Gli Stati Uniti affermano che il ministero guatemalteco sta interferendo nel trasferimento del potere elettorale

Gli Stati Uniti affermano che il ministero guatemalteco sta interferendo nel trasferimento del potere elettorale

Il presidente eletto del Guatemala Bernardo Arevalo fa un gesto nel giorno in cui si rivolge ai suoi sostenitori durante una protesta davanti alla Corte Suprema di Giustizia, dopo aver temporaneamente sospeso la sua partecipazione alla transizione del governo a seguito di un’irruzione della Procura Suprema nelle strutture elettorali di Città del Guatemala… Ottenere i diritti di licenza Per saperne di più

CITTÀ DEL GUATEMALA, 1 ottobre (Reuters) – Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato domenica di essere profondamente preoccupato per il fatto che il ministero pubblico del Guatemala stia cercando di indebolire il trasferimento dei poteri al presidente eletto Bernardo Arévalo, che ha ottenuto una vittoria schiacciante ad agosto.

Il ministero, che opera in modo simile ai pubblici ministeri di altri paesi, venerdì ha fatto irruzione nella Corte Suprema Elettorale per almeno 20 ore per confiscare scatole contenenti i tabulati dei voti nelle elezioni generali.

“Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati per gli sforzi in corso volti a indebolire la transizione pacifica del potere in Guatemala al presidente eletto Arévalo”, ha detto in una nota il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller.

La dichiarazione aggiunge che gli Stati Uniti impongono restrizioni sui visti agli attuali ed ex membri del Congresso, ai funzionari della giustizia e a chiunque altro mini la democrazia.

Il governo guatemalteco non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il Pubblico Ministero ha affermato che “agisce in ogni caso in modo obiettivo e imparziale per garantire il rigoroso rispetto della legge”.

Arévalo, ex diplomatico e deputato di 64 anni, entrerà in carica a gennaio. Si è ripetutamente lamentato di un “colpo di stato” e di persecuzioni da parte dei pubblici ministeri contro di lui e il suo partito, il Movimento Semela.

READ  Ha pubblicato una foto di Lukashenko dalla Bielorussia dopo le voci sulla sua salute | Notizie di politica

“Non c’è dubbio che queste azioni… portano all’annullamento del risultato elettorale e alla distruzione del sistema democratico”, ha detto Arévalo sabato in un video pubblico.

Anche l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani a Ginevra ha espresso preoccupazione per le azioni intraprese dalla Procura.

“Questi eventi sono gli ultimi di una lunga lista di misure profondamente preoccupanti adottate nelle ultime settimane, che – nel loro insieme – sembrano mirate a minare l’integrità del processo elettorale e a indebolire lo Stato di diritto più in generale”, ha affermato l’Alto Commissario Volker Türk. un permesso.

A cura di Drazen Jorgić e Cynthia Osterman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *