Gli Stati Uniti inviano ulteriori sistemi di difesa aerea in Medio Oriente: il Pentagono

Gli Stati Uniti inviano ulteriori sistemi di difesa aerea in Medio Oriente: il Pentagono

I palestinesi cercano vittime sul luogo di un raid israeliano contro una casa a Khan Yunis, nel sud della striscia di Gaza, il 21 ottobre 2023. REUTERS/Ibrahim Abu Mustafa. Ottenere i diritti di licenza

WASHINGTON, 21 ottobre (Reuters) – Gli Stati Uniti invieranno il sistema di difesa missilistico Terminal High Altitude Area Defense (THAAD) e ulteriori battaglioni di sistemi di difesa missilistica Patriot in Medio Oriente in risposta ai recenti attacchi alle forze statunitensi in Iraq, ha riferito il Pentagono. detto sabato. Regione.

Nelle ultime settimane gli Stati Uniti hanno inviato in Medio Oriente una quantità significativa di forze navali, tra cui due portaerei, le loro navi di supporto e circa 2.000 Marines.

Washington è in massima allerta in previsione dell’attività dei gruppi sostenuti dall’Iran mentre le tensioni regionali aumentano durante la guerra tra Israele e Hamas.

“Dopo discussioni approfondite con il presidente (Joe) Biden riguardo alla recente escalation da parte dell’Iran e delle sue forze per procura in tutto il Medio Oriente, oggi ho avviato una serie di ulteriori passi per rafforzare la posizione del Dipartimento della Difesa nella regione”, ha affermato il segretario alla Difesa Lloyd Austin . Lo ha detto in un comunicato.

Austin ha detto che invierà ulteriori forze in base agli ordini di prepararsi allo schieramento, ma non ha specificato il loro numero. Il Pentagono ha già messo circa 2.000 soldati in stato di massima prontezza nel caso in cui dovessero essere dispiegati nella regione.

Austin ha aggiunto: “Questi passi rafforzeranno gli sforzi di deterrenza regionale, aumenteranno la protezione militare per le forze americane nella regione e aiuteranno a difendere Israele”.

READ  Gli alleati di Disney e DeSantis hanno posto fine alla disputa legale sul controllo del parco a tema

Gli schieramenti arrivano due anni dopo che l’amministrazione Biden ha ritirato i sistemi di difesa aerea dal Medio Oriente, citando un calo delle tensioni con l’Iran.

Il sistema Patriot, considerato uno dei sistemi di difesa aerea statunitensi più avanzati, di solito scarseggia e gli alleati di tutto il mondo competono per ottenerlo.

Il sistema THAAD è dotato di un potente radar. Lo schieramento statunitense di questo sistema in Corea del Sud nel 2016 ha fatto arrabbiare la Cina, che credeva di poter penetrare nel suo spazio aereo.

Gli attacchi contro le forze americane in Iraq e Siria hanno assistito a un’escalation dallo scoppio del conflitto tra Israele e militanti di Hamas a Gaza. La settimana scorsa, una nave da guerra americana ha abbattuto più di una dozzina di droni e quattro missili da crociera lanciati dagli Houthi sostenuti dall’Iran dallo Yemen.

Israele ha iniziato il suo “assedio globale” di Gaza dopo un attacco transfrontaliero lanciato il 7 ottobre da attivisti del Movimento Islamico oltre confine nel sud di Israele, che ha portato all’uccisione di 1.400 persone, la maggior parte dei quali civili, in uno shock che scioccato Israele.

Sabato il Ministero della Sanità di Gaza ha dichiarato che gli attacchi aerei e missilistici israeliani hanno ucciso almeno 4.385 palestinesi, tra cui centinaia di bambini, con oltre un milione di sfollati su una popolazione di 2,3 milioni di abitanti della piccola enclave.

(Segnalazione di Idris Ali e Phil Stewart; Segnalazione di Muhammad; Segnalazione di Idris Ali e Phil Stewart) Montaggio di William Mallard

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Il corrispondente per la sicurezza nazionale si concentra sul Pentagono a Washington, DC, riferendo sulle attività e operazioni militari statunitensi in tutto il mondo e sul loro impatto. Ha riferito da più di venti paesi tra cui Iraq, Afghanistan, gran parte del Medio Oriente, Asia ed Europa. Da Karachi, Pakistan.

READ  L'evacuazione di Mariupol è stata interrotta mentre i funzionari ucraini hanno accusato la Russia di aver violato il cessate il fuoco

Phil Stewart ha riferito da più di 60 paesi, tra cui Afghanistan, Ucraina, Siria, Iraq, Pakistan, Russia, Arabia Saudita, Cina e Sud Sudan. Pluripremiato corrispondente per la sicurezza nazionale con sede a Washington, Phil è apparso su NPR, PBS NewsHour, Fox News e altri programmi e ha moderato eventi sulla sicurezza nazionale, tra cui il Reagan National Defense Forum e il German Marshall Fund. Ha ricevuto l’Edwin M. Hood Award per la corrispondenza diplomatica e il Joe Galloway Award.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *