Gli archeologi italiani scoprono il busto in marmo del primo imperatore di Roma, agosto | Notizie intelligenti

La scorsa settimana, i lavoratori edili hanno eseguito restauri a IserniaUna città dell’Italia centro-meridionale ha scoperto un’immagine perduta da tempo di un antico sovrano: una testa di marmo stagionata che risale ai giorni dell’Impero Romano.

I ricercatori ritengono che la figura marmorizzata raffigura agosto, Che governò come primo imperatore romano dal 27 a.C. fino alla sua morte nel 14 d.C., il figlio adottivo di Giulio Cesare, Augusto, sovrintese a un periodo di colossale colonizzazione e crescita imperiale. Insieme al naso gravemente danneggiato e alla perdita del resto del corpo, la testa è rimasta relativamente sana, secondo dichiarazione Rilasciato su Facebook dal governo locale Dipartimento di archeologia.

Gli scienziati hanno scoperto il promontorio durante il ripristino delle mura della storica città di Isernia, parti delle quali sono state costruite durante il regno della Roma imperiale, secondo l’agenzia di stampa italiana. Ansa. Come una stazione di notizie locale È la notizia Si segnala che i muri sono crollati durante i precedenti lavori di scavo; Gli sforzi per ricostruirlo si sono rivelati controversi nella piccola città.

Parlare a È la notiziaIl supervisore Dora Catalano e l’archeologa Maria Deletta Colombo, che stanno entrambi supervisionando il nuovo progetto, hanno detto che alcuni locali avevano suggerito di sostenere le mura storiche con pilastri di cemento.

La coppia ha spiegato, secondo Google Translate, “Abbiamo sottolineato che una soluzione non era possibile, anche perché le fondamenta avrebbero rischiato di distruggere le fondamenta dei muri ed eventuali tracce dell’antica presenza nella zona”.






Il profilo laterale della testa marmorea è stato scoperto durante gli scavi nei pressi delle mura di Isernia, città dell’Italia centro-meridionale con una storia di occupazione da parte delle forze romane.

(Commissione per il Controllo delle Antichità, Belle Arti e Paesaggi in Molise)

Operai edili sono caduti su un piano di marmo durante gli scavi e il restauro di una cinta muraria storica in una piccola città del sud Italia.

(Commissione per il Controllo delle Antichità, Belle Arti e Paesaggi in Molise)

READ  Italia vs. Polonia - TV, LIVE-STREAM, LIVE-TICKER, Line-up: trasmissione All About Nations League

Invece, gli archeologi – che hanno iniziato i lavori il 30 marzo – si stanno sforzando di ripristinare i muri in modo da migliorare la loro integrità strutturale preservando il loro patrimonio culturale.

“Sì, è proprio lui, l’imperatore Augusto, che è stato ritrovato oggi durante gli scavi”, ha scritto nel comunicato, tradotto da ARTNewsClaire Sylvin. “Perché è dietro le mura della città [lies] La sua storia impenetrabile con il cemento [pillar]. “

Per ogni rapporto separato da È la notiziaE il Il sindaco Giacomo Dabolonio ha annunciato che il raro manufatto rimarrà ad Isernia e sarà eventualmente esposto nel vicino Museo di Santa Maria delle Monach.

Questa scoperta testimonia la presenza dei romani nell’antica colonia di Isernia, allora nota come Isemia. Durante il I secolo aC, le potenze vicine in Italia combatterono per il controllo della piccola città, che era strategicamente situata come “porta” per l’espansione nella penisola, scrisse Barbara Fino per un giornale locale. Rivista Molise.

Le forze romane conquistarono Isernia per la prima volta intorno al 295 a.C., ei suoi precedenti occupanti furono, e SamnetUn gruppo di potenti tribù provenienti da una regione montuosa a sud dell’Appennino centrale, riconquistò la città nel 90 a.C. dopo un lungo assedio. Come osserva John Rickard Historyofwar.orgIl blocco è avvenuto durante Guerra sociale, Tre anni di scontro tra la Repubblica Romana ed i suoi vecchi alleati, che volevano essere riconosciuti cittadini romani.

Un'antica cinta muraria nel comune di Isernia

Un’antica cinta muraria nel comune di Isernia

(TheFab4 tramite Wikimedia Commons sotto CC BY-SA 3.0)

La maggior parte delle ribellioni sono persone che cercano di separarsi da qualche forza – la Confederazione sta cercando di staccarsi dagli Stati Uniti, le colonie americane stanno cercando di separarsi dagli inglesi – e la cosa strana della guerra sociale è che gli italiani stanno cercando di combattere la loro modo dentro Sistema romano ” Mike Duncan, Autore La tempesta prima della tempesta: l’inizio della fine della Repubblica romana, Raccontare Smithsonian Lauren Poissonnault della rivista nel 2017. “I risultati finali per consentire agli italiani di diventare cittadini romani a pieno titolo non sono stati nulla. Non ci sono state conseguenze. Quella volta e lì”.

Pepe Rivista Molise, Le forze romane presto riconquistarono la città e ne distrussero la maggior parte con la terra, e ricostruirono la città come centro romano.

Ad esempio È la notizia Secondo i rapporti, i ricercatori hanno identificato la testa appena scoperta come un ritratto di Augusto basato su “Coda di rondine“Acconciatura”: ciocche di capelli fitte che sono divise e nettamente divise in “a forma di V” o Pinze per forme.

In generale, questa immagine segue da vicino Stile Primaporta Di costruire il viso. Lo stile divenne popolare intorno al 20 a.C. e divenne il modo predominante per fotografare Augusto nei ritratti ufficiali, secondo università di Cambridge. Le caratteristiche lucide di queste statue sono enfatizzate dalle serrature a forma di virgola sul righello Gioventù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *