci scusiamo per l’inconveniente causato e apprezziamo la pazienza.

FTC: Utilizziamo collegamenti di affiliazione automatici per guadagnare entrate. Di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *