Gli astronauti dell’Agenzia spaziale europea si esercitano in missioni di squadra al largo della luna in Norvegia

Gli astronauti dell’Agenzia spaziale europea si esercitano in missioni di squadra al largo della luna in Norvegia

Due astronauti europei rintracciano un tesoro di rari cristalli lunari in un fiordo norvegese come parte del corso di geologia di Pangea. – ESA

Due astronauti europei rintracciano un tesoro di rari cristalli lunari in un fiordo norvegese come parte di una missione per… Pangea Corso di geologia.

Gli astronauti dell’ESA Alexander Gerst e Samantha Cristoforetti trascorrono una settimana esplorando una montagna di magma in fase di cristallizzazione Lofotenuna remota località artica in Norvegia, come se stessero pianificando una spedizione lunare.

Gli astronauti sono studenti di geologia affermati, pronti a migliorare la loro conoscenza delle rocce lunari con in mente le future missioni Artemis della NASA. Alexander e Samantha si sono uniti alla formazione dopo aver partecipato a precedenti corsi Pangea in Italia, Germania e Spagna.

L’astronauta dell’ESA Samantha Cristoforetti riceve una formazione di geologia in classe da eminenti scienziati europei durante una sessione Pangea alle Lofoten, in Norvegia. – ESA

Alexander e Samantha utilizzeranno mappe dettagliate e Immagine satellitare multispettraleS, o ciò che gli esperti chiamano geologi di telerilevamento, per pianificare il loro viaggio. “Le future missioni sulla luna trarranno vantaggio da questa tecnologia per determinare dove gli astronauti atterreranno ed esploreranno”, afferma il geologo planetario e istruttore PANGEA Ricardo Pozzoppon.

In quest’area, gli astronauti faranno affidamento Applicazione dedicata, campo e-bookE Per documentare i loro risultati scientifici.

Schiarisci come un diamante

I principali scienziati planetari europei si aspettano che i due astronauti identifichino alcuni dei campioni meglio conservati della Terra di una roccia abbondante negli altopiani lunari: gli anortositi. Quando la luce risplende su queste colline e valli, la superficie risplende perché le rocce sono fatte di cristalli.

READ  La NASA si prepara a lanciare il satellite per il monitoraggio del clima GOES-T

“L’anortosite è incredibilmente esposta in questo angolo del mondo. È stata levigata dal ghiacciaio nel corso di milioni di anni”, spiega il professore di petrologia Kar Kollrod, geologo e curatore del Norwegian Mining Museum di Kongsberg.

Gli anortositi sono difficili da trovare perché di solito si trovano in profondità nella crosta terrestre, mentre sulla Luna sono ovunque.

“Esplorare questo fiordo è come camminare sulla luna. Le montagne sono come l’oceano fuso della prima luna, quando il nostro satellite naturale era una palla di fuoco con una superficie fusa su cui erano appollaiati massi rocciosi di Anorthocites. Qui possiamo vedere cosa avrebbe avuto l’aspetto della crosta lunare”, spiega Matteo Masserone, geologo planetario e principale istruttore di Pangea.

Spostali

Quest’ultima sessione di geologia in Norvegia mira a rinfrescare le abilità geologiche degli astronauti e colmare le lacune nella scienza lunare.

“È fondamentale che gli astronauti tengano gli occhi aperti. Conoscere la storia dietro queste rocce può portarli sulla Luna”, afferma Carr.

Durante la spedizione norvegese, gli istruttori consentono agli astronauti di dedicare più tempo all’esplorazione in modo indipendente, fino a quattro viaggi sul campo in soli due giorni. Con il progredire dell’addestramento, gli astronauti sperimentano un cambiamento di prospettiva: trovano la motivazione per perseguire la scoperta scientifica.

L’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Samantha Cristoforetti utilizza una lente portatile per osservare i minerali trovati in un campione di roccia durante una sessione di addestramento Pangea alle Lofoten, in Norvegia. – ESA

“Gli astronauti danno i migliori risultati quando viene loro concessa una ragionevole quantità di autonomia. Incoraggiamo il loro apprezzamento per la vera esplorazione”, spiega Matteo.

READ  Hubble rileva la stella più lontana che tu abbia mai visto

“Quando atterriamo sulla luna, dobbiamo essere scienziati sul campo efficaci, che possono essere i migliori ‘geosensori’ in ambienti lunari precedentemente inesplorati. Ci sono cose che solo gli occhi umani possono percepire”, afferma l’astronauta dell’ESA Alexander Gerst. .

Squadra A pubblicata carta sulle migliori pratiche geologiche per addestrare i prossimi astronauti a camminare sulla luna. Il team di Pangea ha esaminato gli esercizi condotti durante l’era Apollo.

Il motto dell’addestramento orientato alla missione durante le ultime tre missioni Apollo – “Addestrali, fidati di loro, liberali” – è stato il più produttivo nella scoperta scientifica sulla luna.

Astronauti di addestramento per l’esplorazione scientifica delle superfici planetarie: il programma PANGEA dell’ESAScience Direct (accesso libero)

Astrobiologia, Star Trek, Squadra in trasferta,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *